Marvel

Black Panther: l'analisi del nuovo e adrenalinico trailer

Analizziamo quanto visto nell'ultimo filmato rilasciato dalla Marvel e dedicato al film diretto da Ryan Coogler sulla Pantera Nera del Wakanda.

speciale Black Panther: l'analisi del nuovo e adrenalinico trailer
Articolo a cura di

Era stata annunciata da giorni l'uscita di un nuovo trailer ufficiale dedicato all'attesissimo Black Panther, cinecomic stand-alone diretto dal talentuoso Ryan Coogler (Creed - Nato per combattere) che vedrà protagonista nei panni di T'Challa l'ottimo Chadwick Boseman, accompagnato da un cast di tutto rispetto per uno dei film più attesi del 2018. Se nel primo trailer di qualche mese fa poche erano state le informazioni rilasciate, adesso, con questo nuovo filmato denso di azione e spettacolo, possiamo dare un'occhiata più ravvicinata ai protagonisti e capire meglio stile e contenuto del titolo. Soprattutto, però, ci viene mostrata chiaramente e senza troppi indugi la florida e semi-sconosciuta nazione del Wakanda, a quanto pare nascosta da una sorta di scudo protettivo che la rende invisibile nel cuore di una non meglio specificata giungla africana. E quello che possiamo dire della traslazione filmica del Wakanda, tra gli stati più sviluppati e tecnologicamente moderni nell'Universo Marvel, è che sembra di ottima fattura e con tratti artistici interessanti, sia per le geometrie utilizzate -che è possibile ammirare anche nel poster- sia per i costumi e l'accostamento alla cultura africana. Questa è forse la vera, grande novità che ci ha mostrato il potentissimo ed entusiasmante trailer, ma ci sono anche altre cose interessanti di cui andremo a parlare.

Costumi e società

Vediamo infatti T'Challa fare ritorno nel Wakanda dopo una non meglio specificata missione, a bordo di un jet futuristico guidato da Okoye (Danai Gurira), fedele guardia del corpo del Re e leader della cosiddetta Dora Milaje, un gruppo di bodyguard femminili appositamente addestrate per proteggere T'Challa e sue potenziali mogli. Tra queste ci sono anche Ayo, vista in Captain America: Civil War, e Nakia, interpretata qui da Lupita Nyong'o e probabilmente vero e proprio interesse amoroso di T'Challa. Ce n'è anche un'altra ancora misteriosa e completamente vestita di bianco che sembra essere molto amica con il Re, e da quanto visto si direbbe la scienziata della Dora Milaje, dato che mostra a Pantera Nera una variante del suo costume, probabilmente la stessa che vediamo in azione nelle scene seguenti del trailer. Parlando del nuovo costume, questo è nella forma praticamente identico a quello mostrato in Civil War, ma ha la particolarità di prendere tonalità viola in alcuni punti specifici quando deve o caricare degli attacchi o più semplicemente sfruttare determinati poteri. E proprio in azione lo vediamo infatti correre tra le macchine e ribaltarne, saltare e camminare su grattacieli altissimi per poi riatterrare sul nemico. Quello che sembra chiaro sull'azione nel film è la vicinanza alle affermazioni del produttore, che parlando tempo fa di Black Panther aveva sottolineato come "le scene action sarebbero state un mix tra quelle di Kingsman e Creed", quindi dinamiche, virtuose e davvero spettacolari.

I Villain

E infine parliamo dei villain del film, che sono Erik Killmonger, interpretato da Michael B. Jordan, ormai feticcio di Coogler, e Ulysses Klaue, nei cui panni troveremo nuovamente Andy Serkis. Quello che risulta chiaro dal nuovo trailer è che i due si metteranno in combutta per un piano ancora da comprendere, ma li vediamo in più sequenze insieme, sia in quello che sembra un museo sia nella scena dell'inseguimento in auto che è ormai il punto di contatto del vario materiale su Black Panther.

Sappiamo che Klaue è un mercenario, legato soprattutto al contrabbando di Vibranio, materia prima del Wakanda. Al contrario sul palestratissimo e pericoloso Killmonger sappiamo davvero poco, se non che è uno dei maggiori rivali di T'Challa con mire al trono. E nel trailer lo vediamo seduto in una sorta di stanza piena di armi nel bel mezzo di un territorio apparentemente artico, ma sono molti i passaggi in questo nuovo filmato che mettono al centro della scena Kilmonger. Uno, in particolare, ci mostra una sequenza del trailer precedente ma ampliata, dove il villain pronto al combattimento muta la sua tunica in un costume, in modo non dissimile da quanto fa ugualmente T'Challa durante un inseguimento. Si presume che la tecnologia sia la stessa e che forse sia stata proprio sottratta al Wakanda, ma comunque la tuta di Killmonger è diversa e "dedicata" alla figura del ghepardo, come si intuisce dalla maschera. Il resto è invece molto simile al costume di Pantera Nera. Li vediamo anche scontrarsi all'interno di quella che sembra una sorta di stazione cargo del Wakanda, ma per brevissimi sprazzi, dato che potrebbe anche trattarsi del combattimento finale. Una cosa è comunque certa: il grado di spettacolarità e di stile di Black Panther continua a far parlare bene di sé, quindi non vediamo l'ora di poterlo ammirare sul grande schermo il prossimo 14 febbraio 2018.

Che voto dai a: Black Panther

Media Voto Utenti
Voti: 70
7.4
nd