Gli Incredibili 2, l'analisi del nuovo trailer: The Parr Family is back

Azione al femminile e babysitting la fanno da padroni nel nuovo footage ufficiale dell'atteso sequel diretto da Brad Bird.

speciale Gli Incredibili 2, l'analisi del nuovo trailer: The Parr Family is back
Articolo a cura di

"Se fatto bene, il mestiere di genitore è un atto eroico". Neanche a dirlo, la frase è della saggia e lungimirante stilista dei supereroi del mondo Pixar, Edna Mode, e condensa in poche parole l'intero nuovo trailer ufficiale dell'atteso Gli Incredibili 2, sequel del cartoon del 2004 diretto da Brad Bird dedicato ai Parr, "una normale famiglia di supereroi". Il regista ci ha fatto penare molto prima di tornare dietro la macchina da presa per quello che era molto probabilmente il titolo Pixar più aperto a un prosieguo, ma forse Bird e lo studio hanno deciso di aspettare che i tempi fossero maturi per un ritorno al mondo di Mr. Incredible ed Elastigirl, adesso in uscita in piena era cinecomic, con un mercato saturo di titoli di genere che però è riuscito a trovare "spazio per il dolce", in modo da poter includere nelle portate anche questo sequel chiamato a gran voce dai fan di tutto il mondo.
La degustazione, purtroppo, è ancora molto lontana (l'uscita in Italia è prevista per il 19 settembre), nel mentre però possiamo provare ad analizzare gli ingredienti della portata grazie alle informazioni in nostro possesso, così da capire cosa ci troveremo davanti al momento dell'uscita.


Girl Power e Babysitting

In un periodo dove remake e reboot vengono sviluppati attorno al grido di "girl power!" era logico aspettarsi un focus esclusivamente mirato sulla donna forte, moglie devota e splendida madre che è Helen Parr aka Elastigirl, tanto che nel film il personaggio avrà una storyline a sé stante.

Da quanto visto, si capisce infatti come l'eroina allungabile abbia deciso (o sia stata convinta) a scendere in campo contro i villain in solitaria, con tanto di nuova tuta personalizzata grigio style e una ruggente moto rossa fiammante, senza contare suite di hotel lussuosissimi e stuoli di fan in ogni dove. Dopo gli eventi del primo capitolo, il mondo è nuovamente pronto al ritorno dei supereroi, ma essendo a tutti gli effetti un lavoro a tempo pieno, dove anche promozione e merchandising contano, c'è bisogno più che di un ritorno di un vero e proprio rilancio. E a questo qualcuno ci ha pensato, come vediamo nel trailer, forse persino conscio di come la società abbia bisogno di rivedere i suoi preconcetti sulle donne, tematica molto attuale e in linea con diverse sorgenti di pensiero. E allora i ruoli si invertono, e a casa a badare ai figli mentre la dolce metà è "a divertirsi" rimane il buon Bob, che nel nuovo ruolo di babysitter scoprirà anche gli assurdi poteri del piccolo Jack-Jack. Nel filmato lo vediamo in diversi momenti divertenti insieme al pargoletto, come ad esempio la lettura della favola della buonanotte o durante la merenda, ma in verità Bird ci mostra anche l'esaurimento psico-fisico del superuomo Pixar, la cui nemesi principale non vuole dominare il mondo ma avere solo tre pasti al dì e vedersi cambiato il pannolino a tempo debito. Pare ci sia anche un sottile approfondimento del gap generazionale tra Bob e gli altri due figli adolescenti, ma Mr. Incredibile avrà pure altro da fare oltre che badare alla progenie, dato che insieme all'amico Siberius dovrà affrontare una nuova minaccia, probabilmente senza l'imminente aiuto di Helen e famiglia, magari per dimostrare di essere capace di badare anche sé stesso. Dati gli elementi, è possibile suddividere Gli Incredibili 2 almeno in tre fasi (anche se saranno di più e sicuramente non così precise). La prima è il ritorno dei Parr, che si legherà direttamente al primo film grazie alla minaccia del Minatore, nemico che affronteranno quasi certamente in apertura.

Da lì, un momento di stasi e riflessione, poi via con il girl power e il babysitting, miscelato al nuovo pericolo che Mr. Incredible e Siberius si ritroveranno ad affrontare. Fa piacere, comunque, vedere come il mondo dei supereroi Pixar sia invecchiato alla grande, al netto di ovvi e necessari ritocchi al look grafico, migliorato soprattutto nelle espressioni (già ottime all'epoca) e nei lineamenti dei personaggi. Da quel poco che abbiamo visto, poi, ci sarà anche molta azione che speriamo riesca a bissare le sequenze di genere del primo film, di fattura encomiabile. Il dubbio è quanto originale possa essere in un momento dove il cinema parla ormai alla perfezione il linguaggio dei cinecomic, studiato, approfondito ed elaborato nel corso del tempo. Il bacino di fan c'è ed è numeroso, ma sono le nuove leve quelle che la Pixar dovrà convincere, anche se quando si parla di cinecomic e animazione è davvero facile lasciarsi trasportare, sia emotivamente che al cinema.

Che voto dai a: Gli Incredibili 2

Media Voto Utenti
Voti: 6
8.3
nd