Diabolik 2, segreti e curiosità sul sequel dei Manetti Bros.

Dai nuovi membri del cast all'albo su cui si basa la trama del film: tutto quello che c'è da sapere per arrivare preparati alla visione del sequel.

Articolo a cura di

Tra i film di novembre 2022 al cinema arriva Diabolik 2 - Ginko all'attacco!, il sequel del Diabolik del 2021 diretto dai Manetti Bros. La prima pellicola vedeva il divo italiano Luca Marinelli dare il volto al famoso personaggio nato dalla creatività di Angela e Luciana Giussani e diventato uno dei marchi più famosi e riconosciuti della casa editrice milanese Astorina. Nel sequel, invece, girato back to back con il terzo capitolo che chiuderà la trilogia dedicata al ladro, a sostituire l'attore è Giacomo Gianniotti, conosciuto a livello internazionale per la serie Grey's Anatomy e di cui vi abbiamo parlato nell'approfondimento su chi è il nuovo Diabolik. Diabolik 2 - Ginko all'attacco!, prodotto da Mompracem e Rai Cinema, distribuita da 01 Distribution, porta sul grande schermo una serie di novità e cambiamenti; scopriamo quindi insieme segreti e curiosità sul sequel dei Manetti Bros.

Le new entry del cast

Se il protagonista cambia, il resto il cast rimane invariato, e vanno aggiungendosi anzi altre personalità e interpreti noti al pubblico nostrano. Il film, infatti, fa da introduzione al personaggio della duchessa Altea di Vallenberg, figura amata dall'ispettore Ginko, che viene ricambiato dalla donna con cui non può però condividere un futuro (scoprite insieme a noi chi è Altea).

Questo a causa della differenza di classe tra l'aristocratica e il poliziotto, che porterà la loro relazione a rimanere nell'ombra. A dare volto al personaggio fumettistico è Monica Bellucci, che per l'occasione si avvale di lenti a contatto colorate azzurre per riportare gli occhi di ghiaccio di Altea. Un'attrice che avrà perciò molte scene da condividere assieme al Ginko interpretato ancora una volta da Valerio Mastandrea, per un'inedita coppia che non vi sareste mai aspettati. Al fianco dell'investigatore ossessionato dalla figura di Diabolik che abbiamo conosciuto già nel primo film, a ritornare è anche la Eva Kant di Miriam Leone, la quale rispetto alla pellicola del 2021 in Diabolik 2 - Ginko all'attacco! è a tutti gli effetti la complice dei crimini del ladro di Clerville, Stato fittizio inventato sempre da Angela e Luciana Giussani. Tra le new entry della seconda opera compaiono anche Alessio Lapice, che molti ricorderanno per il ruolo accanto a Alessandro Borghi nell'epico Il primo re di Matteo Rovere girato in lingua protolatina, e Linda Caridi, nel cast di ottime pellicole italiane come Ricordi? e Lacci.

La trama di Diabolik 2 - Ginko all'attacco!

Il precedente film su Diabolik degli sceneggiatori e registi Manetti Bros. prendeva ispirazione per la sua storia dal terzo albo della serie sul protagonista mascherato dal titolo L'arresto di Diabolik, in cui l'uomo andava incontrandosi proprio per la prima volta con la futura compagna Eva Kant. Per il sequel gli autori si basano invece sul sedicesimo albo dedicato al Re del Terrore, utilizzando anche il medesimo titolo.

In questa nuova storia Diabolik si ritroverà in fuga lasciando indietro rifugio e amore a causa degli stratagemmi avanzati dalla sua nemesi Ginko, che riuscirà ad avvicinarsi sempre di più al truffatore. Il detective, infatti, sembra essere ormai capace di prevedere le mosse del suo avversario, arrivando addirittura a scoprire il suo studio segreto, mettendolo così alle strette e impedendogli di poter usare i suoi strumenti del mestiere.

Dalle location alla colonna sonora

La pellicola ha visto l'inizio della sua produzione e delle riprese nell'ottobre del 2021, che si sono poi concluse a marzo 2022, dopo aver girato uno di seguito all'altro sia il secondo che il terzo capitolo della trilogia dei Manetti.

Come per il cast, anche alcuni dei reparti tecnici sono rimasti i medesimi per Diabolik 2 - Ginko all'attacco!, nuovamente girato per le strade di Bologna, come gli ottimi costumi sempre di Ginevra De Carolis e la colonna sonora di Pivio e Aldo De Scalzi, vero e proprio fiore all'occhiello di questi Diabolik. Se nell'opera uscita nel 2021 a prestare la propria voce per la canzone originale era Manuel Agnelli, che ha vinto col brano La profondità degli abissi il David di Donatello, a sostituirlo per il seguito è Diodato con la canzone Se mi vuoi. Il cantante compare anche nei titoli di testa di Diabolik 2 - Ginko all'attacco!, diventando a tutti gli effetti parte del film. La pellicola mescola ancora una volta la ricerca del genere nel panorama italiano ad un racconto che segua le regole classiche dei gialli/polizieschi, prendendo grandi nomi dell'immaginario nostrano e cercando di intrattenere il pubblico portandolo al cinema, nonché nella mente astuta e pericolosa di Diabolik. Per tutte le altre considerazioni sul film, vi rimandiamo alla nostra recensione di Diabolik 2 Ginko all'attacco.

Che voto dai a: Diabolik 2

Media Voto Utenti
Voti: 10
4.8
nd