Emma Stone, da fidanzata di Spider-Man all'Oscar e oltre

Imprevedibile Emma Stone: in occasione dell'uscita de La Battaglia dei Sessi, parliamo dell'attrice Premio Oscar e della sua carriera in continua ascesa.

speciale Emma Stone, da fidanzata di Spider-Man all'Oscar e oltre
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Incoronata attrice più pagata di Hollywood, Emma Stone è continuamente sulla cresta dell'onda, ma lei non si sente affatto una diva. L'Oscar per il pluripremiato musical La La Land non le ha montato la testa, e ce ne accorgiamo quando ammette candidamente di soffrire d'ansia e di attacchi di panico fin da bambina. Sotto quel viso chiaro e quegli occhi grandi, l'ex fidanzatina di Spider-Man è una ragazza acqua e sapone, che ha fatto i lavori più disparati prima di approdare a Hollywood. A soli 15 anni era giunta a Los Angeles dall'Arizona per studiare recitazione. Proprio come la sua Mia di La La Land, ruolo che le ha dato la consacrazione definitiva, tra un provino umiliante e l'altro, stringendo i pugni e i denti, Emma Stone appariva in alcune serie televisive, in attesa dell'esordio sul grande schermo che sarebbe avvenuto nel 2007 con Suxbad - Tre metri sopra il pelo. Dieci anni di carriera, tra commedie e drammi, fino alla fama internazionale: riscopriamo Emma Stone in questo speciale, ricordandovi che La Battaglia dei Sessi, dove torna a recitare con Steve Carell dopo Crazy Stupid Love, è al cinema.

Dalle comedy alle braccia di Andrew Garfield

Emma Stone ha la comicità nel DNA. Lo ha dimostrato con piccole parti in La rivolta delle ex, Benvenuti a Zombieland, ma è con Easy Girl che ottiene il consenso internazionale. Si tratta della prima pellicola che la vede protagonista assoluta e per il cui ruolo viene nominata per numerosi premi. La poco più che ventenne dell'Arizona inizia a far parlare di sé, e a Hollywood cominciano ad accorgersi di lei. Successivamente si mette in mostra con The Help, dramedy ambientato negli anni '60, dove recita al fianco di due colonne del cinema come Viola Davis e Octavia Spencer. Seguono le commedie di Woody Allen, che la sceglie come sua musa prima in Magic in the Moonlight e poi in Irrational Man. La Stone viene poi sedotta dalla Marvel, che la ingaggia nel ruolo di Gwen Stacy in The Amazing Spider-Man: l'attrice è semplicemente deliziosa. Il nuovo reboot dell'Uomo Ragno non convince la critica, ma il pubblico impazza per Emma Stone e Andrew Garfield. La loro storia d'amore dura solo tre anni, ma è una delle più seguite dai media e dai fan, che li chiamano "Stonefield". Con la fine della loro relazione si chiude anche la possibilità di un terzo film su Spider-Man.

Quei fortunati duetti con Ryan Gosling

Lui seduttore playboy, lei giovane e carina figlia del suo "cliente": Ryan Gosling ed Emma Stone si incontrano e si sfidano a colpi di maliziose battute in Crazy Stupid Love, primo film che segnerà l'inizio di una fortunata collaborazione sullo schermo. La chimica tra i due c'è e si vede, anche se qualche prodotto non è all'altezza delle aspettative, come nel caso di Gangster Squad. Il culmine del successo per il duo arriva con La La Land: il film incassa premi su premi, ottiene il consenso di pubblico e critica e consacra Emma Stone all'Academy Award.

L'imprevedibilità dell'Oscar

In realtà la prima candidatura all'ambita statuetta dorata era già arrivata con Birdman - o L'imprevedibile virtù dell'ignoranza. Nel film di Alejandro González Iñárritu , premiato all'Oscar nel 2015, la Stone ricopre il ruolo di Sam, giovane ex tossicodipendente, figlia del protagonista interpretato da Michael Keaton. Si tratta di una parte insolita, psicolabile e nevrotica, l'opposta della sua Mia di La La Land, una ragazza sognatrice nella Los Angeles moderna che spera di far carriera nella dorata Hollywood, non senza qualche sacrificio. Un ruolo imprevedibile ma dettato dal destino, che la porta a vincere l'Oscar per la miglior attrice.