John Wick 3: Parabellum, alla scoperta del terzo capitolo del franchise

Tutto quello che c'è da sapere su uno degli action movie più attesi del prossimo anno, sempre con protagonista il mitico Keanu Reeves

speciale John Wick 3: Parabellum, alla scoperta del terzo capitolo del franchise
Articolo a cura di

Da piccoli film, grandi franchising. A dire il vero è un mantra che si adotta poco, specie perché solitamente i franchise li sviluppano gli studio di Hollywood, che sono poi le produzioni con i budget più alti, ma nel caso di John Wick è calzante. Uscito ormai quattro anni fa e girato con un budget di appena venti milioni, con protagonista una star oggi di medio livello come Keanu Reeves, il film della coppia allora emergente Chad Stahelski e David Leitch ha riscosso subito il favore di un nugolo neanche tanto piccolo di appassionati, che ha portato introiti superiori al triplo della somma investita.
Il successo nasceva da tre fattori, in questo caso: linee narrative ridotte all'osso, azione martellante e un sottobosco criminale ben delineato e affascinante. L'anno scorso, poi, è arrivato il sequel, che ha lasciato evolvere fisiologicamente la formula, rendendo tutto più grande e portando il franchise su di un nuovo livello. Forse non riuscito come il primo ma sicuramente più dinamico e brutale, John Wick: Capitolo 2 ha visto il solo Stahelski prendere in mano le redini del franchise, con Leitch occupato a dirigere Atomica Bionda e Deadpool 2.
Si è esplorato più a fondo il mondo underground degli assassini, rendendo il progetto internazionale e mettendo in luce il rapporto tra criminalità e Continental, la catena alberghiera adibita ai servizi di questa particolare clientela. E alla fine il risultato è stato mettere John Wick ancora più nei guai, tanto che nel terzo e attesissimo capitolo della serie sarà la sola preda cacciata da un branco di leoni inferociti.

Prepararsi alla guerra

Per dare l'idea del caos in cui si dovrà muovere il nostro assassino preferito, il titolo del film è già indicativo: Parabellum, che tradotto dal latino significa letteralmente "prepararsi alla guerra". Sì perché, dopo aver infranto una delle ferree leggi del Continental -nessuno spargimento di sangue all'interno dell'albergo-, adesso John è ricercato dalla malavita di mezzo mondo, ma questo anche perché la sua vittima, Santino D'Antonio (Riccardo Scamarcio), era un membro della Tavola Alta degli affiliati al Continental (cioè la Mafia). Conoscendo la situazione di John, però, prima di scomunicarlo dalla Casta dei Sicari ed emettere una condanna a morte, il direttore Winston (Ian McShane) gli concede un piccolo margine di manovra: un'ora per mettersi in salvo prima che il contratto venga attivato. Un'ora per darsi alla macchia e cominciare i preparativi per la guerra, che lo vedrà da solo contro un'intero mondo criminale assetato di soldi e potere.
Sulla carta, John Wick 3: Parabellum è sicuramente il capitolo che più di tutti potrebbe consegnare alla gloria il franchise, quello che dovrebbe mettere da parte una struttura di uccisioni piramidale per concentrarsi sulla sopravvivenza pura, anche se in una location metropolitana come quella di New York. A quanto pare, infatti, il terzo film sarà quasi totalmente ambientato nella Grande Mela, una giungla urbana disseminata di pericoli nella quale John dovrà muoversi abilmente per evitare e al contempo massacrare sfilze di predatori, intenzionati a intascare la taglia di 14 milioni che pende sulla sua testa.
Proprio per l'ingente somma di denaro, non è chiaro inoltre se il Kingpin dei senzatetto, Bowery (Laurence Fishburne), possa mantenere intatta la sua alleanza con Wick, e visto il tema della sopravvivenza, a questo giro, il nostro eroe potrebbe non avere nessun alleato. Almeno non umano, perché dalle foto dal set uscite finora abbiamo avuto modo di notare come ci sarà un nuovo cane al fianco di John, oltre a un cavallo, utilizzato per muoversi tra le strade di New York, il che rende indubbiamente tutto molto interessante -già ci immaginiamo una carica al galoppo a colpi di mitra contro i suoi nemici.
Tornando anzi a Bowery, l'ultima foto ufficiale rilasciata lo mostra in compagnia di Winston con sotto la didascalia "Old Friends. New Enemies", il che lascerebbe pochi dubbi sull'affidabilità dei due. In fondo, se hai il mondo contro, meglio seguire la corrente, specie poi per Bowery, che può fare affidamento su di un'importante rete di senzatetto sparsi in ogni angolo della città.

Tra le new entry più importanti di John Wick: Parabellum, infine, troviamo su tutte Halle Berry e Anjelica Houston. Sul personaggio della seconda purtroppo non sia hanno dettagli, se non che si chiami The Director, dettaglio che -unito alla caratura dell'attrice- potrebbe significare un ruolo da simil matriarca di una famiglia criminale o capo dei servizi segreti. Della Barry sappiamo invece che interpreterà tale Sofia, descritta come "una donna impegnata in una missione molto importante". Che poi sia pro o contro John non ci è ancora dato saperlo, ma dalla prima foto ufficiale il personaggio della Berry appare sensuale e agguerrito, accompagnato inoltre da due bellissimi -e sicuramente pericolosi- cani, il che la rende ancor più caratterizzata e affascinante.
Anche Jason Mantzoukas è tra i nuovi arrivi, e su di lui possiamo dirvi che interpreterà un personaggio abbastanza curioso conosciuto come Tick Tock Man, uomo dal piglio indubbiamente eccentrico. Di ritorno dopo il Capitolo 2 ci saranno anche l'Ares e il Cassian di Ruby Rose e Common, sicuramente contro l'assassino del loro ex-capo, Santino.
L'attesa è insomma molto alta per John Wick 3: Parabellum, che più dei capitoli precedenti potrebbe riscrivere le regole dell'action al cinema, regalandoci un viaggio ipercinetico e stordente in una New York criminale minacciosa e avvolgente, pronta ad accoglierci nella sua stringente morsa il prossimo 17 maggio 2019, giorno della release del film.

Che voto dai a: John Wick 3 - Parabellum

Media Voto Utenti
Voti: 53
8.1
nd