Speciale Breaking Bad Collection

A proposito di Walter White e dell'incredibile seguito che ha generato...

speciale Breaking Bad Collection
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Molto più che una “semplice” serie tv: Breaking Bad è stato un vero e proprio fenomeno di massa che ha appassionato milioni di fan in tutto il mondo e reso celebri personaggi e interpreti. Questo grazie ad una storia che è riuscita a coinvolgere il pubblico come pochi prodotti televisivi erano riusciti finora, raccontando la vicenda di “Un professore di chimica che diventa Scarface”, come la definisce lo stesso creatore Vince Gilligan. Una storia il cui punto di forza è quello di essere estremamente umana, con personaggi straordinari che, con le loro debolezze, hanno creato una grande empatia con lo spettatore, che diventa pienamente partecipe - e non solo un osservatore esterno - della degenerazione delle vite dei protagonisti. A contorno di ciò, un cast di prim'ordine su cui spiccano un impeccabile Bryan Cranston (quattro Emmy Award) e un talentuoso Aaron Paul (tre Emmy Award), definitivamente lanciati da questo serial e ora richiestissimi anche al cinema.

Walter White

L’incredibile serie tv che racconta la storia di Walter White (Cranston), un normale “family man” che si trasforma da insegnante di liceo in criminale dopo che una diagnosi di cancro ai polmoni getta la sua vita nel caos. Dopo aver reclutato come suo complice un suo ex studente ora spacciatore “di professione”, Jesse Pinkman (Aaron Paul) Walt giunge ai vertici del giro della metanfetamina, lasciandosi alle spalle una scia di morti. Ma non potrà eludere per sempre il cognato Hank Schrader (Dean Norris), determinato agente della DEA, che gli sta alle calcagna. Riuscirà Walt a farla franca?
Per i fan italiani è finalmente giunto il giorno dell’attesissima uscita della Collection con tutte le stagioni della serie in Blu-ray, da poco disponibile nei negozi e negli store virtuali. Ma la Breaking Bad Mania è tutto l’anno: in questo articolo vediamo, nelle apposite gallery, quali sono state le cose più pazze che i fan hanno fatto per celebrare la loro serie preferita e i gadget più strani che esistono!

Breaking Bad Mania

Tatuaggi
Quando una serie tv si eleva a qualcosa di più di un semplice intrattenimento, per molti inizia a diventare una passione ed entra prepotentemente nelle loro vite. Per alcuni solo vedendo e rivedendo gli episodi, discutendone con altri appassionati: altri acquistando gadget. Altri ancora, i più devoti, arrivano a farsi (strepitosi) tatuaggi...

Murales

I tatuaggi non sono l’unica espressione artistica che deriva da Breaking Bad: guardate questi murales in giro per il mondo, spaventosamente realistici.

Imitazioni & cosplay

La recente ricorrenza di Halloween, così come quella di carnevale, ogni anno regala numerosissimi costumi ispirati dalla serie... anche per i bambini!

Ma le imitazioni non si fermano qua: guardate questi “prank” (scherzi/candid camera) realizzati da ragazzi in giro per il mondo!



Gadget

Tra i Lego, i biscotti e il Monopoli di Breaking Bad, la scelta di gadget bizzarri è ampia. Quello più ambito però, un must-have per i veri fan, è il particolare “Breaking Bad Barrel”, il cofanetto a forma di barile con tutte le stagioni in blu-ray, una miriade di extra, il grembiule di Los Pollos Hermanos e altro ancora! Lo trovate in esclusiva su Amazon!


Quanto attendi: Breaking Bad - Stagione 1

Hype
Hype totali: 1
100%
nd