Elisabetta II, i flim in cui l'amata Regina è protagonista

Lungometraggi, documentari e fiction dedicati alla monarca inglese sono stati la norma durante questi 70 anni di regno.

Elisabetta II, i flim in cui l'amata Regina è protagonista
Articolo a cura di

Proprio mentre la laguna di Venezia acclama l'inatteso ritorno di una delle donne più importanti della storia cinematografica, con la pubblicazione delle prime recensioni che elogiano Blonde, il mondo intero perde la regina d'Inghilterra: Elisabetta II si è spenta la scorsa notte in maniera pacata, circondata dall'affetto dei suoi cari nel castello di Balmoral. Il parallelo tra l'integerrima monarca londinese e la complicatissima Marilyn Monroe è tanto azzardato quanto calzante, perché è difficile trovare altre donne capaci di segnare in maniera così evidente il corso non solo del cinema, ma dell'intera cultura popolare.

Registi, sceneggiatori e grandi attrici hanno dato vita ad alcune delle pellicole più famose dell'ultimo secolo sfruttando proprio l'immagine a volte austera, altre giocosa ed imprevedibile, della regina Elisabetta: un'avventura cinematografica che l'ha portata ad attraversare un numero incalcolabile di pellicole, dai documentari al dramma storico, passando anche per commedie demenziali, interpretando il ruolo di protagonista oppure quello di comprimaria, ma sempre estremamente riconoscibile al centro di ogni singola inquadratura.

Un Regno in dissoluzione

Sono innumerevoli i documentari dedicati ad un periodo storico durante il quale il Regno Unito ha vissuto una serie di trasformazioni sociali e politiche dall'impatto devastante, dalla Devoluzione del Potere alla decolonizzazione dell'Africa, e tutti questi cambiamenti hanno visto la Regina protagonista in un ruolo per nulla semplice né scontato. Il Royal Journey ha raccontato nel 1951 la visita reale di cinque settimane della sovrana in Canada e negli Stati Uniti, mentre il più recente Our Queen at War ha messo al centro l'adolescenza della principessa trascorsa ad aiutare il suo popolo durante la Guerra Mondiale.

La monarca è comparsa anche nelle vesti di bambina nella pellicola di Tom Hopper Il Discorso del Re, nella quale Freya Wilson interpreta una piccola Elisabetta che assiste all'ascesa al trono da parte del padre (Colin Firth). In Una Notte con la Regina le due principesse (Elizabeth è interpretata da Sarah Gadon, Margaret da Bel Powley) partecipano ai festeggiamenti per la vittoria degli Alleati sulla Germania nazista, mentre ritornano nei racconti - anche un po' romanzati - sulla relazione tra il principe Harry e Meghan Markle con La Nuova Famiglia Reale, ma anche in A Royal Romance dedicato all'amore tra il nipote William e Kate Middleton.

La donna prima della regina

Nel corso della storia la commedia non le ha risparmiato delle particine talvolta simpatiche, altre ai limiti dell'irriverenza, ma sempre pregne di rispetto ed importanza, perché Elisabetta II per tante persone ha impersonato l'intera cultura inglese: il suo personaggio è comparso in Johnny English e nel sequel La Rinascita, ma anche in Austin Powers in Goldmember ed in Una Pallottola Spuntata, dove il tenente Frank Drebin deve sventare proprio un attentato contro la regina. La sovrana londinese non ha dovuto soltanto gestire il vastissimo popolo - il suo lunghissimo Regno ha contato circa 150 milioni di sudditi - e il tumulto della storia, ma anche una famiglia incline allo scandalo ed agli intrighi più biechi.

Rimasta soltanto sullo sfondo, in un terribile e gelido silenzio che si fa testimone del terrore reverenziale da parte di Diana, nel film Spencer è interpretata da Stella Gonet, mentre è incastonata nella storia del cinema la performance di Helen Mirren per The Queen. L'attrice si è guadagnata un premio Oscar per la sua interpretazione della Regina Elisabetta, all'interno di un film che segue l'apparentemente freddo distacco della famiglia reale alla tragica scomparsa di Lady Diana, preparandosi con cura certosina - ed una forte paura verso l'accoglienza del pubblico - per un ruolo che l'ha resa importante quasi quanto la regina stessa.

Le produzioni incentrate sulla sovrana inglese ad oggi sono innumerevoli, e continueranno ad essere sviluppate anche in sua assenza, perché con un potere mantenuto per 70 anni è ormai impossibile parlare di Regno Unito senza citare l'iconica figura della Regina Elisabetta II.

Quanto attendi: The Queen - La regina

Hype
Hype totali: 5
56%
nd