Ant-Man and The Wasp: Quantumania, la Dinastia di Kang ha inizio

Il nuovo trailer di Ant-Man and The Wasp: Quantumania ci mostra un Kang più “fumettoso” e quello che sembra essere l'epilogo di Scott Lang.

Ant-Man and The Wasp: Quantumania, la Dinastia di Kang ha inizio
Articolo a cura di

Il trailer finale di Ant-Man and The Wasp Quantumania è stato pubblicato nella notte tra il 9 e il 10 gennaio. Senza girarci troppo intorno, quello di Ant-Man 3 è uno dei trailer più elettrizzanti dell'MCU dalla sua nascita fino ad oggi, preannunciando una pellicola che potrebbe rivelarsi il primo, vero capolavoro della Saga del Multiverso fino ad oggi. Non solo: dal breve video emerge che Ant-Man and The Wasp: Quantumania avrà delle importanti implicazioni sul futuro dell'MCU, ponendo direttamente le basi per film del calibro di Avengers: The Kang Dynasty e Avengers Secret Wars.

A confermarlo, per giunta neanche troppo velatamente, è lo stesso promo delle scorse ore, che recita: "a febbraio, assisti alle origini di una nuova dinastia". Ecco dunque la nostra analisi del trailer finale di Ant-Man and The Wasp: Quantumania, delle sue scene e di cosa queste ultime ci dicono sulla trama del film in arrivo il 15 febbraio al cinema.

MODOK e il vero Kang

Ciò che più appare evidente dal trailer distribuito da Disney nelle scorse ore è che Ant-Man 3 sarà un film su Kang il Conquistatore, ancora prima che su Scott e Cassie Lang (o, ancora peggio, su Hank Pym, Hope Van Dyne o Janet Van Dyne).

Un assaggio di Kang in Ant-Man 3 ci era già stato dato dal trailer di fine ottobre, ma ora sembra che il villain interpretato da Jonathan Majors si sia finalmente svelato sia nelle intenzioni che nel costume, che sembra molto più simile alla versione disegnata da Jack Kirby di quanto non pensassimo, con tanto di "maschera" blu e di raggi di energia azzurra che partono dalle sue mani quando combatte. La fedeltà ai fumetti qui è quasi assoluta ma, incredibilmente, il design del personaggio sembra azzeccatissimo e in linea con quello del resto del Regno Quantico. Accanto al costume, il nuovo trailer ci svela i motivi che muoveranno Kang nel film: il supercattivo, infatti, proporrà ad Ant-Man una sorta di alleanza, probabilmente un accordo strumentale che porterà i due a collaborare alla ricerca di qualche oggetto prezioso funzionale ai piani di Kang. Janet cerca di convincere l'eroe a non fidarsi, ma invano. L'offerta di Kang - "posso darti quella cosa che desideri: il tempo" - è troppo allettante per Ant-Man, che sogna di rivivere l'infanzia della figlia, questa volta insieme a lei.

Cosa dovrà fare Scott per conto di Kang? Impossibile dirlo per certo, ma qualche speculazione possiamo azzardarla. Grazie ai leak degli scorsi mesi, sappiamo per esempio che Ant-Man dovrà rubare qualcosa per conto del Conquistatore, probabilmente un pezzo mancante di un congegno per permettergli di fuggire dal Regno Quantico, dove si trova imprigionato (la sequenza dell'arrivo di Kang nella dimensione subatomica, vista dalla prospettiva di Janet, è stata mostrata nello scorso trailer).

Scott, ovviamente, ancora non sa che aiutando il villain creerà la più grande minaccia mai affrontata dal Multiverso. In ogni caso, la prima parte di Ant-Man and The Wasp Quantumania vedrà Kang e Scott alleati contro un nemico comune: quest'ultimo, con ogni probabilità, sarà il Lord Krylar interpretato da Bill Murray, anch'esso già presentato nel trailer di ottobre ma che viene citato solo nell'ultima sinossi ufficiale, diffusa in parallelo al video delle scorse ore. Quest'ultima, però, ci spiega che Krylar è un vecchio amico di Janet Van Dyne (che si tratti di uno "scheletro nell'armadio" dell'eroina?): proprio il piano di derubare il personaggio di Bill Murray potrebbe portare il team a dividersi in due, con Hope, Janet e Hank che combatteranno al fianco di Krylar e Cassie e Scott che aiuteranno Kang.

