Marvel

Infinity War, spietati al servizio di folli: analisi dell'Ordine Nero di Thanos

Alla scoperta di poteri e abilità dei cinque "generali" al servizio del Titano Matto, prossimi grandi villain del nuovo Avengers dei fratelli Russo

speciale Infinity War, spietati al servizio di folli: analisi dell'Ordine Nero di Thanos
Articolo a cura di

Nonostante una mente brillante e una forza fisica portentosa, che gli permettono di essere anche un ottimo stratega e un combattente grezzo e violento nel corpo a corpo, anche un feroce tiranno come Thanos ha bisogno di un suo esercito. Non che necessiti di una moltitudine di sgherri ai suoi comandi, ma di persone fidate e soprattutto spietate come lui sì. Dal '73 fino al primo decennio del 2000, però, il Titano Folle assuefatto alla morte non ha mai avuto camerati degni del suo potere, fino alla geniale pensata del grande Jonathan Hickman nel 2013, che festeggiando proprio i 40 anni di vita del portentoso villain creato da Jim Starlin decise di introdurre nel crossover Infinity questo Ordine Nero, composto da un gruppo di alieni al soldo di Thanos.
Creazioni recenti, dunque, di appena 4 anni, che nel prolifico e lunghissimo mondo del fumetto significa essere praticamente degli infanti, pargoli micidiali comunque scelti dai fratelli Russo per accompagnare il nemico interpratato da Josh Brolin nel prossimo e attesissimo Avengers: Infinity War. Abbiamo già avuto modo di vedere alcune statue mostrate al D23 di quest'anno dedicate proprio ai membri dell'Ordine Nero, ma vista la loro importanza e soprattutto un background storico ridotto, è arrivato forse il momento di approfondirne la storia, così da arrivare preparati alla visione del film e fare la nostra bella figura con il vicino di poltrona, magari totalmente all'oscuro di chi siano Prossima Media Nox, Astro Nero, Fauce D'Ebano, Gamma Corvi e Super Massiva (anche se quest'ultima non comparirà nel crossover).

Cinque cavalieri al servizio del male

Come dicevamo, la loro storia è recente, motivo che poi avrebbe spinto i Russo a volerli fortemente nel franchise, che a questo punto potrebbe attingere davvero molto dal lavoro di Hickman. Non è chiaro, quindi, quanto materiale verrà mixato tra le storie di Starlin e quelle di Infinity, ma la presenza dell'Ordine Nero resta al momento un preciso riferimento alla conclusione delle storyline di Avengers e New Avengers, guarda caso entrambi gruppi già presenti nei film Marvel Studios. Cinque sono comunque gli straordinari membri dell'Ordine Nero, ognuno con le proprie abilità. Nell'evento di Hickman il gruppo aiuta Thanos nelle sue razzie in giro per l'Universo, fino all'arrivo sulla Terra alla ricerca delle Gemme dell'Infinito. Qui ognuno di loro si reca poi dagli Illuminati, ingaggiando uno scontro per il possesso delle Gemme detenute dalle migliori super-menti del pianeta. La storia si protrae per 16 capitoli, per un crossover considerato tra i migliori degli ultimi anni, che vede al centro di molte tavole proprio l'Ordine Nero, novità assoluta del progetto. La formazione originale del gruppo è composta dai cinque nomi sopraccitati, e tra questi Gamma Corvi è il più potente e preferito di Thanos, di cui ne è il vice.

Essere assetato di sangue e privo di compassione, Gamma Corvi possiede super-forza e super-velocità, oltre ad avere un'incredibile resistenza fisica e a combattere con una doppia lancia le cui lame sono in grado di tagliare qualsiasi materiale. Al suo fianco troviamo poi il fratello, Astro Nero, dal fisico possente e completamente differente da Gamma Corvi. Anche lui è dotato di super-forza, ma la sua pelle è completamente impenetrabile. È il membro dell'Ordine fisicamente più impressionante.
Ancora sotto a Gamma Corvi c'è la moglie oscura, Prossima Media Nox, abilissima combattente corpo a corpo e anche'essa super-forte. Questa, se vogliamo, è la linea famigliare del gruppo, mentre i due ulteriori estranei sono Super Massiva e Fauce D'Ebano, la prima telepate dotatissima mentre il secondo viscido scienziato alieno dal grande intelletto e con elevate capacità di persuasione, tanto che si deve a lui l'inaspettata conclusione del crossover Infinity, alla sua sete di potere e alla sua lingua velenosa. A modo loro, ogni membro dell'Ordine Nero è un villain dannatamente interessante e dal look elaborato, specie i membri della famiglia Gamma Corvi, che nella loro spietatezza nutrono un amore malato l'uno per l'altro. Fauce D'Ebano, inoltre, se trasposto a dovere, potrebbe essere il più curioso e affascinante del gruppo, sempre che si trovi poi tempo di approfondirne la psicologia tra necessarie scene d'azione e ovvi focus sui Vendicatori uniti.
Esclusa una breve riapparizione di Gamma Corvi con il Nuovo Ordine Nero, questi personaggi hanno purtroppo per il momento avuto vita breve, o deceduti nel corso di Infinity o scomparsi tra le stelle del cosmo senza essere ripescati.
E non è chiaro se lo saranno o meno, ma tra le new-entry introdotte dal Marvel Now fino a questo ultimo Marvel Legacy sono sicuramente le nemesi scagnozze più apprezzate, che non vediamo l'ora di ammirare in azione in Avengers: Infinity War. Intanto possiamo dire che il loro look cinematografico è praticamente perfetto, sintomo di una cura certosina che speriamo si riversi anche nei contenuti. Lo dicevamo già per Thanos, ma centrare un gruppo così raffinato e sfaccettato di villain, tutti insieme, tutti in una volta, sarebbe il colpo decisivo degli Studios, che potrebbero scacciare il malocchio lanciato ormai da tempo sui loro nemici cinematografici.

Che voto dai a: Avengers: Infinity War

Media Voto Utenti
Voti: 233
8.7
nd