Godzilla vs Kong, perché è il film più importante della stagione?

Non solo è tra i titoli più attesi dell'anno, ma il crossover diretto da Adam Wingard è il progetto più importante dell'attuale stagione cinematografica.

Godzilla vs Kong, perché è il film più importante della stagione?
Articolo a cura di

Il Coronavirus ha cambiato nel profondo il modo di fruire il cinema. Essendo vietata a fini sanitari l'esperienza comunitaria della sala, come sappiamo le major hanno trasformato i rispettivi modelli distributivi per non sopperire alle problematiche economiche legate alla Pandemia, le stesse che purtroppo stanno ancora soffrendo le sale cinematografiche di tutto il mondo. Questo ha portato a un radicale cambio di passo, con il sopravvento delle piattaforme streaming o del video on demand (acquisto o noleggio digitale) proprio sui cinema. Una breve parentesi estiva con la riapertura di alcune sale e gli scarsi risultati ottenuti dall'unico blockbuster del periodo, lo sfortunato Tenet di Christopher Nolan, hanno poi purtroppo convinto le grandi compagnie hollywoodiane a non puntare sul cavallo sfavorito e pensare alla massimizzazione del profitto optando per il minor male possibile.

Per quanto riguarda Disney o Universal questo ha significato un posticipo in blocco dei loro film più importanti in calendario con uscite mirate in video on demand e streaming dei titoli "minori", per così dire. Discorso diverso, invece, per la Warner Bros., che scelto e annunciato un modello di distribuzione ibrida per tutto il 2021, con un listino titoli portentoso in uscita nei cinema - dove possibile - e in contemporanea e per un intero mese su HBO Max in America (internazionalmente altrove, tipo su Sky). Il primo film a "subire" questo modello ibrido è stato Wonder Woman 1984, anche se a dire il vero non è stato gestito benissimo a livello globale, il che rende l'attesissimo Godzilla vs Kong di Adam Wingard il progetto più importante dell'attuale stagione cinematografica per una serie di fattori concomitanti.

Lotta per la supremazia

Dicevamo di Wonder Woman 1984 di Patty Jenkins. Uscito in America il 25 dicembre, il film è approdato in Italia e in altri paesi soltanto a febbraio, un mese e mezzo dopo la release originale ibrida, streaming e sale. Questo ha permesso una rapida diffusione della pirateria e un successivo calo d'interesse per il progetto, già fiaccato da due anni di posticipi. Gli incassi al box office non sono stati buoni (ma questo era prevedibile), solo che nemmeno i risultati via streaming hanno raggiunto la soglia stimata e sperata. Colpa della Pandemia, dei ritardi o del modello ibrido?
Questa domanda è il primo punto a rendere Godzilla vs Kong molto importante per Warner Bros. e Legendary, perché sarà curiosamente lui a rispondere alla questione a fine marzo. Sarà comunque più fortunato del cinecomic di Patty Jenkins, perché la massiccia campagna vaccinale americana entro l'inizio della primavera permetterà una significativa - ma non esagerata - riapertura delle sale, il che vorrà dire possibilità in più di vedere il crossover del MonsterVerse al cinema, anche se poi approderà comunque su HBO Max.

In Italia, ad esempio, non è più chiaro quando lo vedremo, dato che il nuovo DPCM del Governo Draghi sembra prorogare ulteriormente la chiusura di cinema e teatri oltre il 27 marzo, e se consideriamo che l'uscita del film è prevista per il 31 del mese, la possibilità di vederlo sul grande schermo entro poche settimane ci sembra un'illusione. Mentre negli Stati Uniti d'America è cosa praticamente certa, anche se poi tutto dipenderà dall'affluenza della gente ancora spaventata dalle probabilità di contrarre il virus (bisogna dirlo: nei cinema sono sempre state molto basse a rigore delle misure precauzionali), da noi l'uscita cinematografica di Godzilla vs Kong non accadrà verosimilmente prima di fine aprile, quando si inizierà la vera e massiccia campagna vaccinale italiana che promette 500 mila vaccinazioni al giorno.

Dove e quando lo vedremo, allora? Molto probabilmente seguirà il percorso già scelto per la Zack Snyder's Justice League, arrivando in video on demand o su qualche emittente satellitare come Sky (in Germania è cosa sicura), ma il fatto è che in America rispetterà la distribuzione ibrida con un aumento importante di sale aperte, mentre worldwide faticherà a trovare spazio nei cinema, il che lo distingue da Wonder Woman 1984 e lo eleva a titolo di punta della stagione perché "cavia" per comprendere l'effettiva validità del modello. Perché se con i vaccini ormai somministrati e una buona parte di sale riaperte gli incassi dovessero subire un rialzo evidente, servirebbe ancora l'opzione ibrida? E se sì, globalmente o solo fuori dagli USA? La risposta del pubblico sarà ovviamente fondamentale, ma è interessante constatare come proprio il crossover del MonsterVerse sia tra le keyword più ricercata di Google da mesi e uno dei film più chiacchierati e approfonditi dell'ultimo anno, anche grazie all'aura di mistero mantenuta fino a un mese fa. Insomma, prima ancora dell'arrivo di Mortal Kombat di Simon McQuoid, il film di prova dell'attuale stagione è proprio Godzilla vs Kong.

Quanto attendi: Godzilla vs Kong

Hype
Hype totali: 122
73%
nd