L'altra possibilità è invece che Kang voglia derubare MODOK. Finalmente, dopo essere comparso nel materiale promozionale di Ant-Man and The Wasp Quantumania, MODOK è stato ufficialmente rivelato dall'ultimo trailer. E sì, i rumor avevano ragione: MODOK è in realtà Darren Cross, il Calabrone del primo film di Ant-Man, dato per morto dopo essersi rimpicciolito al punto di entrare nel Regno Quantico. Cross (interpretato da Corey Stoll) non solo è ancora vivo, ma è stato mutato in un essere completamente nuovo, che vediamo però solo fugacemente nel corso del trailer.

Ovviamente, possiamo immagine che MODOK ce l'avrà a morte con Ant-Man, incolpandolo del suo infelice destino nel Regno Quantico. Resta invece da capire quale sarà il rapporto tra i membri della "triade" MODOK - Krylar - Kang, che potrebbero costituire una sorta di trio dei "signori della guerra" del Regno Quantico in guerra permanente tra loro per il controllo della sua tecnologia. D'altro canto, il nuovo trailer ci mostra il microscopico universo come un mondo avanzatissimo rispetto alla Terra, da cui potrebbe persino salpare un'invasione su larga scala dell'universo esterno: le navi in partenza da Chronopolis, la cittadella di Kang, verso la fine del trailer suggeriscono che quest'ultima possibilità non sia affatto da escludere.

La fine di Ant-Man?

Torniamo però all'accordo tra Kang e Scott: il trailer ci spiega che, ad un certo punto, il rapporto tra i due si incrinerà irreversibilmente. Qualcosa andrà storto, forse per via dell'intervento di Cassie, forse perché Ant-Man verrà persuaso da Krylar e Janet della pericolosità del Conquistatore, forse perché Scott percepirà il pericolo e deciderà di vederci chiaro.

Qui le cose precipiteranno: come ci spiega la voce stessa di Kang ("tu mi darai ciò che voglio, oppure tutto quello che chiami vita terminerà"), il patto tra i due si trasformerà in vero e proprio ricatto ai danni di Ant-Man. Con ogni probabilità, Kang rapirà Cassie o la prenderà in ostaggio ad un certo punto del film (il che spiegherebbe anche perché la ragazza abbia una presenza ridotta all'osso nel trailer), e Ant-Man tornerà da Hope, Janet e Hank per ricostruire una squadra con lo scopo di salvare la figlia. Janet, però, lo aveva avvertito: "lui può cambiare l'esistenza e alterare il tempo. Non puoi fidarti di lui". Possibile che la famiglia Pym decida di non aiutare Scott? Possibile che ai tre succeda qualcosa che li tenga lontani dal campo di battaglia nel momento di maggiore pericolo?

Interrogativi che sorgono più pensando a ciò che il trailer non mostra che a ciò che viene messo in scena: al di là di Ant-Man, Kang e del Regno Quantico, tutti gli altri personaggi vengono solo accennati dal video promozionale, nel migliore dei casi. Alcuni, come Krylar, non ci sono nemmeno e vengono citati solo dalla sinossi (che peraltro ha svelato anche una serie di nomi del tutto inediti, come il Quaz di William Jackson Harper, la Jentorra di Katy O'Brian e il recast di David Dastmalchian nel ruolo di Veb).

Insomma, se lo screentime del promo è indicativo di quello finale per ciascun eroe e villain, possiamo stare certi che Ant-Man 3 sarà una battaglia quasi in solitaria tra Scott Lang e Kang il Conquistatore. Battaglia che però, a quanto pare, sembra essere destinata ad un epilogo tragico: la conferma arriva dalle ultime parole di Ant-Man, che chiudono il trailer e recitano "io non devo vincere, basta che perdiamo entrambi" (in questo caso abbiamo preferito riportare una traduzione letterale dal trailer inglese, e non il doppiaggio italiano "io non devo vincere, ma abbiamo entrambi solo da perdere", che potrebbe risultare fuorviante).

Queste parole accompagnano una tragica sequenza in cui Kang distrugge l'elmetto di Ant-Man con un calcio, dopo una scena di combattimento che si conclude con il personaggio di Jonathan Majors che indirizza i suoi potenti raggi energetici contro l'Avenger. Che sia davvero giunta la fine per Ant-Man?

Quanto attendi: Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Hype
Hype totali: 52
79%
nd