Speciale Cowboys and Aliens: il cast

Uno sguardo al cast di Cowboys & Aliens, finalmente disponibile anche in Blu-Ray

Articolo a cura di

È finalmente disponibile da ieri in edizione Combo Blu-ray / DVD / digital-copy (e a marzo in edizione DVD) il fanta-western di Jon Favreau Cowboys & Aliens, prodotto da Steven Spielberg e Ron Howard.
Basato sull’omonima graphic-novel di Scott Mitchell Rosenberg, Cowboys & Aliens rientra perfettamente nel filone dei fanta-western, che mescolano elementi fantastici ad ambientazioni tipicamente western. L’intento era quello di riportare in auge un genere che in America non ha più molto seguito; il pubblico giovanile in particolar modo è disinteressato al western, cosa che non accade invece in Europa.
Dopo il grande successo di Iron Man, Jon Favreau torna dietro la macchina da presa, questa volta con una solida base western alla John Ford o alla Sergio Leone, contaminata da elementi fantasy, storie di alieni e tecnologie avanzate, decisamente non appartenenti alla categoria, e che ricordano più classici come Incontri ravvicinati del terzo tipo e Alien, per una rilettura in chiave postmoderna di un genere che tutt’oggi appassiona milioni di spettatori in tutto il mondo.

Un cast stellare, quello di Cowboys & Aliens, fatto di star hollywoodiane nel vero senso della parola: Harrison Ford, Daniel Craig, Sam Rockwell, Adam Beach e la bellissima Olivia Wilde.
Harrison Ford, vera e propria icona del cinema e prototipo dell’eroe americano, nella sua brillante carriera ha ricoperto sempre ruoli diversi ma con il genere western non ha così tanta familiarità; l’ultimo western a cui partecipò prima di Cowboys & Aliens risale a trentacinque anni fa, Scusi, dov’è il West?, di Robert Aldrich, ma da estimatore del genere il progetto di Cowboys & Aliens lo appassionò da subito.
Anche Daniel Craig è da sempre un amatore del genere western, passione questa che lo ha portato ad accettare la parte senza esitazioni (è stato il primo attore ingaggiato nel cast). Per prepararsi ad interpretare al meglio il personaggio di Jake Lonergan (uno straniero senza alcun ricordo della sua vita precedente che si sveglierà nel bel mezzo del deserto dell’Arizona con un misterioso bracciale al polso e una ferita al fianco), Daniel ha attentamente studiato l’iconografia degli eroi del west ispirandosi anche al collega Harrison Ford, ma soprattutto basandosi sulla sua esperienza da spettatore.

Sam Rockwell debuttò nel 1989 nell’horror Clownhouse, prodotto dalla casa di distribuzione di Francis Ford Coppola, ed ha una predilezione per le produzioni indipendenti ed estranee al mondo di Hollywood (anche dopo la fama internazionale e i grandi ruoli da attore). Fu proprio la grande quantità di parti in piccole produzioni indipendenti che lo renderanno noto ai grandi registi: nel 1998 Woody Allen gli affidò un ruolo nel suo Celebrity che rappresentò la svolta della sua vita. Recitò poi ne Il miglio verde, Galaxy Quest e Charlie's Angels. Nel 2002 è protagonista dell’esordio alla regia di George Clooney in Confessioni di una mente pericolosa (grazie al ruolo di Chuck Barris ottenne importanti riconoscimenti al Festival di Berlino). L’anno seguente “ruba” la scena a Nicolas Cage ne Il genio della truffa di Ridley Scott mentre nel 2007 è a fianco di Brad Pitt ne L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford. Nel 2008 lo abbiamo invece visto nell’adattamento cinematografico del romanzo di Chuck Palahniuk Soffocare nei panni dell’(anti)eroe. Una carriera decisamente inarrestabile per l’attore californiano.

Olivia Wilde in questo film è l’unico elemento femminile in un mondo estremamente virile, ma è tuttavia perfettamente a suo agio nella parte, anche perché non è certo una di quelle attrici che si limitano ad imparare il copione e a mostrare il bel viso o il corpo scolpito; Olivia è una ragazza attiva e dalle mille risorse, che ama andare a cavallo, fare sport, passare il tempo libero all’aria aperta e lei stessa ha dichiarato di saper usare il fucile. Tutto ciò ha quindi certamente influito positivamente sulla sua convincente performance.
In questo cast d’eccezione, ultimo ma non meno importante, troviamo anche il canadese Adam Beach, attore di origini pellerossa (fa parte della tribù dei Saulteaux) cresciuto nella riserva Dog Creek First Nations del Lago Manitoba. La sua carriera è lievitata grazie a ruoli in tv (è conosciuto soprattutto per aver interpretato Tommy nella serie televisiva di culto Walker Texas Ranger) e colpisce al cuore il grande pubblico come l'appassionato soldato gentiluomo impegnato in bellici scontri per Clint Eastwood (Flags of our fathers) e John Woo (Windtalkers).

Non perdete, domani alle 13:30, la nostra recensione del Blu-Ray!

Che voto dai a: Cowboys and Aliens

Media Voto Utenti
Voti: 28
5.6
nd