I film in TV dal 13 al 19 gennaio, da Iron Man ad American Pastoral

Alla scoperta di alcuni film che saranno trasmessi in TV dal 13 al 19 gennaio, da xXx - Il ritorno di Xander Cage a Southpaw - L'ultima sfida.

speciale I film in TV dal 13 al 19 gennaio, da Iron Man ad American Pastoral
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Prosegue il nostro appuntamento con i titoli più interessanti che saranno trasmessi nel corso della settimana sulle reti free. Le nostre proposte per i sette giorni a venire guardano ancora una volta al grande pubblico, tra classici più o meno recenti e prime visioni: dal cinecomic Iron Man al "magico" The Prestige di Christopher Nolan, dall'iconico buddy-movie anni '80 Danko fino a ben due film con protagonista Jake Gyllenhall, vero e proprio trasformista sia nel pugilistico Southpaw - L'ultima sfida che nell'amaro Lo sciacallo - The Nightcrawler.
Per concludere con due opere per la prima volta trasmesse in chiaro quali lo scoppiettante xXx - Il ritorno di Xander Cage, con Vin Diesel che torna alla saga di inizio carriera, e American Pastoral, adattamento dell'omonimo romanzo di Philip Roth che segna l'esordio dietro la macchina da presa di Ewan McGregor.

Domenica 13 gennaio - The Prestige (21.15 IRIS)

Christopher Nolan ci trascina nella "lotta all'ultimo sangue" tra due illusionisti nella Londra di fine '800: prima amici, poi spietati rivali, i due iniziano un gioco di vendette e tradimenti destinato a finire in tragedia.
Sulla calibrata sceneggiatura del fratello Jonathan (a sua volta adattamento del bel romanzo di Christopher Priest) il cineasta britannico firma un diabolico e orchestrato organismo a incastri nel quale si trovano coinvolte diverse figure secondarie, pedine di una partita a scacchi in cui i colpi di scena si susseguono in serie in un senso dello spettacolo classico e moderno al contempo.
Christian Bale e Hugh Jackman sono perfetti nei panni dei due magnetici antagonisti, in un cast che vanta la classe di Michael Caine, la bellezza di Scarlett Johansson e Rebecca Hall e il carisma di David Bowie, chiamato qui a vestire i panni di Nikola Tesla.

Lunedì 14 gennaio - Southpaw - L'ultima sfida (23 RAI2)

Il film racconta l'avvincente storia di Billy "The Great" Hope, campione mondiale in carica dei pesi massimi leggeri. Billy Hope è un "southpaw", un pugile mancino, dallo stile aggressivo e brutale. Sembra avere tutto: una grande carriera, una moglie bella e amorevole, una figlia adorabile e uno stile di vita invidiabile.
Una tragedia però è in agguato e quando anche il suo storico amico e manager lo abbandona, Hope tocca il fondo. Per risalire la china, deve rivolgersi a un improbabile alleato in una palestra locale: Tick Willis, un ex pugile diventato l'allenatore dei migliori boxeur dilettanti della città.
Con l'aiuto di Tick, Bill affronterà la battaglia più dura della sua vita, combattendo per redimersi e riconquistare la fiducia delle persone che ama. Una trama energica ma lineare è al centro del film di Antonie Fuqua, un cinema muscolare che trova l'ideale protagonista in un intenso Jake Gyllenhaal.

Martedì 15 gennaio - xXx - Il ritorno di Xander Cage (21.20 ITALIA 1 in prima visione tv)

L'atleta diventato agente governativo Xander Cage ritorna da un esilio autoimposto, trovandosi in rotta di collisione con uno spiegato guerriero alpha di nome Xiang. Questi è alla ricerca di un'arma sinistra e apparentemente inarrestabile nota come il Vaso di Pandora.
Radunando un gruppo di compagni in cerca di adrenalina, Xander si trova avvinghiato in una cospirazione che lega alcune delle più alte cariche dei governi di tutto il mondo. Dopo aver saltato il secondo, evitabilissimo, capitolo, Vin Diesel torna al franchise d'azione che lanciò, insieme alla saga di Fast & Furious, la sua carriera nel cinema action.
Questo terzo episodio punta tutto su uno spettacolo ludico e fracassone, strizzando l'occhio al mondo videoludico, nel quale il Nostro se la vedrà addirittura con le star marziali Donnie Yen e Tony Jaa.

