Dai Looney Tunes a Lego Movie 2, le prossime uscite della Warner Bros. Animation

Al Festival di Annecy ha avuto luogo il consueto panel del reparto animazione della Warner Bros., con presentazione dei nuovi progetti.

speciale Dai Looney Tunes a Lego Movie 2, le prossime uscite della Warner Bros. Animation
Articolo a cura di

Tra gli appuntamenti immancabili del Festival di Annecy, uno degli eventi più importanti a livello mondiale per quanto riguarda il cinema d'animazione, c'è il panel del Warner Animation Group, il reparto della major americana che negli ultimi anni ha sfornato film come The Lego Movie e Cicogne in missione. Per l'edizione 2018 il gruppo ha organizzato la sua consueta presentazione dei titoli a venire in collaborazione con la Warner Bros. Animation, che si occupa principalmente delle produzioni televisive. L'evento era quindi coordinato dai vertici di entrambe le società: Allison Abbate per il cinema e Audrey Diehl per il piccolo schermo, con la precisazione che i due reparti lavorano sempre di più insieme, unendo le loro forze per lungometraggi come Teen Titans Go! Il film, in uscita nei cinema americani a fine luglio e in Italia all'inizio di settembre. Erano presenti anche altri ospiti attivamente coinvolti nella realizzazione di titoli imminenti, tra nuove idee e ritorni molto attesi.

Looney Tunes Cartoons

Ad aprire le danze, dopo un breve teaser che riassume il lungo curriculum animato della Warner dagli anni Trenta a oggi e l'introduzione di Abbate e Diehl, è stato Peter Browngardt, produttore esecutivo del nuovo progetto Looney Tunes Cartoons. Non si tratta di una serie TV in senso stretto, bensì di svariati cortometraggi di durata variabile (minimo un minuto, massimo sette), per un totale di 1.000 minuti (alla domanda sul numero di corti in produzione al momento, Browngardt ha risposto "Più o meno cinquanta allo stesso tempo"). La strategia di distribuzione prevede piattaforme multiple: televisione, streaming, Video on Demand, forse anche - ma non c'è stata nessuna conferma al riguardo - un'uscita cinematografica per accompagnare i lungometraggi animati della Warner. A seconda della popolarità di determinati personaggi in certi Paesi, alcuni corti possono anche essere raggruppati in modo tematico per creare un pacchetto di undici o ventidue minuti. Quanto al contenuto e lo stile, il modello è la produzione degli anni Trenta e Quaranta, il periodo più irriverente e anarchico della storia dei Looney Tunes ("L'era di Bob Clampett", ha precisato il produttore, alludendo al celebre creatore di Porky Pig e Daffy Duck). Sono stati mostrati diversi disegni preparatori, con un aneddoto simpatico sul reclutamento di uno degli artisti ("L'ho trovato su Instagram"), e poi è stato proiettato l'animatic - schizzi e storyboard in rapida successione - di uno dei corti, incentrato su Porky (doppiato da Bob Bergen) e Daffy (doppiato da Eric Bauza). Insieme all'atteso revival di Animaniacs, che sarà realizzato in collaborazione con Hulu, questo si annuncia come il progetto televisivo più interessante della Warner Bros. Animation allo stato attuale.

Teen Titans Go! Il film

La parola è quindi passata a Peter Michail, regista del lungometraggio basato sulla popolare serie televisiva. L'approccio del film è volutamente ironico, con Robin che vuole disperatamente vedere un film dedicato alle sue gesta eroiche e si reca a Hollywood per far sì che ciò accada, ma non senza dover affrontare la minaccia di Slade Wilson alias Deathstroke (doppiato in originale da Will Arnett, ossia Lego Batman). Come ha spiegato Michail, l'apparato visivo rispetta quello catodico, ma con una maggiore attenzione ai dettagli per quanto riguarda l'impianto scenografico, con un paio di sequenze che omaggiano altri stili, tra cui la stop motion e l'estetica ideata da Bruce Timm per Batman: The Animated Series. È stata presentata anche una breve clip dove vengono chiamati in causa i viaggi nel tempo, con tanto di rimando musicale a Ritorno al futuro.

