Dunkirk uscirà al cinema in sei formati diversi: come scegliere il migliore?

Dunkirk, la nuova opera di Christopher Nolan, arriverà al cinema in ben sei formati differenti: ecco come scegliere il migliore fra tutti.

speciale Dunkirk uscirà al cinema in sei formati diversi: come scegliere il migliore?
Articolo a cura di

Il prossimo 31 agosto uscirà anche in Italia l'atteso nuovo lavoro di Christopher Nolan, Dunkirk, che come avrete capito dalla nostra recensione vi consigliamo fortemente di vedere. La vera domanda però è: come vederlo? Già, perché il film è uscito in giro per il mondo in ben sei formati diversi, vale a dire IMAX 70mm, pellicola 70mm, IMAX tradizionale, IMAX Laser, digitale DCP, pellicola 35mm. La stragrande maggioranza dei registi contemporanei gira i propri film direttamente nel formato digitale classico, facilitando non poco la distribuzione, Christopher Nolan però è un tantino diverso e dalle sue immagini vuole il non-plus-ultra. Per questo motivo ricorre sempre più frequentemente alle camere IMAX, che garantiscono un dettaglio ineguagliabile grazie a pellicole grandi il doppio rispetto al classico 35mm e a un rapporto di forma più "alto" del 2.40:1. Inoltre, poiché si parla di celluloide, non esiste compressione sull'immagine, dunque il risultato finale rasenta la perfezione. Sei formati diversi però rappresentano una bella giungla per uno spettatore, inoltre hanno tutti un Aspect Ratio differente, caratteristica che può complicare le cose e tradire l'esperienza desiderata dallo stesso regista - proprio Nolan controlla e ricontrolla le sue copie master in un determinato cinema di Londra, ad esempio, poiché è l'unico a rispettare tutti i suoi canoni tecnici. In questo caos di dati, pellicole e frame, proviamo a fare un po' di ordine.

Risoluzione e aspetto di forma

Iniziamo a parlare del classico formato 35mm, che di norma restituisce un Aspect Ratio di 2.40:1 e una risoluzione equivalente ai 6K; raddoppiando la pellicola, e arrivando così a 70mm (65mm per il video e 5mm per l'audio), si ottiene un Aspect Ratio pari a 2.20:1 e una risoluzione fra i 12 e i 13K. Una proiezione digitale tramite DCP invece può andare dal 2.20:1 al 2.40:1 con risoluzioni 2K e 4K. Passando al super formato IMAX, bisogna fare attenzione alla classica tecnologia Xenon, al Laser e al 70mm. L'IMAX tradizionale, con Aspect Ratio 1.9:1, raggiunge una risoluzione di 2K, l'IMAX Laser invece raggiunge senza problemi il 4K, è però con l'IMAX 70mm che si ottengono i risultati migliori e gli ineguagliabili 18K di risoluzione. Christopher Nolan ha scelto di girare gran parte del suo Dunkirk proprio in IMAX 70mm, circa il 75% del totale, utilizzando una qualità inferiore solo per quelle scene più complesse che non permettevano l'utilizzo delle grandi camere richieste dalla tecnologia. È dunque tremendamente consigliato assistere al film in una sala attrezzata con questo formato, del resto il tono epico di Dunkirk merita un'esperienza senza compromessi - anche per rispetto allo scrupoloso lavoro di Christopher Nolan.

Pronti a partire

Nel caso in cui fosse impossibile trovare un cinema dotato di IMAX 70mm, l'unico altro formato in grado di rendere giustizia all'opera (in quanto a dettagli) è la tradizionale pellicola 70mm. Questo formato, nonostante l'aspetto ristretto a 2.20:1, riesce ad essere più performante persino dell'IMAX digitale classico, che a risoluzione 2K e con un sistema di illuminazione differente dal 70mm perde troppa risoluzione e profondità di colore. Per quello che sappiamo a oggi, in Italia sarà possibile visionare Dunkirk in 70mm (non IMAX, solo 70mm) all'Arcadia di Melzo, l'IMAX 70mm è presente soltanto a Riccione, anche se sembra che la struttura sia fuori dal mercato cinematografico classico. A Orio invece è presente l'IMAX Laser, abbiamo dunque un 4K digitale che viene proiettato su uno schermo di 490 metri quadri, il più grande del nostro Paese. Nonostante l'assenza del 70mm, i costruttori garantiscono una gamma dinamica e un contrasto assolutamente all'altezza del formato più blasonato, con un Aspect Ratio pari a 1.9:1 per una proiezione quanto più immersiva possibile. Un'esperienza simile si può ottenere ad Afragola, dove si proietta con l'IMAX Laser su uno schermo da 300 metri quadrati. Per assistere a Dunkirk come Nolan comanda tocca dunque andare all'estero, negli USA soprattutto, oppure in Australia, Repubblica Ceca, in Tailandia e in Inghilterra - dove troviamo il BFI IMAX, probabilmente il miglior cinema d'Europa.

Che voto dai a: Dunkirk

Media Voto Utenti
Voti: 45
7.8
nd