5 novità a novembre su Amazon Prime Video, da Palm Springs a Lo sciacallo

Andiamo alla scoperta dei migliori film arrivati recentemente nel catalogo di Amazon Prime Video, da Adventurers - Gli avventurieri a Gueros.

speciale 5 novità a novembre su Amazon Prime Video, da Palm Springs a Lo sciacallo
Articolo a cura di

Intensi thriller morali, catartici viaggi on the road, commedie in loop temporali, avventure criminali e horror dal marcato taglio comico. Nel nostro nuovo appuntamento dedicato ai titoli da poco disponibili nel catalogo di Amazon Prime Video parliamo de Lo sciacallo - Nightcrawler diretto da Dan Gilroy e con protagonista uno straordinario Jake Gyllenhaal, del messicano Gueros, dell'irresistibile Palm Springs - Vivi come se non ci fosse un domani, del divertente Adventurers - Gli avventurieri con Andy Lau e Jean Reno e di Prey - La preda, dove un feroce leone semina il panico ad Amsterdam.

Lo sciacallo - Nightcrawler

Lou non riesce a trovare lavoro e si guadagna da vivere rubando materiale metallico. Un giorno il ragazzo assiste per caso a un incidente stradale e ha un'illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi.
L'attività finisce per rendergli un profitto sempre maggiore e allora Lou decide di spingersi anche oltre i limiti del consentito, arrivando a interferire pericolosamente con l'arresto di due assassini.

Un trasandato Jake Gyllenhaal è il principale punto di interesse di questo amaro film diretto da Dan Gilroy, un apologo morale sulle scelte e le loro conseguenze dove il protagonista è trascinato in un abisso sempre più profondo.
Tramite uno sguardo alla società contemporanea che si trasforma in horror della realtà, il regista ci offre il ritratto cinico e disincantato di un individuo pronto a tutto pur di agguantare i suoi obiettivi, senza esprimere un giudizio netto ma lasciando allo spettatore lo spirito critico per comprendere le mosse del personaggio, ideale specchio di quel lato oscuro nascosto nell'animo umano.

Gueros

Dopo aver scoperto che il suo idolo del rock è in fin di vita, l'irrequieto adolescente Tomas convince il fratello maggiore a raggiungere l'ospedale per rendere un ultimo omaggio all'artista.
I due si lanciano così in una sgangherata avventura on the road attraverso Città del Messico, con l'inseparabile compagno Santos e della bella leader del movimento universitario Ana.
Il viaggio sarà ricco di sorprese e imprevisti, ma permetterà a ognuno di comprendere di più su se stessi e sul loro futuro.

L'esordio nel lungometraggio del messicano Alonso Ruizpalacios è un accattivante viaggio on the road magistralmente sospeso tra toni leggeri e altri più malinconici, che sfiora il grottesco per raccontarci vizi e virtù di un popolo attraverso la storia di quattro complementari protagonisti.
Girato in un magnifico bianco e nero, Gueros mette in mostra il talento del regista - autore pochi anni dopo del superbo heist-movie Museo - Folle rapina a Città del Messico (2018) - che offre soluzioni visive fresche e originali, esteticamente appaganti, e in fase di sceneggiatura si mostra affilato e tagliente.

Palm Springs - Vivi come se non ci fosse un domani

Mentre è bloccato a un matrimonio a Palm Springs, Nyles incontra Sarah, damigella d'onore e pecora nera della famiglia. Dopo essere stata salvata da un brindisi disastroso, Sarah inizia a essere attratta da Nyles e dal suo nichilismo insolito.
Ma quando il loro incontro improvvisato è ostacolato da un'interruzione surreale, anche Sarah deve cominciare ad abbracciare l'idea che nulla ha davvero importanza e cominciare a... vivere come se non ci fosse un domani.

Come sottolineato anche dalla nostra recensione, Palm Springs - Vivi come se non ci fosse un domani è una commedia irresistibile, tra i titoli più divertenti usciti negli ultimi anni.
Risate, romanticismo e fantascienza in una storia che evolve il concetto lanciato dal sempiterno cult Ricomincio da capo (1993) in un'ottica da rom-com e con sorprese in serie nel corso dell'ora e mezza di visione.
Divertente ed emozionante in egual misura, il film di Max Barbakow può inoltre contare su un ispiratissimo cast: l'alchimia tra Andy Samberg e Cristin Milioti è incredibile e i comprimari, capitanati da J. K. Simmons, sono altrettanto in palla.

Adventurers - Gli avventurieri

Dan Cheung è un infallibile ladro appena uscito di prigione che decide di tornare sulla piazza per comprendere chi lo abbia tradito in passato. Con la collaborazione del fido hacker Po Chen e della affascinante Red Ye, organizza il furto di un prezioso gioiello custodito a Cannes, nel palazzo dove si tiene il famoso festival cinematografico.

Un film scorrevole e frizzantino, esteticamente soddisfacente e con un cast di star internazionali capitanato da Andy Lau e Jean Reno, che qui si affrontano quali moderni Lupin e Zenigata.
Una sana avventura rivolta a un pubblico di famiglie, tra istinti comici e sussulti spettacolari che citano a piene mani il cinema spionistico moderno (saga di Mission: Impossible su tutti) che equilibrano le forzature narrative presenti in alcuni punti chiave.

Prey - La preda

Un esemplare di leone inizia a mietere il panico ad Amsterdam, con diverse vittime cadute tra le sue fauci.
La bella Lizzy, veterinaria dello zoo cittadino, viene assunta dalla polizia per coadiuvare le indagini e riuscire a comprendere dove si possa nascondere il feroce predatore.
La ragazza troverà l'aiuto dell'affascinante Dave, che cova per lei un interesse ben più che platonico, e di Jack Delarue, un esperto cacciatore inglese costretto da tempo su una sedia a rotelle. L'improbabile trio sarà determinante per neutralizzare la minaccia.

Una comedy-horror che aggiorna il sottofilone degli animali assassini in chiave ironica, pur con una manciata di godibili sequenze più splatter oriented.
Lo spirito da b-movie permea l'operazione nella sua interezza, con una verve di stampo parodico ad accompagnare la caccia della regale bestia nel contesto cittadino, e nonostante gli evidenti limiti concettuali il regista Dick Maas riesce a offrire un facile e grossolano divertimento, aiutato anche dall'eterogeneo cast che ben si adatta ai relativi personaggi.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 128
72%
nd