Speciale Christmas Blu-ray: un Natale 2015 in alta definizione

Se ancora non avete trovato il titolo giusto da regalare per Natale al vostro amico cinefilo o al vostro parente che preferisce la Settima arte alle partite a carte e tombola, provate a seguire questi consigli.

Speciale Christmas Blu-ray: un Natale 2015 in alta definizione
Articolo a cura di

Nelle sale cinematografiche italiane abbiamo l'attesissimo Star wars - Il risveglio della forza, Il professor Cenerentolo Leonardo Pieraccioni, l'immancabile De Sica in trasferta estera di Vacanze ai Caraibi e il consueto cinepanettone Filmauro Natale col boss, interpretato da Lillo e Greg.
È inutile che vi facciate domande: per le strade vi sono anche alberi addobbati e corredi luccicanti assortiti, quindi. È più che evidente che anche il Natale 2015 sia arrivato.
E allora, come avete deciso di saziare la vostra fame cinefila tra un panettone, un torrone ed una partita a carte?
Con l'invecchiato Harrison Ford che - affiancato ancora dal pelosissimo Chewbacca - torna al servizio della mitica saga fantascientifica iniziata da George Lucas negli anni Settanta e passata ora nelle mani di J.J. Abrams?
Oppure in compagnia dei nostri comici dalla battuta facile e sempre pronta a strappare risate?
Però non dimentichiamo che, al di là del grande schermo, esiste anche un sempre più dilagante mercato dell'home video in alta definizione che, magari, si rivela scrigno di titoli indispensabili per accompagnare le giornate casalinghe di fine Dicembre.

Come ti rovino le vacanze

Esordio dietro la macchina da presa per John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, sceneggiatori di Come ammazzare il capo... e vivere felici (2011) di Seth Gordon, si tratta di un reboot che fa anche da nuovo sequel alla saga comica statunitense costituita da National Lampoon's Vacation (1983) di Harold Ramis, Ma guarda un po' ‘sti americani (1985) di Amy Heckerling, Un Natale esplosivo (1989) di Jeremiah S. Chechik, Las Vegas - Una vacanza al casinò (1997) di Stephen Kesslerg e National Lampoon's - Vacanze di Natale (2003) di Nick Marck.
Saga che, ad esclusione di quest'ultimo tassello, ha avuto per protagonisti Chevy Chase e Beverly D'Angelo, i quali tornano qui come nonni gestori di un bed and breakfast a San Francisco, in quanto al centro della quasi ora e quaranta di visione troviamo l'ormai adulto figlio Ed Helms, pilota regionale di una compagnia aerea sconosciuta che decide di portare nel rinnovato e più grande parco a tema di Walley World la sua famiglia.
Famiglia costituita dalla moglie Christina Applegate, e dai figli Skyler Gisondo e Steele Stebbins, al centro di una turbolenta vacanza on the road sguazzante da una disavventura con un minaccioso camion proto-Duel (1971) ad un escursus presso il ranch del grottescamente superdotato cognato Chri Hemsworth, passando per palle di peli pubici (!!!) ed altri esempi di divertente e non fastidiosa volgarità (non mancano escrementi e vomito).
Per ribadire che non bisogna mai rinunciare alla destinazione anche se il viaggio fa schifo; man mano che a procurare non pochi guai alla combriccola è il minivan Tartan Prancer corredato di accessori piuttosto inutili e, soprattutto, di un telecomando decisamente difficile da gestire.
Minivan che troviamo anche nei diciassette minuti attraverso cui il cast tecnico-artistico ripercorre l'itinerario del lungometraggio nella sezione extra del blu-ray targato Warner; insieme a dodici di scene eliminate, nove di making of e quasi due di gag reel.
E non è finita, perché, all'interno della confezione, vi è anche il codice per scaricare legalmente la copia digitale del film.

Zanetti story

Per i seguaci irriducibili del calcio, uno come l'argentino classe 1973 Javier Zanetti non ha certo bisogno di presentazioni.
Dirigente sportivo ed ex calciatore, nonché vicepresidente dell'Inter, squadra in cui ha militato dal 1995 al 2014 divenendone capitano nel 1999, vede la sua storia raccontata in questo dicumentario a firma di Simone"Eva Braun"Scafidi e del Carlo A. Sigon che si era occupato de La cura del gorilla (2006) con Claudio Bisio.
Documentario che da voce al celebre scrittore non vedente Albino Guaron, autore proprio di un testo riguardante lo sportivo; di cui apprendiamo non solo le origini, ma anche le difficoltà familiari e i valori che - dall'umiltà alla forza di volontà - lo hanno condotto progressivamente nel team lombardo.
E non mancano interventi di colleghi del calibro di Lionel Messi, Sandro Mazzola ed Esteban Cambiasso nel corso della circa ora e sedici di visione che, tirando in ballo anche tifosi interisti quali Gad Lerner e Michele Serra, non dimentica le delusioni incontrate durante la carriera sul campo da gioco.
Come non dimentica di evidenziare l'impegno sociale rappresentato dall'attenzione per le comunità argentine; rendendo ancor più interessante un oggetto del desiderio che Koch Media lancia in home video attraverso una limited edition da collezione steelbook.
Limited edition costituita da ben quattro dischi: un blu-ray dispensatore del film, di un breve speciale su Guaron e di interviste sul red carpet e ai registi, e tre dvd.
Il primo di questi ultimi include il medesimo materiale del blu-ray, il quarto il filmato di quarantuno minuti Ultimo giorno da capitano e il secondo gli extra; spazianti da clip di montaggio riguardanti i gol, le grandi vittorie e Zanetti in azione, una conversazione con lo stesso relativa all'infortunio e al suo ritorno e interviste a Fiorello, Ivan Ramiro Cordoba, Roberto Baggio e José Mourinho.

