Da Ghostbusters a Eternals : i migliori Blu-ray e DVD di febbraio 2022

Andiamo a scoprire le uscite più attese per il mercato home video di febbraio 2022, da Il collezionista di carte a Cry Macho.

Da Ghostbusters a Eternals : i migliori Blu-ray e DVD di febbraio 2022
Articolo a cura di

Grandi uscite ci attendono per l'home video nel mese di febbraio, come potete vedere anche dai successivi paragrafi che si concentrano su alcuni dei titoli che più hanno caratterizzato l'ultimo periodo. Ce n'è davvero per tutti i gusti, con produzioni di diverso genere, dai blockbuster al cinema d'autore, dalla fantascienza supereroistica al ritorno di iconici personaggi, da nuovi capitoli di fortunate saghe a prodotti d'animazione.

Tra i film più attesi segnaliamo il nuovo episodio degli acchiappafantasmi, che si promette di rilanciare e aggiornare la saga al nuovo millennio, ossia Ghostbusters: Legacy, il particolare e controverso cinecomic Eternals - un film che farà discutere ancora molto a lungo -, l'exploit tutto italiano dell'avvincente Freaks Out e gli ultimi lavori di due maestri del cinema come Clint Eastwood e Pedro Almodovar, rispettivamente con Cry Macho - Ritorno a casa e Madres Paralelas. Ma, come potete vedere nel resto dell'articolo, sono molte le uscite degne di nota, per un mese dove c'è davvero l'imbarazzo della scelta!

Ghostbusters: Legacy (2 febbraio)

Ghostbusters: Legacy è sequel diretto dei film originali e ignora completamente il reboot non canonico del 2016. Con la scomparsa dell'attore Harold Ramis nel 2014, interprete di Egon Spengler, il titolo onora la sua eredità poiché si concentra sui nipoti, costretti a trasferirsi in una vecchia fattoria che Egon ha lasciato loro nel suo testamento. È qui che i giovani protagonisti scoprono tutte le vecchie attrezzature dei Ghostbusters nel seminterrato e nel fienile, il che è un buon tempismo perché c'è anche "qualcosa di strano" in corso nel nuovo quartiere di Summerville, in Oklahoma.

Diretto da Jason Reitman, figlio del regista originale di Ghostbusters Ivan Reitman, il film è interpretato da Carrie Coon, Finn Wolfhard, Mckenna Grace, Paul Rudd, Bokeem Woodbine, Celeste O'Connor e Logan Kimì, e vede anche il ritorno di membri del cast originale come Annie Potts, Sigourney Weaver, Ernie Hudson, Dan Aykroyd e Bill Murray. Tra nostalgia e innovazione, un nuovo inizio per uno dei franchise più amati di sempre: si cita a ripetizione il passato, guardando verso il futuro. Per tutto il resto vi rimandiamo alla nostra recensione di Ghostbusters Legacy.

Il Collezionista di Carte (10 febbraio)

Il Collezionista di Carte vede come protagonista Oscar Isaac nel ruolo di William Tell, un ex militare che vive nell'ombra come giocatore d'azzardo di piccolo cabotaggio. La vita meticolosa di Tell viene scossa dall'incontro con Cirk (Tye Sheridan), un giovane in cerca di vendetta contro un nemico comune. Con il sostegno della misteriosa finanziatrice La Linda (Tiffany Haddish), Tell porta Cirk nel circuito dei casinò per condurlo su una nuova strada. Dei fantasmi del passato, però, non ci si libera così facilmente.

Tra i film più apprezzati della scorsa stagione, anche dalla nostre firme come potete leggere nella recensione de Il Collezionista di Carte, l'ultimo lavoro di Paul Schrader è un intenso thriller psicologico che sfrutta appieno il talento di uno straordinario Oscar Isaac.

