Comic-Con 2018

Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald, i segreti del nuovo trailer

Il secondo capitolo dello spin-off di Harry Potter arriverà nelle sale a novembre. Ecco cosa possiamo aspettarci.

speciale Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald, i segreti del nuovo trailer
Articolo a cura di

La Warner Bros. ha inaugurato il suo panel cinematografico al Comic-Con di San Diego presentando il secondo trailer di Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald, l'atteso sequel di Animali fantastici e dove trovarli, il prequel/spin-off della saga di Harry Potter uscito nel 2016.
Come spiegato ai tempi da J.K. Rowling, creatrice del maghetto e sceneggiatrice dei nuovi film, l'idea è di raccontare la storia in cinque episodi, arrivando fino agli anni Quaranta e allo scontro tra Albus Silente e Gellert Grindelwald, che mise fine alle imprese criminali del Mago Oscuro che voleva dominare il mondo.
Prima di quel momento epocale è però necessario porre le basi, cosa che la Rowling e il regista David Yates hanno deciso di fare a partire dal secondo film, il cui titolo è molto chiaro sull'importanza narrativa di Grindelwald, già apparso brevemente alla fine del primo capitolo dopo essersi celato sotto le mentite spoglie di un Auror americano. Mentre aspettiamo l'uscita, ecco le nostre impressioni dopo aver visto il nuovo trailer.

Un castello familiare

Come già accaduto nel primo trailer, uscito qualche mese fa, si inizia tornando a Hogwarts, nel periodo in cui Silente insegnava e Newt Scamander era uno studente.
Nello specifico, viene reso omaggio a Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, con una lezione sulle paure degli allievi tramite la presenza di un Molliccio, una creatura capace di trasformarsi in ciò che temiamo di più (nel caso di Newt, lavorare in un ufficio). Questo spezzone sta già facendo storcere il naso ai fan duri e puri della saga di Harry Potter, dato che Silente, prima di diventare preside, era l'insegnante di Trasfigurazione e non Difesa contro le Arti Oscure.
Presumibilmente, dato il coinvolgimento della Rowling, ci sarà una spiegazione logica dietro questo "errore" (oppure, semplicemente, si è deciso di deviare dal canone letterario con una piccola licenza poetica), che è comunque un momento importante nella progressione del rapporto tra Silente e Newt (Eddie Redmayne). Una piccola nota curiosa: in originale, Jude Law parla con un leggerissimo accento irlandese, esattamente come Michael Gambon, interprete di Silente dal 2004 al 2011.

Un nuovo viaggio

Dopo la trasferta a New York nel primo episodio, questa volta l'azione si sposta a Parigi, le cui immagini incantevoli sono accompagnate da una voce narrante sinistra, appartenente a Grindelwald (Johnny Depp): "I vecchi metodi non servono più a nulla."
Come spiegato successivamente da Silente, l'antagonista avrebbe avuto una visione secondo la quale egli dominerà il mondo dei maghi, anche a costo di uccidere gli umani. E in quelle battute si intravede uno stralcio del rapporto complicato tra i due vecchi amici, con Silente che recluta Newt apposta ("Io non posso affrontare Grindelwald. Devi essere tu a farlo.") e poi afferma, opponendosi al pensiero del suo avversario, "I babbani non sono inferiori, e non sono sacrificabili."
In precedenza ha suscitato controversia un'affermazione di Yates, il quale ha detto che in questo film non verrà affrontata apertamente la componente omoerotica del rapporto tra i due personaggi, ma alla luce di quanto detto da Silente nel trailer la cosa ha senso: in teoria, lui e Grindelwald non si (ri)vedranno prima del quinto film.

Parentesi leggera

L'atmosfera de I crimini di Grindelwald è, per forza di cose, più cupa rispetto al primo film, ma c'è comunque posto per le risate, in particolare nella sequenza finale del trailer, dove Jacob Kowalski (Dan Fogler) incontra Nicolas Flamel (Brontis Jodorowsky), ben noto ai fan della saga in quanto legato alla Pietra Filosofale di cui voleva impossessarsi Voldemort.
Sorpreso dall'aspetto leggermente spettrale di Flamel, Jacob gli chiede "Sei un fantasma?", al che il francese risponde "No, sono un alchimista, quindi immortale."
Al di là della componente umoristica, è evidente anche il desiderio di approfondire la mitologia generale del franchise ideato dalla Rowling, dando spazio a elementi e personaggi che nella saga principale non avevano necessariamente un ruolo maggiore. Quasi sicuramente ci saranno altre sorprese ancora da scoprire, e per quelle bisognerà presumibilmente aspettare il 15 novembre, quando il film arriverà nelle sale italiane.

Quanto attendi: Fantastic Beasts 2

Hype
Hype totali: 40
77%
nd