Marvel

Il futuro di Spider-Man, tra MCU e universo Sony

Dopo l'uscita di Spider-Man No Way Home, molti fan si chiedono quando potremo tornare a vedere al cinema l'arrampicamuri Marvel: ecco cosa sappiamo.

Il futuro di Spider-Man, tra MCU e universo Sony
Articolo a cura di

Dopo il successo di Spider-Man: No Way Home al box-office e grazie all'incredibile fascino esercitato dall'eroe interpretato da Tom Holland tra i fan Marvel, sono in molti a domandarsi quale sarà il futuro di Spider-Man sia dentro che fuori l'MCU. Purtroppo, terminata la nuova trilogia di film dedicati all'Uomo Ragno, il destino cinematografico riservato al figlio prediletto di Stan Lee appare più incerto che mai, dal momento che né Disney né Sony hanno rilasciato dichiarazioni sui propri programmi per il supereroe nei prossimi anni. Tuttavia, al netto della mancanza di informazioni ufficiali, diversi rumor relativi al futuro del personaggio sembrano indicarlo come una presenza di peso sia dentro l'MCU che nello Spider-Verse di Sony. Vediamo dunque cosa aspettarci dalle prossime pellicole legate o dedicate all'arrampicamuri della Casa delle Idee.

Uno, due, tre Spider-Man

Benché le dichiarazioni di Tom Holland sul futuro di Spider-Man degli scorsi mesi siano state alquanto sibilline, è ormai cosa certa che Spider-Man 4 con l'attore inglese si farà, visto che il film è stato confermato da Sony e che probabilmente i lavori sulla produzione sono già iniziati da qualche tempo.

Già a dicembre, a ridosso dell'uscita di No Way Home, Tom Holland ha parlato di Spider-Man 4 alla stampa, spiegando di aver dato delle idee a Sony e Marvel sul futuro del personaggio, che riguardano in particolare il suo rapporto con Madame Web, Kingpin e Daredevil. Se consideriamo che Kingpin e Daredevil sono finalmente tornati nell'MCU, un incontro tra i tre personaggi per le strade di New York potrebbe non essere così improbabile come pensavamo fino allo scorso anno. Inoltre, pare ormai certo che anche Madame Web riceverà un film e che ad interpretarla sarà Dakota Johnson. Ma non parliamo solo dello Spider-Man di Tom Holland, perché No Way Home ha (re)introdotto altri due Uomini Ragno, quelli "storici", interpretati da Tobey Maguire e da Andrew Garfield.

Secondo i rumor Maguire potrebbe apparire in Doctor Strange 2, magari in un cameo o come spalla del personaggio di Benedict Cumberbatch. Ultimamente, però, non si è fatto altro che parlare di The Amazing Spider-Man 3 con Andrew Garfield, che ha ripreso a spopolare tra i fan proprio per via della sua apparizione in No Way Home. Benché le probabilità di un nuovo The Amazing Spiderman siano concrete, soprattutto con l'apertura dell'MCU al Multiverso, un nuovo film con Garfield si farà attendere ancora a lungo, dal momento che non sembra che, almeno fino allo scorso dicembre, un revival del franchise fosse nei piani di Sony.

Uno Spider-Man per tutti i gusti

Oltre ai sequel di Spider-Man con Tom Holland e all'eventuale The Amazing Spider-Man 3, comunque, siamo certi che l'arrampicamuri Marvel apparirà in altre due produzioni, ovvero la serie TV Spider-Man: Freshman Year e il lungometraggio animato Spider-Man: Across the Spider-Verse. Partiamo da Freshman Year: non sappiamo quanto di nuovo la serie aggiungerà alla storia di Spider-Man per come la conosciamo, poiché racconterà il primo anno da supereroe di Peter Parker, ovvero una serie di eventi precedenti la trilogia di film con Tom Holland.

Secondo alcune teorie legate allo show, al suo interno potremo vedere finalmente lo zio Ben, mentre un altro rumor veramente intrigante è che la serie sia in realtà narrata dalla MJ di Zendaya che recupera gradualmente la memoria sul suo rapporto con Spider-Man, cancellato dopo gli eventi finali di No Way Home. La serie, comunque, adotterà il design fumettistico utilizzato da Steve Ditko, il co-creatore di Spidey. Invece, Spider-Man Across the Spider-Verse è stato annunciato lo scorso dicembre ed ha fin da subito colpito i fan per via del suo stile unico, che mutua e migliora quello di Spider-Man Into the Spider-Verse, primo capitolo della trilogia animata dedicata allo Spider-Man di Miles Morales, che speriamo presto di vedere interpretato anche da un attore in carne ed ossa nell'MCU.

Particolarità del titolo è che Across the Spider-Verse adotterà tanti stili di animazione diversi, arrivando, nei casi più estremi, a spingersi "oltre i limiti stessi dell'animazione", secondo quanto detto dal produttore Phil Lord. Inoltre, Spider-Man Across the Spider-Verse potrebbe essere legato all'MCU con la comparsa nella produzione degli Spider-Man ed MJ di Tom Holland e Zendaya, oltre che di altri eroi delle pellicole Marvel. Infine, vi ricordiamo che è già stata annunciata la "parte II" di Across The Spider-Verse, perciò le occasioni per vedere l'Uomo Ragno in versione animata saranno diverse nei prossimi anni.

