Netflix

5 novità su Netflix, da Hellboy a The Wandering Earth

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane nel catalogo Netflix a Maggio, da Voglio una vita a forma di me a Maximum Risk.

speciale 5 novità su Netflix, da Hellboy a The Wandering Earth
Articolo a cura di

Fantascienza, cinecomic, action-movie di razza, commedie oversize e inquietanti thriller psicologici. Nel nostro consueto appuntamento dedicato alle ultime uscite nel catalogo filmico di Netflix non ci siamo fatti mancare niente, scegliendo cinque titoli in grado di attirare i più disparati tipi di pubblico.
Due sono quelli a marchio "original", ossia Voglio una vita a forma di me con Jennifer Aniston e lo sci-fi cinese The Wandering Earth, campione d'incassi in patria.
Gli altri tre film con cui completiamo la canonica lista sono il tensivo The experiment - Cercasi cavie umane, con protagonisti Adrien Brody e Forest Whitaker, l'avvincente pellicola d'azione Maximum Risk, diretta dal compianto maestro hongkonghese Ringo Lam e con Jean-Claude Van Damme, e l'Hellboy firmato nel 2004 da Guillermo del Toro, prima incursione sul grande schermo dell'iconico personaggio creato da Mike Mignola.

The Wandering Earth

Nel futuro il Sole è prossimo a trasformarsi in una Gigante Rossa, evento che potrebbe mettere a serio rischio la sopravvivenza sulla Terra a causa delle alte temperature che la colpirebbero. Un nuovo governo mondiale ha così progettato lo spostamento del globo dal nostro sistema solare a quello di Alpha Centauri, al fine di preservare l'incolumità della specie umana.
Enormi propulsori sono stati costruiti in diversi angoli del globo, con il compito di spostarne l'asse e condurlo fisicamente a destinazione. Nel frattempo la popolazione si è notevolmente ridotta per via dei cataclismi climatici e gran parte dei superstiti è rinchiusa in cittadine sotterranee, con l'accesso "all'aria aperta" consentito solo a tecnici e militari dotati di apposite tute.

Liu Qi è un ragazzo che ha visto partire diciassette anni prima il padre, Liu Peiqiang, per lo spazio: l'uomo infatti lavora come astronauta in una stazione spaziale che è di supporto alla Terra per controllare lo spostamento al di fuori del sistema solare.
Il giovane decide di rubare la tessera del nonno, autista di mezzi di superficie, per visitare quanto rimasto delle vecchie città, facendosi accompagnare dalla sorella minore, e adottiva, Han Duoduo, finendo invischiato in un'incredibile avventura che lo rimetterà in contatto con il genitore.
Il più grande kolossal di fantascienza mai realizzato in Cina, dove ha ottenuto incassi stratosferici, è un film godibile e spettacolare che, anche a dispetto di una narrazione a tratti confusa, riesce a emozionare e stupire per la qualità degli effetti speciali.

The Experiment - Cercasi cavie umane

Travis è un uomo pacifico che aborra ogni forma di violenza. A corto di quattrini, sceglie in autonomia di partecipare a un esperimento psicologico, sul quale le informazioni appaiono scarse: si sa soltanto che avrà luogo in un posto isolato, che non metterà a rischio l'incolumità fisica e che si verrà pagati mille dollari al giorno per un periodo di due settimane.
Gli uomini scelti per questo "programma" sono ventisei, e tra loro figura anche il tranquillo Barris, individuo timorato di Dio e dalla vita in crisi. Giunti in una sorta di edificio sperduto in mezzo al nulla, i volontari vengono a conoscenza dei loro compiti. Una parte di loro, tra cui Barris, dovrà impersonare la figura di guardia carceraria, mentre i restanti, incluso Travis, vestiranno il ruolo di detenuti.

Se le regole non verranno rispettate,e ognuno non svolgerà il proprio compito come concordato, l'esperimento verrà annullato così come la paga promessa. Dopo un iniziale periodo di serenità, alcuni piccoli scherzi trasformano questo gioco sociale in una vera e propria battaglia all'ultimo sangue, che vedrà proprio in Travis e Barry i due opposti capi-fazione.
Remake hollywoodiano del tedesco Das Experiment, questo thriller psicologico è tratto (come l'originale del resto) da un romanzo a sua volta ispirato da un esperimento sociologico effettuato nel 1971 nella prigione di Stanford. Una copia che funziona e che restituisce il giusto tasso tensivo, potendo contare sulle interpretazioni dei premi Oscar Adrien Brody e Forest Whitaker.

