Da Fratelli unici a Io sono vendetta, i cult di lunedì 7 novembre

Cosa ci propone la serata di oggi, lunedì 7 novembre? Le prime visioni Fratelli Unici e Io sono vendetta e Resident Evil: Afterlife

speciale Da Fratelli unici a Io sono vendetta, i cult di lunedì 7 novembre
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Torna il nostro sguardo sulle proposte televisive per la serata di oggi, lunedì 7 novembre: un come-back doveroso vista la presenza sui palinsesti nostrani in chiaro di ben due prime visioni tv. Apre le danze alle 21.10 su ITALIA1 Io sono vendetta, revenge-movie (come già suggerito dal titolo) diretto da Chuck Russell nel quale John Travolta deve farla pagare agli assassini di sua moglie; quindici minuti dopo invece su RAI1 è il turno di Fratelli Unici, "neocommedia" all'italiana firmata nel 2014 da Alessio Maria Federici e interpretata, tra gli altri, da Luca Argentero, Raoul Bova, Carolina Crescentini e Miriam Leone. Per tutti gli appassionati del noto brand videoludico made in Capcom il consiglio è quello di sintonizzarsi alle 21.20 su TV8 dove avrà inizio Resident Evil: Afterlife, quarto episodio della saga con protagonista la bella Milla Jovovich.

Fratelli Unici

Come nella regola più basilare di un certo cinema di genere, due consanguinei non possono che essere assai diversi l'uno dall'altro: è anche questo il caso di Pietro e Francesco, interpretati rispettivamente da Raoul Bova e Luca Argentero in Fratelli Unici. Il primo, uomo affermato incapace di amare nuovamente; il secondo il classico eterno ragazzino. Quando Pietro perde la memoria però Francesco deve prendere le redini della situazione, mentre l'ex moglie dello smemorato sta per convolare a seconde nozze. Gli ingredienti tipici per piacere al pubblico medio italiano sono tutti presenti in questo mix di dramma e commedia che non fa nulla per elevarsi dalla rassicurante medietà del filone, salvato in parte da un cast discretamente in palla che smussa come può una narrazione di banalità assortite con risvolti sentimentali e/o umani che seguono un binario prestabilito e scontato fino "all'atteso" lieto fine.

Resident Evil: Afterlife

Dopo gli eventi del precedente film la tenace Alice si dirige in Giappone per mettersi sulle tracce di Albert Wesker e di altri dirigenti della Umbrella Corporation, sperando di potere prima o poi raggiungere la mitica Arcadia. Ma non tutto andrà come previsto... A otto anni dal capostipite Paul W.S. Anderson torna dietro la macchina da presa per dirigere l'ora moglie Milla Jovovich in Resident Evil: Afterlife, quarto capitolo della saga zombiesca. Il regista, sceneggiatore anche dei capitoli non da lui diretti, continua in contorsioni narrative e colpi di scena che snaturano parzialmente la plausibilità (ovviamente contestualizzata al genere) della vicenda, puntando tutto su un'azione discretamente coreografata (con tanto di rimandi a Matrix(1999)) che sorregge l'anima da puro intrattenimento dell'operazione. Interessante per gli appassionati della fonte originaria l'entrata in scena su grande schermo di alcuni personaggi chiave quali Chris, Jill e Claire, ma la qualità complessiva rimane comunque su livelli bassini.

Io sono vendetta

Sembra uscire direttamente dagli '80 e '90 Io sono vendetta, b-movie d'azione che recupera atmosfere e stilemi narrativi di lustri passati per raccontarci la personalissima missione di giustizia privata intrapresa da un coriaceo John Travolta (con tanto di parrucchino scult). Dopo l'omicidio della moglie e il menefreghismo della polizia, il Nostro si metterà sulle tracce dei mandanti, facendo affidamento a tutte le sue abilità e conoscenze imparate quando militava nei black-ops. Chuck Russell, già regista di The Mask - Da zero a mito (1994) e e Il re scorpione (2002), ci mette un discreto mestiere nel raccontarci questa storia sicuramente già vista ma non priva di interessanti spunti, popolata da gustosi personaggi secondari e sempre capace di mantenere discretamente alta la tensione di genere. Un film copia / incolla pregno di una piacevole solidità che mantiene ciò che promette senza infamie e senza lodi.

Quanto attendi: Film in Tv

Hype
Hype totali: 23
75%
nd