Cry Macho - Ritorno a casa (10 febbraio)

Eastwood è anche protagonista del film, nel ruolo di Mike Milo, ex stella del rodeo e ora allevatore di cavalli in declino, che nel 1979 accetta l'incarico di un ex boss di riportare a casa il figlio dal Messico. Costretto a percorrere strade secondarie nel loro viaggio verso il Texas, l'improbabile coppia affronta un viaggio inaspettatamente arduo, durante il quale l'allevatore di cavalli, ormai stanco di tutto, trova dei legami imprevisti oltre che il suo senso di riscatto.

L'ultimo film di Clint Eastwood, girato e interpretato alla veneranda età di novantun anni, è una ballata dolente sulla vecchiaia, a tratti retorica ma pregna di quell'etica tipica del suo cinema, come vi raccontavamo nella nostra recensione di Cry Macho: il cowboy per eccellenza è ancora tra noi!

Madres Paralelas (10 febbraio)

La storia è quella di due donne, Janis (Penélope Cruz) e Ana (Milena Smit), che condividono la stessa stanza d'ospedale prima di partorire. Sono due madri single, entrambe in una gravidanza non programmata: Janis, di mezza età, non ha rimpianti e nelle ore che precedono il parto esulta di gioia; Ana invece è un'adolescente spaventata, contrita e traumatizzata. Le poche parole che le due si scambiano in queste ore creeranno un vincolo molto forte tra loro ed il fato, nel fare il suo corso, complicherà in maniera clamorosa le vite di entrambe.

Penelope Cruz torna nuovamente a essere magnifica musa ispiratrice di Pedro Almodovar in un film che cerca di coniugare il privato delle protagoniste con il percorso storico di un Paese intero, in un film a tratti imperfetto ma sempre e comunque affascinante, imperdibile per tutti i numerosi fan del regista e che potete approfondire nella nostra recensione di Madres Paralelas.

La famiglia Addams 2 (11 febbraio)

Morticia e Gomez vivono con turbamento la fase adolescenziale dei loro figli, Mercoledì e Pugsley, che crescendo si mostrano sempre più indifferenti alle cene di famiglia e sempre più interessati ai loro passatempi mostruosi. Per recuperare il rapporto decidono di organizzare un viaggio in camper che coinvolga tutta la famiglia, tranne Nonna Addams che resterà a fare la guardia alla grande casa dove troverà il modo di spassarsela. Con l'orribile camper stregato gli Addams si avventurano nei luoghi d'America più terrificanti, dove insieme a zio Fester ed al cugino IT vivranno spaventose avventure durante le quali, però, verranno turbati dalle stranezze di Mercoledì che si sente profondamente diversa dai suoi genitori.

Come mai è tanto infastidita dalle loro egocentriche manifestazioni d'affetto? E chi sono i due sconosciuti che li seguono minacciosi? Ispirato agli iconici personaggi che hanno segnato l'infanzia di generazioni di spettatori, il sequel del film animato promette ancora una volta risate e divertimento a prova di grandi e piccini, con una nuova incredibile avventura della famiglia mostruosa per eccellenza che potete rivivere anche nella nostra recensione de La Famiglia Addams 2.

Eternals (15 febbraio)

Eternals dà il benvenuto a una nuovissima ed entusiasmante squadra di supereroi nel Marvel Cinematic Universe. Il racconto epico, che copre migliaia di anni, presenta un gruppo di eroi immortali costretti a uscire dall'ombra per unirsi e combattere il nemico più antico dell'umanità, i Devianti.

Il nutrito cast vede Richard Madden nella parte dell'onnipotente Ikaris, Gemma Chan nel ruolo dell'amante dell'umanità Sersi, Kumail Nanjiani come interprete di Kingo, dotato di poteri cosmici, Lauren Ridloff nei panni della super veloce Makkari, Brian Tyree Henry nella parte dell'inventore intelligente Phastos, Salma Hayek in quella della leader saggia e spirituale Ajak, Lia McHugh come l'anima antica eternamente giovane Sprite, Don Lee nei panni del potente Gilgamesh, Barry Keoghan nella parte del solitario e distaccato Druig, e Angelina Jolie nel ruolo della feroce guerriera Thena. Kit Harington interpreta invece Dane Whitman.