Maximum Risk

Alain Moreau, agente della polizia di Nizza, durante un funerale viene informato del ritrovamento del cadavere di un certo Mikhail Suvorov, le cui sembianze sono a lui identiche. L'uomo scopre così che il defunto è il gemello mai conosciuto, adottato quando erano entrambi ancora in fasce da un diplomatico russo.
Alain è intenzionato a vederci chiaro sulle cause della morte del consanguineo e, quando scopre che questi aveva comprato un biglietto aereo per New York, decide di assumere la sua identità e scoprire nella Grande Mela quali segreti Mikhail nascondesse.

Conosciuta la bella Alex, cameriera di un nightclub e fidanzata del compianto fratello, Alain si trova coinvolto in un giro pericoloso che coinvolge la mafia russa e corrotti agenti dell'FBI. L'esordio a Hollywood del regista di culto Ringo Lam, celebrità del cinema di Hong Kong recentemente scomparsa, è un piacevole action-movie che vede protagonista Jean-Claude Van Damme in un doppio ruolo, fattore non nuovo nella sua lunga carriera.
Maximum Risk sopperisce a una trama parzialmente forzata con un'avvincente messa in scena e spericolate sequenze d'azione di livello più che soddisfacente.

Voglio una vita a forma di me

Willowdean è un'adolescente sovrappeso da tempo in rapporti tesi con la madre Rosie, ex reginetta di bellezza. Il legame è andato in crisi dopo la morte di Lucy, zia della prima e sorella della seconda, che aveva insegnato alla ragazza a credere in se stessa e le aveva fatto scoprire le canzoni della famosa cantante country Dolly Parton.
La protagonista ha come migliore amica la bella Ellen, dal fisico slanciato, e non riesce ad accettare del tutto il suo corpo, situazione che la porta a essere spesso insicura nei rapporti con l'altro sesso e vittima di scherno tra le mura scolastiche, stato che condivide con un'altra compagna oversize, la timida Millie.

L'occasione per le due di ottenere una sorta di riscatto arriva quando vengono aperte le iscrizioni per il titolo di Miss Teen Bluebonnet, contest di bellezza e spettacolo nel quale proprio Rosie, vincitrice in gioventù, siede in giuria: con l'aiuto di un gruppo di drag queen, vecchie conoscenti di Lucy, le ragazze fanno di tutto per arrivare alle fasi finali e dimostrare che, oltre all'aspetto fisico, vi sono anche altre qualità.
Commedia senza infamia e senza lode che riflette sul tema della diversità (fisica o sessuale che sia) con un impianto più grintoso e meno retorico del previsto, impreziosito dalla briosa performance di Jennifer Aniston nei panni della madre.

Hellboy

Nel 1944, su una piccola isola scozzese, i tedeschi stanno conducendo un esperimento per portare sulla Terra le forze dell'aldilà. Per riuscirci, i nazisti collaborano con il mistico di origini russe Rasputin, dotato di incredibili poteri. Proprio nelle fasi clou del rituale, però, interviene un commando alleato guidato dal professore Trevor "Broom" Bruttenholm: durante il violento conflitto a fuoco, Rasputin viene trascinato nel portale interdimensionale e i soldati di Hitler sono definitivamente sconfitti.
Broom è convinto che da quel collegamento tra mondi qualcosa sia entrato nel suo, nelle rovine circostanti si imbatte infatti in un esserino rosso dalle sembianze diavolesche, un cucciolo inoffensivo che l'intero plotone decide di adottare dandogli il nome di Hellboy.

Ai giorni nostri John T. Myers, giovane agente dell'FBI, viene trasferito nel reparto speciale gestito proprio dall'ormai anziano Broom e scopre che nella struttura sono celate creature di origine paranormale: al suo arrivo si imbatte prima nell'uomo anfibio Abe Sapiens e poco dopo nello stesso Hellboy, al quale dovrà fungere come assistente. E quando Rasputin fa il suo ritorno, sarà proprio il demone dal cuore umano l'unico a poterglisi opporre.
La prima incursione sul grande schermo di Hellboy, firmata da Guillermo del Toro, è un cinecomic dalle atmosfere gotiche e leggere al contempo, un ideale mix di puro intrattenimento che trova accesi lampi stilistici e ideale supporto dall'ottimo cast e dai notevoli effetti speciali, tutti elementi che lo hanno consacrato a cult amato da milioni di appassionati.