Netflix

5 novità a Maggio su Netflix, da Batman a See you yesterday

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane nel catalogo Netflix, da Furie a Interstellar.

speciale 5 novità a Maggio su Netflix, da Batman a See you yesterday
Articolo a cura di

Epopee spaziali, furiosi action movie orientali, testosteroniche peripezie hollywoodiane, viaggi a spasso nel tempo e un grande classico dell'universo cinecomic. Eccoci arrivati al consueto appuntamento settimanale con gli ultimi titoli appena arrivati o che hanno fatto il loro ritorno nel catalogo filmico di Netflix: in quest'occasione la nostra cinquina vi propone ben due produzioni originali, lo sci-fi See you yesterday prodotto da Spike Lee e il tosto action-movie vietnamita Furie.
Gli altri tre titoli restanti sono il cult sci-fi di Christopher Nolan Interstellar, l'adrenalinico primo capitolo della saga di XXX con protagonista Vin Diesel e il leggendario adattamento cinematografico di Batman firmato nel 1989 da Tim Burton.

Interstellar

Nel futuro la Terra è diventata sempre più invivibile, dopo che un fenomeno naturale ha reso impossibile l'agricoltura e tempeste di sabbia si susseguono costantemente sulla superficie. L'ultima speranza per l'umanità risiede in una missione segreta della NASA che intende inviare un gruppo di astronauti all'interno di un wormhole, alla ricerca di pianeti sui quali sia possibile proseguire la vita, andando al contempo sulle tracce di spedizioni passate di cui si sono perse le tracce.
Per guidare il team viene reclutato l'esperto ingegnere ed ex-pilota dell'ente spaziale Cooper, il compito però lo costringe al sacrificio di abbandonare i figli che potrebbe non rivedere mai più.

Interstellar mette in scena un afflato emotivo insolito da parte di Christopher Nolan, con un pathos inedito nei confronti della storia e dei personaggi da parte del regista britannico, solitamente più avvezzo a un'implacabile e chirurgica freddezza. Un'opera imperfetta ma incredibilmente coinvolgente, in grado di suscitare sensazioni forti tali da nascondere anche le palesi forzature narrative che sfruttano, in maniera furba e intelligente, le scusanti del paradosso per dare il via a un'odissea sci-fi che in poco meno di tre ore ci parla della vita, della morte e dell'amore più puro di un padre verso la propria figlia.
E con le intense performance di un cast di lusso, che comprende tra i tanti Matthew McConaughey, Jessica Chastain, Michael Caine, Anne Hathaway e Casey Affleck.

XXX

Xander Cage è un veterano degli sport estremi, attività che gli ha fruttato non soltanto fama e danaro ma anche diversi problemi con le autorità. L'uomo viene così ricattato dall'NSA (l'agenzia per la sicurezza nazionale americana) e costretto ad avventurarsi in una pericolosa missione in quel di Praga, che consiste nell'infiltrarsi in un'organizzazione di terroristi in possesso di un'arma dalle potenzialità devastanti. Salvo complicare ulteriormente le cose innamorandosi della bella Helena, la donna del boss...

Adrenalina e testosterone sono i due elementi dominanti di XXX, action movie che punta tutto sul senso dell'esagerazione nelle sue due ore di visione, vera apoteosi del machismo del nuovo millennio.
Ironia, battute sferzanti, una dark lady d'occasione (la nostra Asia Argento) e un protagonista come Vin Diesel, col giusto phisyque du role, garantiscono la giusta dose di intrattenimento per il pubblico da birra e pop-corn a cui l'operazione è rivolta.
L'inizio di una saga che conta due sequel, il secondo con protagonista Ice Cube e il terzo con il ritorno di Vin Diesel, e un quarto capitolo in arrivo.