Cameo, comparse e... J. Jonah Jameson?

Al di là delle pellicole standalone pensate per l'arrampicamuri, poi, abbiamo la questione dei numerosi cameo di Spider-Man nell'MCU. Sotto questo punto di vista, tuttavia, i tempi potrebbero essere più lunghi di quanto i fan si aspettino: oltre alla già citata apparizione di Tobey Maguire in Doctor Strange 2, infatti, pare che non rivedremo un Uomo Ragno nell'MCU ancora per un bel po'.

Lo stesso Tom Holland ha parlato delle sue future apparizioni nell'MCU spiegando che esse non sono state predeterminate nel suo contratto, ma dipendono dagli accordi presi di volta in volta tra Sony e Marvel. Il che significa che, specie dopo il successo planetario di No Way Home, i cameo di Spider-Man in altri film dell'MCU si ridurranno, se non altro a causa della difficoltà nel trovare un accordo tra le due Major, che però sembrano avere ormai dei rapporti distesi, stando ad un'intervista rilasciata da Kevin Feige lo scorso ottobre. A complicare ulteriormente le cose vi è il fatto che una nuova pellicola sugli Avengers non è imminente, dal momento che Kevin Feige considera la saga dei Vendicatori conclusa, almeno per il momento. In realtà, ciò non significa che non vedremo mai Avengers 5, ma più che altro che prima di un nuovo "Avengers, uniti!" dovremo aspettare ancora qualche altro titolo che prepari il terreno ad un blockbuster corale con tutti gli eroi dell'MCU.

Tuttavia, in un'intervista rilasciata a Deadline, J.K. Simmons ha spiegato che il suo personaggio dovrebbe fare il proprio ritorno nell'MCU molto presto: ciò lascia pensare, visto lo stretto legame tra J. Jonah Jameson e Spider-Man, che anche Tom Holland possa fare un'apparizione insieme a Simmons in qualche prossima pellicola di casa Disney, benché sia troppo presto per indicare quale.

Un pantheon superoistico sconfinato

Spider-Man, però, non è solo MCU: anzi, è anche uno dei protagonisti dello Spider-Verse di Sony. Che l'universo cinematografico dedicato all'Uomo Ragno in solitaria e alla nutrita schiera di nemici e antieroi faccia fatica a ingranare è evidente, soprattutto dopo il mezzo flop di Venom 2 presso la critica e il non certo entusiasmante successo di Morbius tra i fan.

Ciò però non significa che Sony si sia data per vinta: al contrario, le scene post-credit di Morbius, con l'apparizione dell'Avvoltoio dell'MCU nell'universo narrativo Sony, aprono le porte ad un crossover con Spider-Man e i Sinistri 6 nei prossimi lungometraggi dello Spider-Verse. A far correre l'immaginazione sono però soprattutto altri due eventi: il primo è l'ingresso di Venom nell'MCU al termine di No Way Home, che lascia presagire uno scontro tra Spider-Man e il simbionte, oppure addirittura la possibilità di Venom come co-protagonista o nemico in un film di un altro eroe Marvel. Il secondo evento attorno al quale potrebbe giocarsi il futuro dello Spider-Verse è il finale di Spider-Man No Way Home, che mostra diversi personaggi che potrebbero ricevere un adattamento standalone o tornare come nemici dell'arrampicamuri nel futuro del franchise: tra le silhoutte che appaiono vediamo Superior Spider-Man, Rhino, Scorpion, Black Cat, il "vero" Mysterio e, soprattutto, Kraven il Cacciatore, a cui Sony potrebbe garantire una pellicola standalone nel 2023, nella quale sarebbe bellissimo vedere un'apparizione di uno qualsiasi dei tre Spidey.

Completano la nostra carrellata nello Spider-Verse un paio di altri interessanti rumor: il primo è quello secondo cui l'universo narrativo di Morbius e Venom è lo stesso di The Amazing Spider-Man, ovvero dell'Uomo Ragno interpretato da Andrew Garfield, che potrebbe avere un ruolo centrale nell'eventuale terzo film del simbionte fuori dall'MCU o nella pellicola dedicata ai Sinistri Sei. Questa possibilità, comunque, non è ancora stata confermata da nessuna pellicola: chi credeva che Andrew Garfield avrebbe fatto un cameo in Morbius, infatti, è rimasto deluso.

La seconda indiscrezione, di nuovo emersa dopo il successo di Garfield in No Way Home e sull'onda di una possibile ripresa del suo franchise, è quella di un film dedicato a Spider-Gwen, ovvero alla Gwen Stacy interpretata da Emma Stone nell'universo "Amazing". D'altro canto, il personaggio di Spider-Gwen, così come quello di Miles Morales, è già presente in una versione animata nello Spider-Verse, perciò dargli una controparte incarnata da attori reali potrebbe rivelarsi una scelta vincente.

Quanto attendi: Spider-Man: No Way Home

Hype
Hype totali: 307
82%
nd