Chi potrebbe interpretare Christian Bale in Thor: Love and Thunder?

Mefistofele, Minotauro o Alieno "degno" del potere del Mjolnir: proviamo a capire quale ruolo potrebbe spettare al talentuoso attore britannico.

speciale Chi potrebbe interpretare Christian Bale in Thor: Love and Thunder?
Articolo a cura di

Thor: Love and Thunder continua a configurarsi come uno dei progetti più attesi della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe. Non solo per il ritorno di Taika Waititi alla sceneggiatura e in cabina di regia, accompagnato da quello di Chris Hemsworth nei panni del Dio del Tuono e di Natalie Portman in quelli di Jane Foster, anche per l'eventuale entrata nel cast di Christian Bale. Al momento il casting manca di ufficialità e l'attore sarebbe in trattative iniziali con lo studio per partecipare al cinecomic, ma dato il rilevo del nome i fan non hanno saputo trattenere l'entusiasmo, dando il via a un toto-personaggio con largo anticipo rispetto ai tempi della produzione.
I commenti relativi a Bale nel cast di Thor: Love and Thunder sono stati talmente tanti da lanciare in trend topic il nome di Beta Ray Bill, proseguendo poi nelle speculazioni anche grazie al supporto d'impatto del fumettista Jason Aaron e dell'artista BossLogic. A questo gioco non abbiamo resistito neanche noi, provando a immaginare un ruolo adatto al carisma e alla bravura di Christian Bale.

Amico

Quando giungono notizie di questi grandi casting all'interno di titoli tanto importanti in ambito cinecomic, la prima domanda da porsi è: l'attore sarà un buono o un cattivo? La risposta cade tendenzialmente sulla seconda opzione, soprattutto in Thor, dove interpreti blasonati come Cate Blanchett, Christopher Eccleston, Jeff Goldblum o Tom Hiddleston hanno rivestito puntualmente i panni di un villain.

Sono volti riconoscibili che è meglio lasciare "puliti" per il bene del loro box office value, cioè il fattore d'attrazione di ampie fette di pubblico in sala - ma anche di fan e cinefili altrimenti meno interessati. Nell'articolo abbiamo dunque evitato ruoli che prevedono un make up consistente, tranne appunto per il rumoreggiato - se non addirittura richiesto - Beta Ray Bill, che al momento è il fan favourite tra le fila di appassionati. Ma chi è Beta Ray Bill? Innanzitutto, tra i quattro personaggi elencati è l'unico supereroe aggiunto al parterre Marvel, per l'esattezza creato dalla pacifica razza dei Korbiniti. La sua più grande particolarità, quello che lo rende potente e in qualche modo superiore, è il suo essere degno del Martello Mjolnir, tanto che Odino - nei fumetti - costruisce per lui una nuova arma dello stesso calibro, la Stormbreaker, che nel Marvel Cinematic Universe è ormai già stata introdotta ed è un'Ascia-Martello.
Pur essendo un alleato e preferito dai fan, riteniamo sia alquanto improbabile che Bale venga scelto per interpretare Beta Ray Bill, per quanto anche noi ameremmo vedere l'attore in una parte tanto vigorosa e affiatata con il collega Chris Hemsworth. Non solo per motivi di make-up davvero importanti (scomparirebbe dietro al trucco, quasi totalmente), ma anche per questioni narrative legate all'introduzione della Potente Thor, run a fumetti dove il personaggio è comunque presente.

Nemico

Il secondo ruolo a cui abbiamo pensato è poi quello di Gorr il Macellatore di Dei, forse uno dei nemici più appassionati, profondi e complessi mai apparsi sulle pagine di Thor. È il villain interamente creato da Jason Aaron al suo debutto sulla testata ed è velocemente schizzato in alto nelle classifiche dei più amati di sempre. Nato nella fede degli Dei, Gorr ripudiò questi ultimi dopo la morte della moglie e della figlia, per la cui sopravvivenza aveva inutilmente invocato l'aiuto degli esseri superiori, anche degli Asgardiani. Esiliato per la sua mancanza di fede e considerato eretico, Gorr incontrò due degli ultimi Morenti, entrando in possesso della pericolosa Necrosword, arma appositamente forgiata per uccidere gli Dei, una crociata che il villain abbraccerà con tutte le sue forze, decimando ogni forma di vita considerata divina nell'Universo.

La sua adattabilità dovrebbe essere rimessa a una libera introduzione all'interno della storyline del MCU, ma è fattibile. La cosa più interessante non è solo il rapporto che andrebbe a crearsi con il Dio del Tuono e una morale intrigante dedicata alla fede e alla religione, ma anche la possibilità di tornare in qualche modo al passato di Thor (più giovane e spensierato, vagabondo sulla Terra) attraverso una narrazione per flashback, oltre a poter mostrare nuovamente Odino e il Thor invecchiato del futuro. Bale sarebbe un Gorr incredibile per espressività, phiysique-du-role e capacità interpretative, per giunta coperto soltanto in parte da un trucco che ne coprirebbe i lineamenti, essendo in realtà un personaggio che vive soprattutto del suo sguardo.
Unico problema è la sua non presenza nella saga della Potente Thor che in qualche modo - anche se non sappiamo in che misura - verrà trasposta al cinema da Taika Waititi, il che ci porta direttamente al preferito di Jason Aaron e al personaggio più abbordabile in termini d'adattamento: Dario Agger, il Minotauro. È il primo villain introdotto dal fumettista nella run con Jane Foster ormai legata al Mjolnir ed è principalmente messo in scena in forma umana.
È il CEO della Roxxon Energy Corporation, proveniente da una piccola isola del Mar Egeo. Da piccolo finì in una caverna segreta dove strinse un patto con un Dio Oscuro per vendicarsi dell'attacco di uomini armati, divenendo il Minotauro e approfittando degli ingenti capitali della Roxxon per i suoi scopi, disinteressandosi dell'ambiente.

Nella saga di The Mighty Thor entra a far parte del Concilio Oscuro, che a dire il vero potrebbe essere introdotto anche in Thor: Love and Thunder e di cui fanno parte Loki (che sappiamo essere vivo e che potrebbe tornare al cinema), Ulik e un Demone del Fuoco senza nome. In merito, Christian Bale come Dario Agger non ha solo l'endorsement del suo stesso creatore ma è anche un villain che ben si adatterebbe alle corde stilistiche di Waititi e un'interpretazione differente dell'attore.

Chiudiamo poi l'articolo con il preferito di BossLogic, Mephisto. Un ruolo certamente interessante che vediamo però più vicino a un franchise come Doctor Strange o in una delle serie tv Disney+ come ad esempio Moon Knight e - forse in futuro - un eventuale adattamento di Ghost Rider.

Quanto attendi: Thor: Love and Thunder

Hype
Hype totali: 59
70%
nd