5 novità a maggio su Amazon Prime Video, da Gemini Man a Centurion

Andiamo alla scoperta dei film arrivati recentemente nel catalogo di Amazon Prime Video, da Centurion a Paris, Texas.

speciale 5 novità a maggio su Amazon Prime Video, da Gemini Man a Centurion
Articolo a cura di

Inni alle moderne tecnologie, recenti cult a sfondo pagano, divertenti teen horror, atipici thriller di derivazione fantastica e grandi classici d'autore. Nel nostro nuovo appuntamento dedicato ai titoli da poco disponibili nel catalogo di Amazon Prime Video parliamo del fantascientifico Gemini Man diretto da Ang Lee e con protagonista un doppio Will Smith, dell'avvincente action in costume Centurion, del leggero ma "mortale" Bedevil - Non installarla, dell'interessante Ore 11:14 - Destino fatale e del capolavoro di Wim Wenders Paris, Texas.

Gemini Man

Henry Brogen è un killer che ha deciso di abbandonare il lavoro e la vita violenta. Una sola missione lo separa dalla "pensione": eliminare un avversario che inspiegabilmente sembra anticipare tutte le sue mosse e sfuggire a ogni attacco. Grazie al superiore Clay Varis, Brogen scopre che in realtà il suo nemico è una versione ringiovanita di sé stesso, creata venticinque anni prima dai suoi stessi geni. Per eliminarlo dovrà combattere prima di tutto contro le proprie paure.

Un duplice Will Smith, quello di oggi e una sua versione ringiovanita, è l'assoluto protagonista di un action sci-fi che ha suscitato reazioni contrastanti nella critica americana ma è stato discretamente apprezzato sulle nostre pagine. Un'odissea tecnologica che paga alcune falle narrative nella quale Ang Lee, da sempre regista pronto a spingersi oltre dal punto di vista dell'innovazione, scommette ancora una volta con il futuro del cinema. Tra citazionismo e una moderna concezione dell'action, le due ore di visione possono garantire un discreto divertimento agli appassionati del filone e dei blockbuster in generale.

Centurion

Nel 117 a.C. l'impero Romano, in uno dei periodi di sua massima grandezza, è alle prese con la conquista della Britannia. Nel Nord la situazione è in fase di stallo a causa della rognosa resistenza del combattivo popolo dei Pitti. Quintus Dias, il solo sopravvissuto di un assalto nemico a un forte romano, viene salvato dall'intervento del generale Virilus, comandante della Nona Legione. L'alto ufficiale ha la missione di scovare e uccidere il leader dei barbari ma durante il tragitto la legione cade in un'imboscata e viene decimata. Quintus e altri superstiti si mettono sulle tracce degli assalitori per cercare di salvare il generale, catturato durante la battaglia. Ma dovranno affrontare la bellissima e letale guerriera nativa Etayn, maestra nell'arte dell'inganno.

Neil Marshall, solido regista di genere autore di cult del calibro di The Descent - Discesa nelle tenebre (2005) ma anche di clamorosi flop come il recente reboot di Hellboy (2019), firma con Centurion un'avvincente avventura storica lontana dall'epica e dalla retorica gratuite, concentrandosi sul predominante tema della fuga nel corso dei 90 minuti di visione. Tanto mestiere, suggestivi paesaggi, una storia semplice ma appassionante e un cast carismatico (nei ruoli principali Michael Fassbender, Dominic West e una sexy Olga Kurylenko) sono al centro di un robusto e violento action in costume che regala diverse soddisfazioni agli amanti del filone.

Bedevil - Non installarla

Il film ha inizio con la morte della giovane e bella Niki, una studentessa che aveva da poco scaricato sul proprio smartphone una misteriosa applicazione chiamata Mrs. Bedevil. Dopo il funerale i cinque migliori amici della deceduta ricevono anch'essi l'invito a installare il programma e inavvertitamente, ignari che proprio questo fosse all'origine della tragica scomparsa della vittima, effettuano il download sui loro dispositivi. Da quel momento le loro vite diventano un inferno e devono scoprire l'origine dell'app prima che sia troppo tardi.

Tipico teen-horror di concezione contemporanea che segue le linee guida imposte da ben più illustri predecessori senza troppa personalità a livello narrativo. Bedevil - Non installarla soffre di una sceneggiatura telefonata e ricca di forzature che vanno a penalizzare oltre misura l'invece godibile impatto atmosferico creato in più occasioni dalla regia degli esordienti fratelli Vang, convincenti nel dar vita a istanti di terrore ben supportati dai gradevoli effetti speciali e da una divertita vena citazionista.

Ore 11:14 - Destino fatale

Jack è al volante in piena notte quando sulla sua auto vede "atterrare" dal ponte sovrastante, esattamente alle ore 11:14, un cadavere. Poco dopo sopraggiunge una donna che, notando la macchina in panne e pensando si sia trattato di un incidente con un cervo, decide di chiamare la polizia in soccorso.
Nel frattempo un gruppo di adolescenti, reduci dall'assunzione di alcool e droghe, è prossimo a trascorrere una serata di baldorie in sella al furgoncino di uno di loro mentre, nello stesso momento, un ragazzo si reca da una sua amica, commessa in un mini-market, per chiederle in prestito del denaro, necessario per pagare l'aborto della fidanzata. Tutti questi eventi e personaggi sono a loro insaputa collegati da un filo sottile ma inesorabile.

Un thriller atipico che, accompagnato da una grottesca ironia, mette insieme con una buona coesione d'intenti diverse vicende della stessa notte che portano a un epilogo dove tutto è strettamente collegato, in una sorta di macabro e moralizzante gioco del fato.
Ore 11:14 - Destino fatale assembla un cast di tutto rispetto (tra i tanti Hilary Swank, Patrick Swayze, Barbara Hershey, Ben Foster e Rachael Leigh Cook) in una struttura narrativa paradossale che riesce a regalare sorprese e soddisfazioni anche dopo averne compreso la formula, per 80 minuti di sano intrattenimento di genere.

Paris, Texas

Walt riceve una strana chiamata e scopre che suo fratello maggiore Travis, dato per disperso da quattro anni, è in stato confusionale in un ospedale di un paesino del Texas. Walt parte per riportarlo a casa ma trova il fratello chiuso in un assoluto mutismo.
Durante il lungo viaggio Travis ricomincia finalmente a parlare e sostiene di aver comprato tempo prima un lotto di terreno a Paris, in Texas, luogo dove la madre gli rivelò d'esser stato concepito. Giunti a casa di Walt, Travis incontra suo figlio Hunter, ormai di otto anni: il piccolo, nonostante chiami mamma e papà i suoi zii, è a conoscenza di chi sia il suo vero genitore.
Dopo aver scoperto degli indizi su dove potrebbe risiedere la mamma del bambino, anch'essa scomparsa nel nulla, Travis decide di condurre Hunter con sé alla ricerca della donna.

Uno dei capolavori di Wim Wenders, Paris, Texas è un road movie dell'anima, un percorso registico di grande fascino che sfrutta sia la bellezza del paesaggio americano che la struttura logistica delle scene in campo chiuso, regalando grandi emozioni e momenti di cinema puro. E con protagonista assoluto un magnifico, compianto, Harry Dean Stanton nella prova più memorabile della sua, comunque ottima e di culto, carriera da caratterista di classe.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 105
74%
nd