Netflix

5 novità su Netflix, da Bandersnatch ad Argo

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane nel catalogo Netflix, da Benvenuti a Zombieland a Blue Jasmine.

speciale 5 novità su Netflix, da Bandersnatch ad Argo
Articolo a cura di

Oggetto di discussione del grande pubblico, cinefilo e non, Black Mirror: Bandersnatch è stato sicuramente il titolo che ha fatto più "accapigliare" gli abbonati di Netflix, portati a diventare elementi attivi nella risoluzione degli eventi in cui si trova coinvolto il protagonista. Gli ultimi giorni hanno però visto l'arrivo in catalogo di molti titoli "classici", con film diventati cult e/o premiati ai più importanti festival di settore: da Blue Jasmine di Woody Allen con protagonista Cate Blanchett (nel ruolo che le è valso il secondo Oscar) ad Argo di e con Ben Affleck, che di statuette ne ha vinte ben tre, dall'horror comedy Benvenuti a Zombieland con un cast delle grandi occasioni fino al mitico Snatch - Lo strappo di Guy Ritchie, con Jason Statham e il memorabile zingaro di Brad Pitt tra i tanti, ce n'è davvero per tutti i gusti.

Snatch - Lo strappo

Frankie Quattro Dita, trafficante di gioielli, si reca a Londra per liberarsi di un rarissimo diamante da 84 carati, giunto nelle sue mani dopo una rapina. Al suo arrivo viene però ingannato da Boris Lametta, un "collega" specializzato nella vendita d'armi, che lo spinge a scommettere su degli incontri clandestini di boxe organizzati dal boss senza scrupoli conosciuto con il nome di Testarossa.
In seguito a una serie di imprevisti, il prezioso cade nelle mani di un'improvvisata banda di criminali afroamericani, all'oscuro del reale valore del diamante. Nel frattempo gli allibratori Turco e Tommy stanno mettendo in piedi un nuovo incontro di pugilato, ma il loro boxeur viene mandato al tappeto dallo zingaro Mickey, che entra a pieno diritto nell'intrigo. L'arrivo del cugino Avi direttamente dagli Stati Uniti poi non fa che complicare ulteriormente le cose.
Il film che ha consacrato al successo Guy Ritchie, successivo all'esordio già cult di Lock & Stock - Pazzi scatenati (1998), può contare su un cast delle grandi occasioni formato da Jason Statham, Brad Pitt, Benicio Del Toro, Dennis Farina e Vinnie Jones.

Argo

Per liberare sei diplomatici americani, costretti a nascondersi a Teheran nelle ore successive alla rivolta della popolazione locale nei confronti dell'ambasciata statunitense, scatenata dall'asilo concesso dal governo degli Stati Uniti al dittatore Mohammad Reza Pahlavi, il più esperto esfiltratore della CIA, Ton Mendez, organizza la realizzazione di un fantomatico film e atterra nella capitale iraniana spacciando i sei reclusi come membri della troupe.
Tre Oscar (miglior film, sceneggiatura non originale e montaggio) per la consacrazione dietro la macchina da presa di Ben Affleck, qui anche interprete del protagonista. La pellicola è ispirata al libro di memorie Master of Disguise: My Secret Life in the CIA (1999) di Tony Mendez, a sua volta narrante quanto realmente accaduto nella capitale iraniana nel novembre del 1979. Nel cast anche John Goodman, Alan Arkin e Bryan Cranston.

Black Mirror: Bandersnatch

Un film interattivo che racconta la storia di Stefan, giovane programmatore a tratti ossessionato dal tradurre in pixel le libertà di scelta che avevano per lui reso indimenticabile l'omonimo libro-game Bandersnatch. Black Mirror adotta in quest'occasione la struttura stessa dei contenuti che descrive, costringendo lo spettatore ad abbandonare il suo ruolo di passiva partecipazione e catapultandolo all'interno di un thriller psicologico tanto difficile da inquadrare quanto potenzialmente rivoluzionario.
Un prodotto unico nel suo genere, sovversivo nell'approccio in cui pone lo spettatore come elemento attivo ai fini dello sviluppo narrativo, che si pone come potenziale primo esperimento di un nuovo modo di intendere la messa in scena per il piccolo/grande schermo.

Blue Jasmine

Jasmine, da poco reduce dalla fine del suo matrimonio con il miliardario Hal (arrestato per investimenti truccati e morto suicida nella cella del carcere) deve riadattarsi a un'esistenza da comune mortale dopo aver provato sulla propria pelle il lusso più sfrenato.
La donna è infatti ora completamente al verde e l'unica soluzione immediata è quella di chiedere aiuto e ospitalità alla sorella Ginger, divorziata della classe proletaria con la quale ha sempre avuto un rapporto difficile.
Cate Blanchett ha vinto il suo secondo Oscar, dopo quello per The Aviator (2004), grazie a questo film di Woody Allen: una commedia drammatica che omaggia un grande classico della drammaturgia americana quale Un tram che si chiama desiderio. Un duello di bravura da parte delle due interpreti principali, con la bionda protagonista che gareggia con un'altra grande attrice come Sally Hawkins.

Benvenuti a Zombieland

Sono trascorsi ormai due mesi da quando un'epidemia, derivata dal morbo della mucca pazza, ha trasformato milioni di cittadini in zombie affamati di carne umana. Lo studente del college Columbus sta cercando di arrivare sano e salvo da Austin, in Texas, alla cittadina natale in Ohio, quando si imbatte in un altro sopravvissuto, il rude Tallahassee, uomo tutto d'un pezzo con il quale decide di continuare il viaggio.
Lungo la strada, l'improbabile coppia si imbatte in due sorelle e, dopo i primi dissapori, il duo diventa un quartetto nella speranza di giungere ancora in vita alla meta designata.
Ruben Fleischer sceneggia e dirige una commedia horror ambientata in una realtà post-apocalittica di derivazione romeriana, diventata da subito un piccolo cult per gli appassionati del filone. L'affiatato cast vede nei ruoli principali attori del calibro di Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Emma Stone e Abigail Breslin.