Christopher Nolan, i film cult da rivedere prima di Dunkirk

Uno fra i registi più apprezzati del cinema di oggi è tornato dietro la macchina da presa. Prima di Dunkirk ecco i suoi cult più famosi.

Christopher Nolan, i film cult da rivedere prima di Dunkirk
Articolo a cura di

È un dato di fatto che Christopher Nolan sia uno fra i registi più celebri e talentuosi della nostra modernità, con una manciata di film all'attivo ha già scritto più volte la storia del cinema digitale. Di origini londinesi, classe 1970, è anche produttore e sceneggiatore. Il primo film risale al 1998 ma è grazie a Memento che il suo genio viene riconosciuto da critica e pubblico. Abile romanziere - tanto da pennellare personaggi dal grande appeal - filosofo new age e regista lungimirante, Christopher Nolan riesce, con i suoi film, a fotografare tutti i lati più oscuri dell'animo umano, grazie ad una cura parsimoniosa dei dettagli e a plot sempre in continuo divenire. Risale al 2014 il suo ultimo film, stiamo parlando di Interstellar, e cresce l'attesa per il debutto di Dunkirk previsto qui in Italia il 31 agosto. Apprezzato dalla critica, in molti credono che questo film farà faville agli Oscar 2018. Intanto, fra i suoi grandi capolavori, ecco quali sono - secondo noi - i film più rappresentativi. Sì, anche The Prestige ed Insomnia sono favolosi ma quelli raccolti in questa Top 3 sono cult indiscussi.

3. La Trilogia del Cavaliere Oscuro

Il mondo dei cinecomic non è più lo stesso dopo il Batman di Nolan. Il super-eroe dei fumetti DC, che fin dagli anni '80 a fasi alterne è apparso sul grande schermo, è tornato in auge dopo il fallimentare approccio che Joel Schumacher ha realizzato nel 1997. La trilogia che ha costruito Cristopher Nolan rappresenta un progetto innovativo, un qualcosa di diverso nell'ambiente super-eroistico, una trilogia barocca e decadente che ha messo a nudo il personaggio di Bruce Wayne. Tutto è cominciato con Batman Begins, poi Il Cavaliere Oscuro ha portato ad un livello superiore il progetto - è indimenticabile la performance di Heath Ledger - per finire con Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno, che ha regalato un finale più intenso e catartico al celebre Batman. Senza colpi di testa il regista ha realizzato una delle trilogie cinematografiche più belle ed intense degli ultimi anni, un approccio al mondo dei fumetti con uno sguardo rivolto alla contemporaneità e alla società post-moderna. Una trilogia che in un certo qual modo ha permesso al grande Nolan di farsi apprezzare anche dal pubblico più popolare, anche se, fra le righe, non ha certo limato la sua poetica. Quindi l'incursione nell'universo DC è stata un'esperienza soddisfacente, unica e rara, nessuno fino ad ora è riuscito a superare il suo appeal.

2. Memento

Vincitore agli Oscar come Miglior sceneggiatura non originale e Miglior montaggio, il film che Nolan ha prodotto e diretto insieme al fratello, a distanza di anni dalla sua prima apparizione, è vibrante ancora come una corda di violino. Memento è uno fra i film migliori che il regista abbia portato al cinema, il lavoro che ha finito poi per far trasparire tutto il suo genio e tutta la sua inventiva più particolare e complessa. La parola Memento, di origine latina, significa letteralmente "ricordati", in inglese indica comunemente un qualsiasi oggetto utilizzato per ricordare qualcosa, e proprio da questa semplice esemplificazione il lungometraggio trova il suo inizio. Guy Pierce interpreta Leonard, un uomo affetto da un disturbo della memoria dopo una brutale aggressione, il quale per guarire da questo importante handicap cerca di scrivere e prendere appunti il più possibile su post-it, foto e perfino sulla propria pelle. Il suo corpo è infatti ricoperto da numerosi tatuaggi che gli forniscono indicazioni su cosa è successo e cosa dovrà fare. Anche in questo lungometraggio il regista gioca con umori, sapori e comportamenti dell'uomo moderno, mescola tematiche differenti e, soprattutto, gioca con svariati stili di scrittura portando al cinema un'opera d'arte complessa, sfaccettata ma di una bellezza disarmante, un vero capolavoro dei tempi moderni.

1.Inception

Non è certo facile destreggiarsi fra la filmografia di Christopher Nolan, dato che quasi tutti i suoi lavori sono degni di nota, ma a dirla tutta Inception (uscito nelle sale nel 2010) ha una marcia in più. Con un cast di grandi stelle come Leonardo DiCaprio, Joseph Gordon-Lewitt, Ellen Page, Tom Hardy e l'iconica Marion Cotillard, il regista ha pennellato un film di alto profilo, una discesa conturbante e macchinosa negli abissi della mente umana. Come un intricato puzzle, Inception inizia come un semplice racconto in bilico fra realtà e science fiction, poi con il passar dei minuti cambia rotta, stravolgendo il suo stesso plot e portando lo spettatore a relazionarsi con un racconto delirante, onirico ma assolutamente coinvolgente. Il primo film di Nolan che sconvolge le regole dello storytelling e della cinematografia di oggi, un lungometraggio unico nel suo genere.

Che voto dai a: Dunkirk

Media Voto Utenti
Voti: 45
7.8
nd