Da Cars 3 a Toy Story 4: tutte le prossime uscite Pixar

Cos'ha in serbo per noi, nei prossimi due-tre anni, il colosso dell'animazione americana? Passiamo in rassegna i titoli confermati.

speciale Da Cars 3 a Toy Story 4: tutte le prossime uscite Pixar
Articolo a cura di

Sono passati quasi 22 anni da quando Toy Story ha rivelato al mondo l'esistenza della Pixar, ex-costola di Lucasfilm specializzata in animazione digitale. Un esordio coi fiocchi che ha inaugurato una serie di successi quasi senza precedenti, con 17 lungometraggi per lo più apprezzati da critica e pubblico (solo Cars 2 è stato accolto con toni generalmente negativi dalla stampa, mentre Il viaggio di Arlo è l'unico film Pixar finora ad essere stato un fiasco al botteghino), altrettante vittorie agli Oscar (quattro per i cortometraggi) e una manciata di franchise amati da spettatori di tutte le età. Recentemente la squadra capitanata da John Lasseter è stata criticata per l'eccessiva realizzazione di sequel e prequel, una tendenza che sta per giungere al capolinea: dopo il 2019 sono in programma solo progetti originali, ancora senza titolo ma con date d'uscita già fissate (marzo e giugno 2020, giugno 2021). Nell'attesa, passiamo in rassegna i titoli confermati di prossima uscita, a cominciare da uno che persino i fan duri e puri della Pixar aspettano con poco entusiasmo...

Cars 3

Per l'Italia bisognerà aspettare il 14 settembre, mentre in America uscirà il 16 giugno. Parliamo del terzo capitolo di un franchise poco amato da critici e fan, ma destinato a durare per due motivi: il successo stratosferico del merchandising e l'affetto personale di Lasseter per un soggetto che gli è molto vicino (l'idea per il primo Cars gli venne durante una vacanza on the road con i figli). Il ritorno di Saetta McQueen, nuovamente protagonista dopo il ruolo più sostanzioso dato a Carl Attrezzi nel secondo episodio, promette un tono più malinconico, come suggerito dai trailer dove si parla di incidenti e della possibilità del pensionamento. Per i cultori della lingua originale, una piccola chicca: Doc Hudson, presente in alcuni flashback, avrà la voce del suo doppiatore storico, il compianto Paul Newman, tramite l'uso di registrazioni inedite risalenti alle sessioni di doppiaggio del primo film.

Coco

Il secondo lungometraggio Pixar del 2017 (arriverà nelle nostre sale il 14 dicembre, quasi un mese dopo l'uscita americana) è la nuova fatica registica di Lee Unkrich (Toy Story 3) ed esplora la cultura messicana, e più precisamente la festa del Giorno dei morti. Il cast vocale annunciato in inglese è interamente latinoamericano (ma ci sarà sicuramente il solito cameo di John Ratzenberger, l'unico attore ad avere un ruolo in tutti i film dello studio), e include Benjamin Bratt, Gael García Bernal e Edward James Olmos. Sul canale YouTube della Pixar è disponibile il cortometraggio Dante's Lunch, dedicato all'amico a quattro zampe del protagonista.

Gli Incredibili 2

La famiglia di supereroi creata da Brad Bird tornerà in sala nel 2018, quattordici anni dopo l'uscita dell'originale. Bird, che torna all'animazione dopo l'esperienza live-action di Mission: Impossible - Protocollo fantasma e Tomorrowland, ha affermato che il sequel non sarà una risposta ai trend recenti del genere supereroistico, poiché preferisce concentrarsi sugli aspetti più intimi della storia. La colonna sonora sarà firmata nuovamente da Michael Giacchino, ed è stato confermato il ritorno, nella versione originale, di Holly Hunter (Elastigirl) e Samuel L. Jackson (Frozone).

Toy Story 4

Credevamo che la parola "fine" fosse stata detta con l'uscita del terzo episodio, fatta eccezione per la realizzazione sporadica di corti dedicati alle nuove avventure di Woody e dei suoi amici. Eppure è abbastanza giusto che il recente filone dei sequel si chiuda con coloro che hanno dato inizio all'ascesa della Pixar: è previsto per il 2019 il ritorno di Woody e Buzz, impegnati nella ricerca di Bo Peep, l'amata del cowboy che era assente nel terzo film. John Lasseter, che torna in cabina di regia per l'occasione, ha detto di essersi parzialmente ispirato al vissuto della propria moglie per questo nuovo capitolo, che dovrebbe concentrarsi maggiormente sulla storia d'amore tra Woody e Bo. Il lungometraggio è stato segnato da un lutto significativo qualche mese fa in seguito alla morte del comico Don Rickles, che in inglese prestava la voce a Mr. Potato (il quale, in caso apparisse, forse avrà un nuovo doppiatore poiché Rickles non aveva ancora iniziato a lavorare al film).

Che voto dai a: Cars 3

Media Voto Utenti
Voti: 13
6.5
nd