La carriera di Ezra Miller è finita? Capiamo cosa succederà a The Flash

Il rapporto tra Ezra Miller e la Warner sembra davvero appeso a un filo, ma cosa succederà a The Flash? Cerchiamo di capirlo assieme.

La carriera di Ezra Miller è finita? Capiamo cosa succederà a The Flash
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Ormai il caso Ezra Miller è davvero esploso. Non solo all'interno della Warner, ma in generale su Internet. Le vicissitudini dell'attore sono tante, e ogni volta che spunta una notizia su di lui non è mai positiva. Al momento non abbiamo comunicati ufficiali di Warner Bors. su una cessazione del rapporto lavorativo fra loro ed Ezra Miller, ma le notizie sul fatto che questa cosa avverrà si sprecano.

Sembra infatti inevitabile che la casa di produzione chiuderà i rapporti con l'attore dopo The Flash, e che ora stia aspettando solo il momento giusto (e qualche certezza in più sullo stato attuale di Miller) per prendere una decisione effettiva. E quindi cosa succederà a The Flash? Proviamo a scoprirlo assieme: se volete vi parlavamo di Ezra Miller anche nel nostro video su Everyeye Plus.

Ezra Miller, The Flash e Warner Bros.

Siamo nel campo delle speculazioni, bisogna sottolinearlo, ma le recenti "avventure" dell'attore lo porteranno probabilmente a essere allontanato dalla Warner.

Purtroppo si sprecano le notizie su azioni violente perpetrate da Ezra Miller, che secondo alcuni sarebbe in fuga con una minorenne (pare consenziente, ma non per i genitori) mentre secondo altri Ezra Miller vivrebbe in una casa piena di armi e droga con una madre, i suoi figli piccoli. Se poi contiamo gli assalti personali che spuntano come funghi il quadro è completo: Ezra Miller ha un palese bisogno di aiuto professionale. Aiuto che, secondo Deadline, la Warner ha provato a offrirgli, senza ottenere alcun risultato.
Il percorso sembra abbastanza chiaro: la casa di produzione sta aspettando il momento giusto per recidere il suo legame con Miller, provando a tamponare i danni il più possibile.

Cosa farà la Warner?

Fa un po' strano mettersi dalla parte della grande casa di produzione piena di soldi, ma al momento la Warner non sa davvero cosa fare. Già il DC Extended Universe non ha funzionato come nei piani, e con The Flash si pensava di fare una sorta di reboot, per ripartire o comunque riprendere i fan vecchi e nuovi di un universo ormai claudicante.

Ma l'attore protagonista del film su cui la casa di produzione puntava è al centro di una bufera mediatica enorme. Già solo la promozione della pellicola (rinviata infatti al 2023) sarebbe complicatissima, e potrebbe subire grossi scossoni se il comportamento di Ezra Miller dovesse continuare a rimanere lo stesso. La politica della Warner è infatti attendista: sta aspettando che ci sia qualcosa di concreto, nel bene e nel male. Anche perché The Flash non è un film qualsiasi: avrà ben due Batman, quello storico di Michael Keaton e quello di Ben Affleck, che dovrebbe salutare il costume proprio in questa pellicola. Sulla carta quindi un prodotto in grado di attirare tantissimo pubblico in sala. Ma, per fare un esempio purtroppo neanche così remoto, pensate solo se durante la promozione del film Ezra Miller viene arrestato. Complicatissimo per la Warner metterci una pezza, e infatti si sta addirittura parlando di un'uscita direttamente su HBO Max in streaming. Un durissimo colpo per il botteghino e per la casa di produzione, che proprio per questo sta aspettando il più possibile prima di prendere una decisione così drastica.

Difficile immaginare di giocarsi solo in streaming un film con il Batman di Micheal Keaton e quello di Ben Affleck, ma tutto è purtroppo possibile. Se dobbiamo lanciarci in una speculazione finale, quindi, molto probabilmente la Warner prenderà le distanza da Ezra Miller prima di promuovere il film, sottolineando come dopo The Flash lui non farà più parte dell'universo espanso DC. E sostituendolo nel ruolo, magari già sul finale del film di Andy Muschietti.

Quanto attendi: Flash

Hype
Hype totali: 114
67%
nd