La regia è del premio Oscar Chloé Zhao, per un titolo che ha diviso critica e pubblico, rivelandosi un prodotto a suo modo unico, nel bene e nel male, e assai diverso dagli altri cinecomic contemporanei di casa Marvel, come già affermavamo nella nostra recensione di Eternals.

Freaks Out (16 febbraio)

Roma, 1943, piena Seconda Guerra Mondiale. Nel circo di Israel (Giorgio Tirabassi) vivono quattro ragazzi fuori dal comune: Matilde (Aurora Giovinazzo) governa l'elettricità, Cencio (Pietro Castellitto) gli insetti, Fulvio (Claudio Santamaria) la forza bruta e Mario (Giancarlo Martini) il magnetismo. Quando Israel scompare misteriosamente, i quattro "fenomeni da baraccone" restano soli nella città occupata dai nazisti. Qualcuno però ha messo gli occhi su di loro, con un piano che potrebbe cambiare i loro destini... e il corso della Storia.

Un film che ci ha conquistato - leggete qui la nostra recensione di Freaks Out, la meravigliosa follia di Gabriele Mainetti - e che rinvigorisce l'asettico panorama del cinema italiano, dimostrando che si può osare di più anche su altri generi e con ambizioni più alte rispetto alla media.

The King's Man - Le Origini (23 febbraio)

Ambientato nei primi anni del '900, nel periodo della Prima Guerra Mondiale, il film ci mostrerà i peggiori tiranni e le più malvagie menti criminali della storia entrare in combutta per porre fine a milioni di vite. Qui entrerà in gioco la prima agenzia di intelligence indipendente e verranno svelate le origini degli Uomini del Re.

Scritto, diretto e prodotto da Matthew Vaughn, con Karl Gajdusek a dargli manforte alla sceneggiatura, The King's Man - Le Origini vanta un grande cast composto da Ralph Fiennes, Harris Dickinson, Matthew Goode, Gemma Anterton, Tom Hollander, Daniel Brühl, Rhys Ifans, Djimon Hounsou e Charles Dance. Per un prequel che permette di aggiungere un altro fondamentale tassello ad uno dei franchise di genere più amati degli ultimi anni, sebbene non ci abbia entusiasmato, come scritto nella recensione di The King's Man Le origini.

Le altre uscite di febbraio 2022

Il 2 febbraio escono Non ti pago, adattamento della commedia dei fratelli De Filippo con protagonista Sergio Castellitto, il mystery distopico Mayday, il film d'animazione tutto italiano Yaya e Lennie - The Walking Liberty e l'intensa commedia di marc Sundance Coda - I segni del cuore. L'8 è il turno del thriller Occhi blu con protagonista Valeria Golino, il 10 quello del sequel animato Baby Boss 2 - Affari di famiglia, del biografico Mrs Lowry & Son, della commedia con Vincent Cassel La felicità degli altri e dello scult romantico After 3.

Gli amanti del cinema più ricercato potranno portarsi a casa il 16 il notevole France di Bruno Dumont con protagonista una splendida Léa Seydoux, stesso giorno in cui arrivano anche il dramma rurale Cowboys e la commedia nostrana Una notte da dottore. Il giorno dopo ecco il romanticismo fantascientifico di I'm your man, i drammatici L'Arminuta, adattamento dell'omonimo romanzo, e A Chiara, l'horror con Emile Hirsch Son.

Il 22 febbraio escono in supporto fisico il folgorante Petite Maman, ultima fatica di Céline Sciamma, il mystery Sibyl - Labirinti di donna, il dramma fiume - 3 ore di durata - sulla recente storia cinese So Long, My Son. Due giorni più tardi è il turno del biografico Un anno con Salinger, con protagoniste Margaret Qualley e Sigourney Weaver, e del dramma con Silvio Orlando Il bambino nascosto.