Animali Fantastici: I Segreti di Silente, cosa rivela il titolo ufficiale?

Analizziamo il significato del titolo del prossimo Animali Fantastici, cercando qualche dettaglio nascosto sulla nuova avventura di Newt Scamander.

Animali Fantastici: I Segreti di Silente, cosa rivela il titolo ufficiale?
Articolo a cura di

Vita difficile, quella di Animali Fantastici 3, forse il capitolo finora più complesso del franchise in termini produttivi a causa della Pandemia di Coronavirus e al forzato addio di Johnny Depp al ruolo di Gellert Grindelwald. Il virus ha bloccato e rimandato a lungo le riprese, tra stop e ripartenze che hanno dilatato non poco la lavorazione, mentre il processo di Depp contro il The Sun e la conseguente sconfitta hanno convinto definitivamente Warner Bros. a cacciarlo dal Wizarding World di J.K. Rowling, poi sostituito dall'ottimo Mads Mikkelsen come nuovo Mago Oscuro, che ci auguriamo riesca adesso a dare risalto e carisma al villain.

Dopo mesi di attesa senza informazioni o dettagli sul film, comunque, Warner Bros. ha annunciato a sorpresa nelle scorse ore sia il titolo ufficiale che la nuova data d'uscita del terzo film del franchise con protagonista Eddie Redmayne nei panni di magizoologo Newt Scamander. Il nome scelto per il progetto è Animali Fantastici: I Segreti di Silente, mentre la release americana è stata anticipata al prossimo 15 aprile 2022, il che sottolinea come i lavori di post-produzione stiano procedendo alacremente e senza intoppi. Nello speciale odierno, comunque, vogliamo brevemente esplorare il significato di questo titolo e analizzare il continuo incrocio di protagonismi all'interno di una saga che sembra essere sempre più corale e sempre meno specifica, verso una direzione che a conti fatti è curiosamente imprevedibile.

Silente al centro dell'attenzione

Innanzitutto, il titolo sta dividendo non poco la comunità del Mondo Magico di Harry Potter, ma anche il precedente capitolo aveva portato con sé una marcata polarizzazione - in questo senso e anche nell'accoglienza in sala, alla fine. Quel che appare chiaro è la volontà di donare ancora più continuità a un progetto che almeno concettualmente sembra avere le idee cristalline, quantomeno in teoria, dato che nella testa della Rowling sarebbero già formate le linee guida essenziali dell'intera pentalogia, compresa la sua conclusione.

Che poi il franchise possa effettivamente raggiungere l'obiettivo di cinque film è tutto da vedere, considerando l'incognita degli incassi in post-pandemia (ed è confermato che I Segreti di Silente uscirà solo al cinema) e ovviamente il responso di critica e pubblico, non essendo già stato per I Crimini di Grindelwald per nulla soddisfacente, anzi, tutto il contrario. Ciò detto, i piani restano tali, come anche sottolineato di recente dal regista di Animali Fantastici, e questo terzo capitolo è adesso prova del nove della tenuta della saga al cinema e nel cuore degli appassionati. L'attenzione del prodotto sembra ora spostarsi sul personaggio di Albus Silente, interpretato nella saga da Jude Law, che potrebbe dunque avere un ruolo molto più grande e centrale rispetto al precedente film, dove il focus principale era su Grindelwald, la sua ri-ascesa nella Comunità Magica e l'affermarsi della sua ideologia della Razza Pura. A prescindere dallo screen time del personaggio, in effetti il centro del racconto era proprio questo, unito anche alla scoperta del colpo di scena finale di Animali Fantastici I Crimini di Grindelwald. Già il finale del secondo lungometraggio lasciava intendere una presenza molto più concreta e attiva del futuro Preside di Hogwarts, così come un approfondimento del suo ambiguo rapporto con lo stesso Grindelwald, di cui è stato sicuramente amico nel passato, probabilmente anche amante e nel presente nemico.

Si fosse intitolato "Il Segreto di Silente", avremmo scommesso tutto sulla rivelazione esplicita del suo rapporto omosessuale con il Mago Oscuro (come poi anche lasciato intendere dalla Rowling), ma il plurale lascia pensare anche ad altro, forse qualcosa di relativo al Voto Infrangibile oltre all'amore che c'era tra i due. Anzi, proprio la distruzione del Voto Infrangibile dovrebbe essere il centro narrativo e d'azione del film, che ricordiamo porterà Newt e i suoi compagni in Brasile, a Rio de Janeiro, alla scoperta della Comunità Magica Brasiliana.

Ovviamente parte de I Segreti di Silente sarà come sempre ambientata anche a Londra, ma Rio sarà la location principale di questa nuova missione del magizoologo, che stando alla sinossi ufficiale "dovrà guidare un'intrepida squadra di maghi, streghe e un coraggioso fornaio babbano in una trasferta pericolosa in cui si imbatteranno in vecchie e nuove creature e si scontreranno con la crescente lega di seguaci di Grindelwald".

La speranza è che si possa scavare ancora più a fondo nel passato di Silente, magari mettendo finalmente faccia a faccia i due grandi maghi avversari del franchise senza dimenticarsi la natura principale dello stesso, che pur giocando con l'intercambiabilità dei protagonisti e i vari focus in itinere deve tenere conto degli Animali Fantastici titolari, anche se in grafica sono sempre più piccoli e secondari. La curiosità è tanta e le aspettative moderatamente elevate, per cui ci auguriamo che questo terzo capitolo della saga possa rappresentare la ripartenza e l'apice dell'IP un po' come fu per il Prigioniero di Azkaban in Harry Potter.

Che voto dai a: Animali Fantastici: I Segreti di Silente

Media Voto Utenti
Voti: 24
7.1
nd