Speciale Cinema: le uscite dell'11 Dicembre 2014

Con le feste Natalizie in arrivo, analizziamo tutte le uscite di questo secondo week-end di dicembre!

Articolo a cura di

Le feste Natalizie sono in arrivo ed iniziano ad uscire in sala le prime commedie e/o cinepanettoni made in Italy, che andranno ad affiancare Ogni Maledetto Natale (da due settimane nelle sale cinematografiche). Sono, infatti, ben due le pellicole comiche in uscita questo secondo week-end di dicembre: da una parte abbiamo Il Ricco, il povero e il maggiordomo, nuova fatica del trio Aldo, Giovanni & Giacomo, mentre dall'altra c'è Ma tu di che segno 6?, firmato da Neri Parenti e con un cast che comprende Massimo Boldi, Vincenzo Salemme, Ricky Memphis, Pino & Amedeo e il grande Gigi Proietti. Ma nel week-end usciranno anche film come Neve, Storie pazzesche, Pride e La storia di Cino. Non ci resta che analizzarli tutti nel dettaglio: voi fateci sapere, nei commenti, cosa andrete a vedere... prima della prossima settimana quando si conteranno ben otto uscite, tutte piuttosto importanti ed attese: da Big Hero 6 a Lo Hobbit - La battaglia delle Cinque Armate, passando per Un Natale Stupefacente, L'amore Bugiardo e Il ragazzo invisibile.

Il Ricco, il povero e il maggiordomo

Torna, a quattro anni di distanza dal loro ultimo La banda dei Babbi Natale, il trio comico composto da Aldo, Giovanni & Giacomo, i quali, stavolta, si affidano a Morgan Bertacca per la co-regia: il titolo è Il Ricco, il povero e il maggiordomo. Nel film Giacomo interpreta il 'ricco', spregiudicato broker appassionato di golf, con uno spettacolare ufficio di rappresentanza nella "city" di Porta Nuova a Milano e altrettanto spettacolare villa con parco e piscina appena fuori città. Il suo 'maggiordomo' è Giovanni, cultore di arti marziali e della filosofia giapponese che, all'insaputa di Giacomo, ha una liason con Dolores, la sanguigna cameriera sudamericana. I due finiranno per incontrarsi/scontrarsi con Aldo, il 'povero', un venditore abusivo nel mercato di quartiere, a cui Giacomo promette denaro in cambio di alcuni lavoretti in villa. Come di consueto, ne accadranno di tutti i colori... trovate una nostra recensione cliccando qui.


Ma tu di che segno 6?

In uscita nelle sale anche la commedia di Neri Parenti, Ma tu di che segno 6? che vedrà, come protagonisti, Massimo Boldi, Vincenzo Salemme, Ricky Memphis, Pio & Amedeo e Gigi Proietti. La commedia corale vedrà tutti i protagonisti affrontare l'ossessione, la follia e la scaramanzia legate all'argomento più amato e dibattuto dagli italiani di ogni età e sesso: i segni zodiacali! Pesci, Scorpioni, Arieti, Gemelli... Ma tu di che segno 6? promette risate assicurate per tutta la famiglia. Completano il cast Angelo Pintus, Mariana Rodriguez, Vanessa Hessler, Denise Tantucci e persino Paolo Fox. Qui la nostra recensione.


Storie pazzesche

Storie pazzesche è il nuovo film scritto e diretto da Damián Szifron e presentato da Pedro Almodovar in persona. Storie pazzesche è un film ad episodi - ben sei - che mischia la commedia nera con la satira sociale, ricorrendo spesso a una grottesca rappresentazione della violenza. Nel cast ritroviamo attori del calibro di Ricardo Darín, Darío Grandinetti, Leonardo Sbaraglia, Oscar Martínez, Julieta Zylberberg e Rita CorteseCliccate qui per la nostra opinione.


Pride

Pride è ambientato in piena era Thatcher, durante lo storico sciopero dei minatori inglesi del 1984. Degli attivisti del movimento gay, spinti dalla solidarietà verso chi, come loro, lotta contro il sistema, decidono di raccogliere fondi per gli scioperanti del Galles. I minatori, però, accolgono con diffidenza l'iniziativa, considerando il sostegno di lesbiche e gay inopportuno e imbarazzante. Ma l'incontro fra i due mondi, difficile per non dire esplosivo, si trasformerà in un'entusiasmante amicizia. Dirige Matthew Warchus; nel cast, tra gli altri, Bill Nighy, Imelda Staunton, Dominic West e Paddy Considine.


Neve

Neve, in uscita questo week-end, è il nuovo film di Stefano Incerti. Nella pellicola, un uomo viaggia a bordo di una station wagon verde in un paesaggio immerso nella neve. Sembra alla ricerca di qualcosa, forse la refurtiva di una rapina dimenticata. Una donna dalla pelle scura, è scaricata e poi inseguita da un piccolo gangster. L'uomo, Donato, soccorre la donna, Norah, ma con l'intenzione di liberarsene appena possibile: finisce invece per portarla con sé lungo il suo misterioso percorso. Norah non si allontana da Donato e gli sta addosso fino alla fine, forse per scoprire le ragioni della sua ricerca. L'incontro casuale di due persone che nulla hanno in comune, se non che entrambi sono "con le spalle al muro". Sullo sfondo, una provincia italiana che si stenta a riconoscere. Un paesaggio senza luoghi, perennemente imbiancato da una neve che non stempera la tensione ma l'accresce, cancellando la percezione degli spazi e del tempo. Cliccando qui trovate la nostra recensione.


La storia di Cino

Carlo Alberto Pinelli firma la regia e la sceneggiatura (quest'ultima con Giovanni De Feo e Tullio Pinelli) di La storia di Cino. Ambientato nel Piemonte del fine 800, vede Cino, un ragazzino di nove anni, affidato ad un carrettiere francese ed 'affittato' in Francia per lavorare in alcuni alpeggi estivi. Durante il viaggio, fa amicizia con la piccola Catlin che, però, si ammala di polmonite e viene abbandonata. Una volta arrivato a destinazione, complici i maltrattamenti del 'padrone', Cino fugge, ritrova Catlin e insieme intraprendono un'avventura per ritornare a casa...