Justice League: non il solito film DC?

Cosa possiamo aspettarci dal nuovo cinecomic griffato Zack Snyder? Ecco le nostre impressioni dopo aver visto il trailer ufficiale.

Justice League: non il solito film DC?
Articolo a cura di

È passato ormai un anno dall'uscita di Batman v Superman: Dawn of Justice, il controverso blockbuster che ha espanso il mondo introdotto ne L'Uomo Acciaio per regalarci il DC Extended Universe, un macrocosmo cinematografico dove - finalmente - i vari eroi della DC Comics coesistono, esattamente come nei fumetti. Un macrocosmo che, per ora, complice anche l'uscita di Suicide Squad, non ha convinto proprio tutti, principalmente a causa dell'approccio a tratti un po' pretenzioso di Zack Snyder, cineasta le cui ambizioni necessitano ogni tanto di una supervisione dall'alto. E sembrerebbe proprio che il DCEU sia in procinto di accantonare l'atmosfera eccessivamente seriosa, contaminata dalle precedenti incursioni nel genere supereroistico di Christopher Nolan (i cui film però avevano una sana dose d'ironia e risate), a giudicare da quanto visto finora sia di Wonder Woman, in uscita a giugno, che di Justice League, che arriverà nelle sale a fine novembre. Proprio quest'ultimo titolo, in occasione del Comic-Con di San Diego lo scorso luglio, ha fatto parlare di sé grazie ad un montaggio di scene che suggerivano una maggiore leggerezza, impressione confermata dal primo trailer ufficiale. Cosa possiamo aspettarci, dunque, dal debutto cinematografico della celebre squadra della DC?


Tutti all'appello

Come già mostrato in Batman v Superman e Suicide Squad, la Justice League sarà composta, per ora, da cinque membri: Batman, Wonder Woman, Aquaman, Flash e Cyborg. Spetterà a loro sconfiggere Steppenwolf, emissario di Darkseid (ma in questo trailer entrambi i villain sono assenti). Ciò che salta all'occhio è soprattutto il signore di Atlantide, interpretato da Jason Momoa, risposta perfetta a decenni di prese in giro nei confronti del supereroe acquatico, anche in prodotti della stessa Warner Bros., proprietaria della DC (vedi The Big Bang Theory). L'approccio di Snyder, che porrà le basi per un film interamente dedicato ad Aquaman per la regia di James Wan, sembra trarre ispirazione in parte dal recente operato fumettistico di Geoff Johns (uno dei responsabili del DCEU), il quale ha apertamente affrontato i luoghi comuni relativi al personaggio (nel filmato del Comic-Con c'è una frecciatina legata alla sua presunta capacità di parlare con i pesci). Inoltre, risulta evidente che i vari universi narrativi dei singoli eroi alimenteranno il film, poiché nel trailer intravvediamo sia i guerrieri di Atlantide che le Amazzoni in battaglia contro i Parademoni (creature alate al servizio di Darkseid), presumibilmente in un prologo, e scopriamo che anche al cinema Barry Allen deve fare i conti con un padre ingiustamente imprigionato.

Il Dinamico Duo

In assenza di Robin, ucciso dal Joker anni fa, sembra che Barry (Ezra Miller), l'uomo più veloce del mondo, sia destinato a diventare per certi versi il pupillo di Bruce Wayne (protagonista di un reclutamento che ricorda a tratti il rapporto fra Tony Stark e Peter Parker nei film della Marvel). Un abbinamento capace di far emergere il lato meno tormentato del difensore di Gotham City, con uno scambio di battute in particolare che è già di culto: Barry chiede a Bruce (Ben Affleck), giustamente, quali siano i suoi poteri, e il miliardario risponde "Sono ricco" (nei fumetti più recenti l'elemento umano di Batman è occasionalmente oggetto di scherno da parte dei colleghi). Ma anche Aquaman sembra essere in grado di formare un sodalizio memorabile con il vigilante di Gotham, al punto da meritarsi un commento di incoraggiamento dal commissario Gordon (J.K. Simmons). Sarà abbastanza per risollevare le sorti del DCEU? Le premesse giuste ci sono, almeno a giudicare dal full trailer di Justice League.

Una super-assenza

Per forza di cose, sebbene sia palese che il suo ritorno avverrà entro la fine del film, il trailer omette completamente Henry Cavill nei panni di Superman, anche a livello di menzioni, limitando il suo angolo del mondo DC ad una fugace apparizione di Lois Lane (Amy Adams). È ipotizzabile che la Warner preferisca aspettare l'estate, periodo in cui dovrebbe uscire il prossimo trailer, per regalarci qualche indizio sulla resurrezione dell'eroe kryptoniano, o almeno mostrarci Lex Luthor (Jesse Eisenberg), che nella sua precedente apparizione aveva stretto una sorta di alleanza con Steppenwolf e Darkseid. L'altra assenza notevole, per quanto concerne i membri storici della Justice League e partendo dal presupposto che la frase "Unite the Seven" - usata per scopi promozionali lo scorso anno - sia legata alla squadra, è Lanterna Verde, per il quale si parla di un cameo per introdurre il lato più puramente cosmico del DCEU, che sarà esplorato nel 2020 nel film Green Lantern Corps. In caso ciò sia vero, difficilmente vedremo Hal Jordan (o un'altra Lanterna) nel trailer, per preservare la sorpresa ma soprattutto per evitare che il pubblico ripensi al film con Ryan Reynolds...

Che voto dai a: Justice League

Media Voto Utenti
Voti: 260
6.9
nd