Ted 2

Mark Wahlberg e l'apparentemente tenero orsacchiotto proto-Winnie The Pooh - amante della marijuana, dedito ad attività sessuali e facilmente propenso a sfoderare un tutt'altro che elegante linguaggio - sono tornati sotto la regia di Seth MacFarlane, creatore della popolare serie animata I Griffin.
Convolato a nozze con la volgarotta Jessica Barth, donna dei suoi sogni, il piccolo, morbido protagonista concepito in computer graphic decide insieme a lei di avere un bambino per salvare il matrimonio dai classici problemi coniugali; senza immaginare, però, che la loro richiesta di adozione venga respinta in quanto il Commonwealth del Massachusetts dichiara che il da poco maritato non è un essere umano, bensì una proprietà.
Situazione che lo porta anche ad essere licenziato dal negozio di alimentari in cui lavora e a vedere annullato il proprio contratto di nozze; man mano che, nel tentativo di citare in giudizio lo Stato per far valere i suoi diritti, si rivolge alla giovane avvocatessa Amanda Seyfried, accanita fumatrice di erba a scopo terapeutico.
E, mentre fanno il loro ritorno in scena anche il Sam Jones di Flash Gordon nei panni di se stesso e Giovanni Ribisi ancora intenzionato ad impossessarsi di Ted, appare evidente che l'intento di questo secondo episodio sia quello di fondere la commedia con la domanda esistenziale di chi realmente siamo come persone.
Con consueta comicità scorretta, immancabile citazionismo cinefilo (compreso un omaggio al cult Breakfast club) e, addirittura, una escursione alla annuale convention del Comic-Con; di cui apprendiamo la ricostruzione attraverso una breve clip inclusa nella sezione extra del blu-ray edito da Universal, accanto a sette scene eliminate, papere, sette minuti di making of, uno sguardo alle apparizioni di Liam Neeson, Morgan Freeman, David Hasselhoff e Tom Brady, escursus nella realizzazione della sequenza del balletto e di quella dello schianto con l'automobile e, infine, commento audio del regista, della succitata Barth, e degli sceneggiatori Alec Sulkin e Wellesley Wild.

Amy


Cantautrice, stilista e produttrice discografica britannica, Amy Winehouse, prematuramente scomparsa nel 2011 a neppure ventotto anni, era considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco, del quale è stata ritenuta precorritrice.
Definita dal crooner americano Tony Bennett "Una delle cantanti jazz più vere" e sei volte vincitrice del Grammy Award, viene raccontata su schermo dall'Asif Kapadia che, in fatto di documentari riguardanti personaggi famosi tragicamente deceduti, già si occupò di Senna (2010), riguardante l'indimenticato pilota brasiliano di Formula Uno.
E lo fa accendendo i riflettori sulla personalità fragile e tenera di colei che aveva bisogno della musica come fosse una persona e che, per essa, sarebbe anche morta.
Colei di cui apprendiamo il rapporto con la famiglia, con i media e con la fama di stella del pop che riusciva a gestire in preda a non poche difficoltà attraverso le preziose testimonianze dei suoi migliori amici; man mano che bulimia e dipendenza da droghe ed alcool la stavano conducendo verso l'inevitabile fine.
Con filmati di compleanno di quando era bambina, altri relativi alla sua gioventù e telefonate in cui abbiamo l'occasione di ascoltarla in prima persona esprimersi su quanto stava vivendo nell'ambito delle note musicali.
Senza dimenticare, ovviamente, registrazioni della mitica Back to black e la triste apparizione al concerto di Belgrado il 18 Giugno 2011, dove si presentò visibilmente ubriaca, confusa e tutt'altro che in grado di cantare.
Koch Media rende omaggio al film diffondendolo in home video tramite questa preziosa collector's edition in due blu-ray che, racchiusa in custodia amaray inserita in slipcase cartonato, offre un secondo disco interamente dedicato a contenuti speciali.
Al di là di teaser e trailer, si va da un brevissimo making of a diciassette scene tagliate; passando per cinquantuno minuti di interviste a conoscenti e colleghi della povera Amy e per tredici - divisi in tre parti - di sessioni acustiche al Metropolis studio.