Netflix

5 novità su Netflix, da Mowgli - Il libro della giungla a Snowpiercer

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane nel catalogo Netflix, da Natale a 5 stelle a Wall-E.

speciale 5 novità su Netflix, da Mowgli - Il libro della giungla a Snowpiercer
Articolo a cura di

Il classico di Joseph Rudyard Kipling, portato su grande schermo dal mago del motion capture Andy Serkis (regista e doppiatore), è alla base di uno degli originali Netflix più attesi della stagione: Mowgli - Il figlio della giungla, mix tra live-action e CG con un cast di voci di lusso (almeno in lingua originale, assolutamente consigliata per la visione), pur senza eccellere si rivela una visione godibile per tutti gli abbonati.
Tra le altre produzioni autoctone arrivate negli ultimi giorni nel catalogo della piattaforma on-demand vi è poi il primo cinepanettone streaming, il mediocre Natale a cinque stelle firmato da Marco Risi.
Tra i titoli esterni segnaliamo un grande classico made in Pixar, il toccante e visivamente spettacolare Wall•E, l'adrenalinico action/thriller The Snitch - L'infiltrato con protagonista Dwayne Johnson e un recente cult del cinema sci-fi/distopico come Snowpiercer di Bong Joon-ho.

Wall•E

In una terra desolata, abbandonata da secoli dagli uomini e ormai divenuta un'enorme discarica di rifiuti, si muove il piccolo robottino Wall•E, ultimo "abitante" del pianeta. La solitudine sembra svanire quando giunge sulla Terra, in missione di ricognizione, il robot più evoluto Eve, di cui il Nostro finisce per innamorarsi.
Quando Eve completa la sua missione e deve tornare sull'astronave madre, il coraggioso robottino decide di seguirla e salvare il destino della razza umana.
Nella sua apparente semplicità, il regista Andrew Stanton firma un vero e proprio capolavoro di animazione poetica, in un mix tra avventura e commedia, love story e farsesca ironia sulle debolezze umane, che fa apparire più veri e sinceri i rapporti tra i robot che tra le persone reali. Soluzioni e trovate geniali che, unite a un'impeccabile realizzazione tecnica, rendono il film della Pixar una vera e propria pietra miliare - e non solo del genere.

Mowgli - Il figlio della giungla

La storia segue l'infanzia del bambino Mowgli, allevato da un branco di lupi nella giungla dell'India. Mentre apprende le dure regole della natura, sotto la tutela dell'orso Baloo e della pantera Bagheera, Mowgli viene accettato dagli altri animali come uno di loro - da tutti, eccetto uno: la temibile tigre Shere Khan.
Nella giungla, però, potrebbero nascondersi insidie ben peggiori che il piccolo dovrà affrontare in un percorso alla scoperta delle proprie origini umane. Era difficile fare i conti con il live action di matrice disneyana, trasposizione del classico animato a sua volta tratto dal seminale romanzo di Kipling.
Il progetto di Andy Serkis, in cantiere ben prima dell'annuncio del film di Favreau, sceglie una via più matura e per alcuni risvolti violenti e drammatici è poco consigliato a un pubblico di infanti. Nonostante una CG al di sotto delle attese, le due ore di visione intrattengono con gusto anche grazie al sontuoso cast di doppiatori che, in lingua originale, vanta le voci di Christian Bale, Cate Blanchett e Benedict Cumberbatch nei panni dei personaggi animali.

Natale a 5 stelle

Si sta avvicinando il Natale. Una delegazione politica italiana, con in testa il nostro Premier, è in visita ufficiale in Ungheria. Oltre agli impegni politici, il presidente del consiglio intende passare, di nascosto, qualche ora lieta in compagnia di una giovane onorevole dell'opposizione in viaggio con la delegazione.
Tutto sembra procedere per il meglio fino a quando i due maldestri amanti si ritrovano con un misterioso cadavere nella suite del lussuoso Hotel dove alloggiano. Per non finire nel bel mezzo di uno scandalo, nel caso la cosa fosse scoperta, si affidano al prezioso aiuto del portaborse del Premier. Per loro sarà una giornata lunga e difficile, con improvvisi e ripetuti colpi di scena.
Primo cinepanettone made in Netflix che, a livello qualitativo, non si discosta dalla mediocrità del sottofilone tutto nostrano. Il film diretto da Marco Risi e sceneggiato da Enrico Vanzina può contare su un nutrito cast formato da Massimo Ghini, Ricky Memphis, Martina Stella, Paola Minaccioni, Massimo Ciavarro, Andrea Osvart, Riccardo Rossi, Biagio Izzo e Ralph Palka.

Snitch - L'infiltrato

John Matthews, a capo di una compagnia edile, riceve una chiamata dall'ex-moglie: il figlio maggiore Jason è stato arrestato con l'accusa di spaccio di droga. Incastrato dal suo migliore amico, il ragazzo viene condannato a dieci anni.
Il padre è pronto a tutto pur di far ridurre la pena a Jason e si offre di entrare come infiltrato nei giri della droga per incastrare dei loschi trafficanti. Sotto copertura per la DEA, l'uomo fa il suo ingresso nel mondo della malavita, scoprendo come il giudice Joanne Keeghan e l'agente Cooper, i suoi referenti, si stiano servendo di lui più del necessario, mettendo a rischio l'incolumità della sua famiglia.
Un ottimo Dwayne Johnson, in una delle performance più sofferte e riuscite della sua carriera, è il protagonista di questo action/thriller che pone sul banco degli imputati una controversa legge americana sul traffico di droga. Il finale alla Fast & Furious saprà regalare adrenaliniche emozioni anche ad un pubblico più avvezzo a dinamiche spettacolari su quattro ruote.

Snowpiercer

Adattamento del fumetto francese Le Transperceneige firmato dal maestro coreano Bong Joon-ho, già autore di grandi film quali Memories of murder (2003), The Host (2006) e Mother (2009). Una co-produzione internazionale che vanta un cast di lusso con Chris Evans, Ed Harris, Tilda Swinton, John Hurt e Song Kang-ho e che ci accompagna in un prossimo futuro dove l'umanità è sull'orlo dell'estinzione in seguito a catastrofici eventi climatici.
I pochi sopravvissuti si trovano a bordo di un immenso treno a moto perpetuo che gira costantemente intorno al pianeta. Come in ogni microcosmo che si rispetti però le gerarchie sociali dominano anche sul mezzo, con i poveri ridotti in condizioni estreme nelle carrozze di coda e i ricchi a godere di tutti gli agi nella parte anteriore. Ora però su locomotore ha luogo un moto rivoluzionario e, sotto la guida del coraggioso Curtis, i più deboli sono determinati a cambiare lo status quo.
Fantascienza etica e sociale, distopia lucida e metaforica delle leggi non scritte che dominano il mondo dall'alba dei tempi, Snowpiercer è un'opera di illuminante crudezza, violenta al punto giusto e con una forte impronta introspettiva nella gestione dei rapporti tra i vari ed eterogenei personaggi.