Da Bastardi senza gloria a The Beach, i cult di venerdì 30 settembre

Cosa ci propone la serata di oggi, venerdì 30 settembre? Bastardi senza gloria di Tarantino, The Beach con Leonardo DiCaprio e Six Bullets con Van Damme.

speciale Da Bastardi senza gloria a The Beach, i cult di venerdì 30 settembre
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Spicca sicuramente il Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino nella serata televisiva di oggi, venerdì 30 settembre: il particolare "war-movie" del popolare cineasta, con protagonisti Brad Pitt e Christoph Waltz, va in onda alle 21 esatte su IRIS. Solo quindici minuti dopo su NOVE DEEJAY è invece in scena Jean-Claude Van Damme in Six Bullets, uno dei recenti action-thriller che lo hanno visto diretto dall'ormai fidato Ernie Barbarash. La seconda serata invece invece ci propone uno dei flop più inaspettati dell'allora neonato nuovo millennio, diretto da Danny Boyle e vedente assoluta star Leonardo di Caprio: stiamo parlando del controverso The Beach, avventura romantica dagli improbabili sussulti new-age ambientata su un'isola deserta, che avrà inizio alle 23 su PARAMOUNT CHANNEL.

Bastardi senza gloria

Riscrivere la storia come ha riscritto alcune coordinate del cinema di genere, citandolo e adattandolo nel corso degli anni: è ciò che ha compiuto Quentin Tarantino nel 2009 con Bastardi senza gloria, sorta di efficace mix action-bellico non privo dei suoi tipici sussulti pulp oriented. Pensato come omaggio ad uno dei film più amati dal cineasta, il nostrano Quel maledetto treno blindato (1977) di Enzo G. Castellari, ma in realtà opera personalissima che si basa su una narrazione ricca di risvolti ucronici vedente per protagonisti la banda di bastardi del titolo, furfanti e reietti ebrei qui capitanati da un tenente americano cacciatore di scalpi. Loro obiettivo numero uno è mettere le mani sul crudele colonnello delle SS Hans Landa, perfetta ed ispirata nemesi tutta giocata sull'istrionismo di uno straordinario Christoph Waltz. Citazioni a non finire, come nel classico stile tarantiniano, in un racconto che nonostante l'alternarsi tra le tre storyline principali (includenti anche quella dell'ebrea che gestisce una sala cinematografica) si regge su un perfetto equilibrio, giocando amabilmente sul confine tra ironia e violenza con una maturità registica a tutto tondo.

Six Bullets

L'ex legionario Samson Gaul era specializzato, dietro lauti pagamenti, nel ritrovamento di persone date per scomparse. In uno dei suo ultimi casi però hanno perso incidentalmente la vita quattro giovani ragazze, evento che lo ha portato ad abbandonare il mestiere. Ma quando la figlia quattordicenne di un campione dell'MMA viene rapita l'uomo deciderà di tornare in azione. Dopo Assassination Games la coppia Van Damme - Barbarash è di nuovo insieme dando vita ad un b-movie di buon mestiere penalizzato da una sceneggiatura non sempre all'altezza. JCVD si offre a quella fase intimista che ha caratterizzato buona parte delle sua carriera recente, lavorando in sottrazione con esiti non disprezzabili, mentre il resto dell'anonimo cast si barcamena come può tra frequenti sparatorie e scene di lotta nella piena tradizione del filone. La visione di Six Bullets, seppure non certo trascendentale, si rivela comunque tosta al punto giusto e un divertissement più che piacevole per gli appassionati senza troppe pretese.

The Beach

Collaborazione tra due promesse poi ampiamente mantenute quella di The Beach, film che unì per la prima e ad oggi unica volta il regista Danny Boyle e Leonardo DiCaprio. Siamo nel 2000, con il primo reduce dal grande successo di un cult quale Trainspotting (1996) e il secondo sulla cresta dell'onda dopo Titanic (1997) seppur ancora lontano dalla maturità attoriale futura. Pellicola che, adattamento infelice del romanzo di Alex Garland, si rivela però un inaspettato flop, improbabile miscuglio di messaggi new-age e facili morali sulla fuga da un mondo sempre più disumanizzato: non è un caso che il protagonista si rifugi in un isolotto dell'arcipelago thailandese per fuggire dal caos urbano, salvo scoprire dopo alcuni giorni di puro svago che il luogo sta diventando un'ossessione per i suoi improvvisati compagni di vacanza. Operazione studiata a tavolino sul sex-appeal del giovane Leo, vera e propria calamita per il pubblico femminile, qui accompagnato dalla bella e sensuale attrice francese Virginie Ledoyen, ma i cui contenuti sono davvero poca cosa e soltanto la bellezza dei paesaggi incontaminati salva almeno l'impatto scenografico della visione.

Quanto attendi: Film in Tv

Hype
Hype totali: 23
75%
nd