Mercoledì 16 gennaio - Lo Sciacallo - Nightcrawler (23.30 RAIMOVIE)

Lou non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso a un incidente stradale e ha un'illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi.
La sua scalata al successo lo rende sempre più spietato finché, pur di mettere a segno uno scoop sensazionale, arriva a interferire pericolosamente con l'arresto di due assassini... Ed è ancora un mimetico Jake Gyllenhall, qui sciupato ed emaciato, il maggior punto di interesse di questo amaro film diretto da Dan Gilroy, un apologo morale sulle scelte e le loro conseguenze dove il protagonista è trascinato in un abisso sempre più profondo. E con uno sguardo alla società contemporanea che si trasforma in horror della realtà.

Giovedì 17 gennaio - American Pastoral (23.35 CANALE 5 in prima visione tv)

Il protagonista Seymour Levov è un uomo alto, biondo e atletico che tutti chiamano "lo Svedese". Negli anni '50 sposa miss New Jersey, avviandosi a una vita di lavoro nella fabbrica del padre. Nella sua splendida villa cresce Merry, la figlia cagionevole e balbuziente. Finché arriva il giorno in cui le contraddizioni del Paese raggiungono la soglia del suo rifugio, devastandola.
La guerra del Vietnam è al culmine. Merry sta terminando la scuola e ha l'obiettivo di "portare la guerra in casa". Letteralmente. Dal romanzo di Philip Roth, un classico della letteratura americana, Ewan McGregor esordisce alla regia con un'opera ambiziosa che non riesce a carpire tutte le sfumature morali ed allegoriche dell'opera di partenza. Mette però in mostra le buone potenzialità dell'attore, protagonista insieme a Dakota Fanning e Jennifer Connelly, anche dietro la macchina da presa.

Venerdì 18 gennaio - Iron Man (21.25 ITALIA 1)

Il film che ha lanciato definitivamente il Marvel Cinematic Universe nel cuore e nel portafogli degli appassionati. Un film capace di catturare l'attenzione anche dei neofiti per via di una messa in scena equilibrata tra parti più leggere e altre più emotivamente intense - esempio ormai classico del blockbuster 2.0 pensato per il grande pubblico di adolescenti e non.
Dopo l'inizio in Medio-Oriente, con tanto di terroristi e atmosfere vagamente belligere, l'anima più ludica si insinua ben presto nella narrazione, con il miliardario redento Tony Stark pronto a indossare l'armatura robotica per difendere i più deboli.
Una progressione parzialmente lineare che trova frizzante energia nella dinamica regia di Jon Favreau e un'inaspettata cura emotiva nella caratterizzazione del protagonista, interpretato magistralmente dal redivivo Robert Downey Jr. I dilemmi morali uniti all'azione spettacolare si offriranno a prototipo d'ispirazione per molte delle produzioni collegate a venire.

Sabato 19 gennaio - Danko (23.15 RETE 4)

Il capitano della polizia Ivan Danko viene inviato dal Cremlino oltreoceano affinché proceda con l'estradizione dello spietato criminale georgiano Viktor "Rosta" Rostavili. L'ufficiale ha un conto aperto col ricercato, in quanto questi uccise il suo ex-compagno prima di darsi alla fuga in America; allo stesso modo Viktor cova un cieco odio verso Danko, "reo" di avergli ammazzato il fratello.
Con la collaborazione degli agenti americani, Danko prepara la partenza ma proprio all'aeroporto il prigioniero viene liberato da un blitz armato di un gruppo di trafficanti di droga in affari con lui. L'uomo, dimissionato ufficialmente dalle autorità sovietiche per il fallimento della sua missione, decide di mettersi nuovamente sulle tracce dell'evaso con il fondamentale aiuto del detective Art Ridzik.
Buddy-movie assunto a cult non solo per la notevole alchimia, e rispettivo carisma, tra i protagonisti Arnold Schwarzenegger e Jim Belushi, ma anche per la marcata caratterizzazione dei personaggi, deputati della legge russo e americano che si trovano a collaborare in una missione sempre più avvincente. Con alcune sequenze e dialoghi (alcuni frutto dell'adattamento italiano) entrati di fatto nell'immaginario comune.

Quanto attendi: Film in Tv

Hype
Hype totali: 20
74%
nd