Marvel

Avengers: Endgame e la salvezza a ogni costo nel nuovo trailer

I Marvel Studios ci regalano un ultimo trailer ufficiale di Endgame prima della release ufficiale, toccando vette forse mai così elevate.

speciale Avengers: Endgame e la salvezza a ogni costo nel nuovo trailer
Articolo a cura di

A poco più di un mese dall'uscita ufficiale nelle sale italiane dell'attesissimo Avengers: Endgame, i Marvel Studios hanno deciso di diffondere online un nuovo trailer ufficiale del quarto crossover del MCU diretto dai fratelli Russo, lasciandoci di sasso. Non c'è ovviamente nulla di intentato, di casuale, perché tutto quello che ci viene mostrato è, molto semplicemente, quello che Kevin Feige e soci vogliono che noi vediamo, e cioè il tormento di un gruppo di supereroi in lotta con loro stessi e con i propri demoni - quelli del fallimento - e alla ricerca di una soluzione al problema della Decimazione.
In questo secondo e curioso trailer, l'ironia e la Formula Marvel trovano ancora meno spazio rispetto al precedente, centrando un focus invece dedicato al passato e al senso stesso dell'essere eroi, parlando al contempo - in appena un manciata di minuti - di maschere e uomini dietro di esse. Questo nuovo trailer funziona infatti come una sorta di cartina tornasole dell'evoluzione psicologica dei due protagonisti più importanti, quelli che con ogni probabilità saranno i mattatori drammatici del film, cioè Tony Stark (Robert Downey Jr.) e Captain America (Chris Evans), mentre per il resto mostra diverse curiosità e ci dà alcune conferme.
È un filmato "pompato di epica" che riesce a entusiasmare con poco, smuovendo diverse emozioni dentro ogni fan del MCU, portando addirittura ai brividi, a una commozione forse involontaria, perché il senso nascosto dietro a un sussulto e a una lacrima trattenuta è che la fine dei giochi è sempre e irrimediabilmente più vicina.

Whatever it takes

"Sembrano passati mille anni, da quando sono uscito da quella grotta. Sono diventato Iron Man. Ho scoperto di amarti. Ho detto niente più sorprese ma speravo tanto di organizzare l'ultima". Queste le parole di Tony che aprono ancora una volta il trailer, il che ci dà nuovamente la misura dell'importanza del personaggio all'interno del film, seguito ovviamente da Captain America. Le colonne portanti del MCU, l'armatura e lo scudo dell'Universo Condiviso, pronte a quella che sempre di più sembra essere la loro missione finale, quella più dura, dove forse uno dei due o entrambi cadranno per il bene dell'umanità. "Il mondo è cambiato - continua una voce femminile - e non si può tornare indietro. Cerchiamo di fare del nostro meglio e a volte il meglio che possiamo fare è ricominciare da capo". Le parole si fanno mantra e vanno a rafforzare sempre di più l'elemento drammatico del crossover, che mette al centro i personaggi sopravvissuti alla Decimazione di Thanos e il loro destino.
Un fato, questo, che da uomini e donne tentano in tutti i modi di razionalizzare: chi parlando con il "fantasma" dei propri cari, chi sparando al poligono e chi parlando in un gruppo di sostegno. C'è anche chi sfoga la sua rabbia oltreocano, in Giappone, come Occhio di Falco, distrutto dalla perdita della propria famiglia. Lo vediamo in un flashback insegnare alla figlia (che no, non è interpretata da Katherine Langford) il tiro con l'arco, in un meraviglioso quadretto che sfuma verso la tragedia e il ricordo, facendo ripiombare Clint Barton nel presente, dove è solo in lotta con una sofferenza e un dolore incolmabile.

L'umanità tenta di razionalizzare e andare avanti e, da uomini (o dei), anche Cap e Thor cercano di empatizzare con le persone, consolandole, cercando di convincerle ad accettare la scomparsa delle persone care... ma da supereroi no, i Vendicatori non possono guardare altrove o superare una tale disfatta, senza provare ancora e trovare una soluzione, a capire come "ricominciare da capo e fare meglio".

Alla fine, anche guardando ai vari rumor e alla conferme di questo trailer, è chiaro che "tornare indietro" sarà l'ultima e grande avventura per gli Avengers: un viaggio nel tempo attraverso il Regno Quantico alla ricerca delle Gemme dell'Infinto, nel disperato tentativo di sottrarle a Thanos per cancellare la Decimazione, mettendo in pericolo le loro vite senza battere ciglio. "È l'unico modo e abbiamo il dovere di farlo", spiega Vedova Nera; "E lo faremo", risponde Cap, "A qualunque costo".

Dopo "Noi no", così breve ma così incisivo, Avengers: Endgame regala così una seconda tagline incredibile, che risuona per tutta la fine del filmato pronunciata anche da Robert Downey Jr, che vediamo con i Vendicatori rimasti sulla Terra, in salvo, portato lì probabilmente da Captain Marvel, che infatti sorride ironicamente a Thor, che riconosce in lei una guerriera incredibile con un "mi piace questa qui".
Negli stacchi di montaggio notiamo anche una scena d'azione rocambolesca con protagonista Ant-Man, quello che sembra un colossale team-up tra War Machine e Rocket (che tra l'altro cita il primo Guardiani della Galassia), un Cap che stringe i denti e allaccia lo scudo - forse per l'ultima volta - e infine, cosa più importante, il gruppo di Sopravvissuti riunito con tanto di Tute Quantiche, finalmente confermate ufficialmente nel filmato, segno che quella sarà una delle scene madri, la partenza per la salvezza dell'universo. A qualunque costo.

Quanto attendi: Avengers: Endgame

Hype
Hype totali: 276
87%
nd