The Lego Movie 2

Il terzo intervento è stato a cura di Jinko Gotoh, produttrice esecutiva del secondo capitolo di The Lego Movie, in uscita il prossimo febbraio. A livello di footage è stato riproposto il trailer uscito la scorsa settimana, mentre la presentazione del film si è incentrata sulla presenza femminile a livello narrativo e produttivo, parte di un'iniziativa volta a migliorare la disparità dei sessi nell'industria dell'animazione (e proprio quest'anno ad Annecy la prima organizzazione a ricevere un premio speciale assegnato dal MIFA - il Mercato Internazionale del Film d'Animazione - è Women in Animation).

Per quanto concerne la trama, sappiamo già che la sorella minore del bambino proprietario dei Lego visti nel primo film avrà un ruolo importante, ed è stata ribadita l'importanza dei personaggi femminili, sia quelli storici (Lucy e Unikitty, con le voci di Elizabeth Banks e Alison Brie) che le new entry (Whatevra Wa-Nabi e Sweet Mayhem, doppiate rispettivamente da Tiffany Haddish e Stephanie Beatriz). Dietro le quinte invece è stato segnalato il contributo della montatrice Clare De Chenu, veterana dei tre Kung Fu Panda. Unica nota leggermente "stonata", almeno per chi conosce il retroscena: mostrare una foto dei produttori e sceneggiatori Phil Lord e Chris Miller con dietro il logo di Star Wars (i due sono stati licenziati come registi di Solo: A Star Wars Story a riprese quasi finite).

Smallfoot


L'ultima presentazione è stata quella di Smallfoot, in uscita il 28 settembre negli Stati Uniti e il 4 ottobre in Italia. A parlarne è stato il regista, sceneggiatore e autore delle canzoni Karey Kirkpatrick, il quale ha reso l'idea del calendario di post-produzione: "L'animazione sarà completata il primo luglio e il film sarà finito il 15 agosto." Il cineasta ha presentato tutti i personaggi principali e i rispettivi doppiatori in inglese. Tra questi c'è anche il rapper Common, che canta uno dei brani originali del film ("La versione provvisoria l'ho fatta io", ha spiegato il regista). Una piccola chicca: nel lungometraggio ci saranno diversi omaggi uditivi ai corti dei Looney Tunes, poiché Kirkpatrick e la sua squadra hanno ricevuto di recente il diritto di servirsi dell'intero archivio di effetti sonori associati alle avventure di Bugs Bunny e compagnia bella. Per chiudere in bellezza è stata proiettata una clip di otto minuti, con il primo incontro tra lo yeti Migo (Channing Tatum) e il "piedino" Percy (James Corden): un concentrato di slapstick allo stato puro, che farà ridere grandi e piccini.

Prossimamente


Durante il Q&A conclusivo con il pubblico è stato evocato il contenuto del panel per l'edizione 2019: avrà una posizione di rilievo S.C.O.O.B., il lungometraggio in CGI dedicato a Scooby-Doo che uscirà nel 2020 (inizialmente era stata annunciata la presenza del regista Tony Cervone, ma si è deciso di parlare esclusivamente dei progetti in uscita tra la seconda metà del 2018 e i primi mesi del 2019). Allison Abbate ha anche evocato l'obiettivo, che sarà raggiunto entro il 2021, di far uscire tre film all'anno: due interamente animati e uno "ibrido", stile Space Jam. Alla domanda se uno dei progetti previsti entro tale data sarà basato sui fumetti della DC Comics lei ha risposto "Forse...", precisando che oltre ai brand storici (Looney Tunes, Hanna-Barbera, DC) la Warner ha ora anche i diritti delle opere di Dr. Seuss, il creatore del Grinch.

Che voto dai a: The LEGO Movie Sequel

Media Voto Utenti
Voti: 1
10
nd