Batman

La città di Gotham è preda della criminalità e della corruzione, con il boss malavitoso Carl Grissom che gestisce gran parte delle attività criminali. La popolazione vive nel terrore e nella disperazione ma un giorno tutto sembra poter cambiare, dopo la comparsa di colui che per giustizia e per vendetta ha scelto di combattere il male, ossia Batman, un supereroe vestito da pipistrello sotto le cui spoglie si nasconde in realtà il miliardario, insospettabile, Bruce Wayne.
Dopo uno scontro con la polizia, il braccio destro del boss Jack Napier cade in una cisterna di acido, che gli sfigurerà il volto donandogli un inquietante e permanente ghigno. Reso folle dalla "trasformazione" e ossessionato dalla fame di potere, questi diventerà il crudele Joker, capo criminale disposto a tutto pur di conquistare Gotham e vendicarsi della sua nemesi, ossia il Cavaliere Oscuro.

Prima dell'osannata trilogia di Christopher Nolan e dopo la serie televisiva cult con Adam West, Batman ha esordito sul grande schermo per mano di Tim Burton, autore dei primi due, leggendari, adattamenti cinematografici dell'iconico personaggio DC Comics.
L'uomo pipistrello è qui interpretato da un magnifico Michael Keaton, circondato da un cast delle grandi occasioni che vede Jack Nicholson nei panni del Joker, Kim Basinger in quelli di Vicky Vale e Jack Palance come Carl Grissom, per un film gotico e visivamente affascinante che si rivela la trasposizione ideale della fonte originaria, ancor oggi amatissimo da milioni di appassionati.

See you yesterday

Claudette "CJ" Walker è un'adolescente con l'ambizione di creare una vera e propria macchina del tempo. In compagnia del suo migliore amico Sebastian la ragazza ha costruito due zainetti che, secondo i loro calcoli, dovrebbero trasportarli nel passato.
Decine e decine di tentativi sono andati a vuoto ma la coppia non demorde fino a quando non riesce nel proprio intento: all'ennesima prova infatti vengono catapultati indietro di una giornata, rivivendo le stesse identiche situazioni. Claudette non potrebbe essere più felice ma la sua vita viene sconvolta dalla notizia che il fratello maggiore è rimasto ucciso durante un controllo da parte della polizia, evento che ha causato aspre proteste da parte della comunità afroamericana della zona e ricevuto ampia copertura mediatica sulle reti nazionali. CJ decide così di utilizzare la sua invenzione per tentare di salvare la vita al consanguineo e Sebastian si offre di accompagnarla.

Le atmosfere leggere tipiche di certe produzioni anni '80 a sfondo fantascientifico, con al centro della vicenda dei protagonisti ragazzini, si mescolano alla complessa situazione sociale di certe periferie degli Stati Uniti, con la popolazione nera spesso presa di mira dall'interventismo della polizia.
La mano di Spike Lee si sente tutta in fase di produzione e la regia dell'esordiente Stefon Bristol, che ha qui adattato un suo precedente cortometraggio, viaggia a corrente alternata in un racconto non sempre omogeneo. Gustoso il cameo di Michael J. Fox nei panni di un professore stralunato.

Furie

Hai Phuong è una madre single che vive in un villaggio vietnamita con la figlia Mai, lavorando come esattrice dei debiti. La donna è un ex-gangster che, dopo essere rimasta incinta, ha deciso di abbandonare Saigon per crescere in tranquillità la futura bambina. Anche nel suo nuovo impiego come strozzina, la donna non esita a usare le sue abilità fisiche e atletiche per avere la meglio su coloro che rifiutano di pagare, attirandosi l'antipatia della comunità.
Un giorno la piccola viene accusata ingiustamente di furto al mercato locale e, mentre Hai Phuong cerca di calmare la folla, si allontana finendo per essere rapita da due uomini che la conducono con loro a Saigon. Hai Phuong non ha altra scelta se non quella di cercare il primo passaggio per la metropoli per salvarla e fare al contempo i conti con il suo oscuro passato.

Esaltante action-movie al femminile di produzione vietnamita nel quale la bella e brava protagonista Veronica Ngo, vista anche nell'episodio VIII di Star Wars in un piccolo ruolo, è impegnata in avvincenti coreografie action basate sulla tecnica indigena del Vovinam.
I novanta minuti di visione intrattengono sia dal punto di vista ludico che da quello emozionale e tensivo, con una carica melodrammatica ben contestualizzata ai personaggi e al loro relativo background.