5 novità a Luglio su Amazon Prime Video, da Old Boy a The Fighter

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane su Amazon Prime Video, da Apri gli occhi a Lady Vendetta.

speciale 5 novità a Luglio su Amazon Prime Video, da Old Boy a The Fighter
Articolo a cura di

La trilogia della vendetta, pur non completa, sbarca nel catalogo di Amazon Prime Video. Tra le proposte filmiche rese disponibili nell'ultimo periodo sul servizio di streaming troviamo infatti gli osannati Old Boy e Lady Vendetta, intensi thriller dell'anima firmati dal maestro coreano Park Chan-Wook. Nelle scorse settimane sono arrivati anche altri titoli di peso come The Fighter, avvincente dramma sportivo dal supercast (Mark Wahlberg, Christian Bale e Melissa Leo), e Apri gli occhi, la pellicola originale di Alejandro Amenábar dalla quale è poi stato tratto il remake hollywoodiano Vanilla Sky.
Come ultima segnalazione della canonica cinquina abbiamo invece scelto lo z-movie fantascientifico Independence Daysaster - L'ultima minaccia, appartenente a quel filone trash che negli ultimi anni si è guadagnato una sempre più corposa fetta di appassionati.

The Fighter

Il giovane Micky sogna di fare il pugile per seguire le orme del fratello Dicky, popolare in passato per aver battuto in un incontro una leggenda come Sugar Ray Leonard ma ora caduto nell'abisso della tossicodipendenza. Ciò nonostante sarà proprio il consanguineo ad allenarlo per diventare una futura stella, dando via a un'ascesa impensabile però ancora scossa da nuovi dilemmi e controversie familiari, che includono anche la figura della madre manager.

Ispirato alla vera storia del pugile Micky Ward, The Fighter è soprattutto un film di attori e proprio le interpretazioni donano forza a una storia abbastanza scontata incentrata sul classico percorso edificante del riscatto in chiave yankee, ennesima rilettura del risaputo "sogno americano".
La pellicola, pur nella sua semplicità narrativa, riesce a convincere e ad appassionare, apparendo al contempo come una metafora del percorso intrapreso dallo stesso protagonista Mark Wahlberg per sfuggire ai suoi demoni di gioventù. Il cast d'eccezione è completato da Christian Bale (vincitore dell'Oscar come miglior attore non protagonista) e Melissa Leo (anch'essa premiata con l'omologa statuetta femminile).

Old Boy

Oh Dae-su è un uomo qualunque, sposato e con una figlia piccola. Una sera, dopo aver passato alcune ore in caserma per ubriachezza molesta, mentre sta tornando a casa per festeggiare il compleanno della bambina, scompare misteriosamente senza lasciare traccia. Il protagonista si risveglia imprigionato in una stanza, recluso nella più totale solitudine, e passerà tra quelle quattro mura una particolare "detenzione" per quindici lunghissimi anni, durante i quali attraverso lo schermo della televisione deve assistere anche al notiziario che comunica l'avvenuto omicidio della sua compagna, di cui lui viene considerato il maggior sospettato.
Quando infine Oh Dae-su viene liberato, per lui l'unica ragione di vita è capire chi, ma soprattutto perché, lo abbia tenuto imprigionato per così lungo tempo e cominciare così la sua vendetta. Nelle sue indagini ad aiutarlo vi sarà Mido, la giovane cameriera di un ristorante...

Il secondo capitolo della trilogia della vendetta di Park Chan-Wook è un film maestoso, interpretato magnificamente, che vede il regista coreano dirigere con assoluta maestria e genialità (alcune sequenze sono diventate vero e proprio culto per critica e pubblico) una storia dolorosa, inquietante, violenta e rabbiosa, un revenge movie che scava nelle profondità dell'animo umano.

Lady Vendetta

Una donna esce dal carcere dopo avervi trascorso tredici anni per l'accusa di aver assassinato un bambino. In realtà non è stata lei l'autrice dell'efferato gesto, è stata costretta a confessare il falso sotto ricatto del vero colpevole. Ora è il momento di attuare la sua personalissima vendetta.

Il capitolo finale della revenge trilogy è tutto al femminile. Park Chan-wook osserva il mondo in un modo violento e rabbioso con un'estetica raffinata e sinuosa, che si divide tra il sangue e il sentimento, nella quale le emozioni dei protagonisti sono il centro focale della vicenda.
Alcune scene sono un concentrato di perfezione visionaria/emotiva e rimangono a lungo impresse per il significato che esprimono, in direzioni morali ricche di spietata umanità.
Lee Young-ae è una protagonista sublime nell'incarnare un angelo caduto pronto a lottare per riappropriarsi di una, vendicativa ma comprensibile, giustizia fai da te.

Apri gli occhi

Cesar ha tutto: è giovane, ricco e bello, e ogni sera si porta a letto una ragazza diversa. Quando conosce l'affascinante Sofia pensa di aver forse trovato l'amore, ma il giorno dopo il loro incontro il ragazzo ha uno spaventoso incidente nel quale rimane orribilmente sfigurato. Sull'orlo del baratro psicologico, un giorno Cesar decide di sottoporsi a un miracoloso intervento...

L'originale di Alejandro Amenábar ha molto in comune col suo remake hollywoodiano Vanilla Sky, a cominciare dalla luminosa Penelope Cruz, presente in entrambe le versioni. Molto ma non tutto, infatti Apri gli occhi si tiene costantemente su un tono più drammatico, meno tendente alla spettacolarizzazione in favore di una sobrietà che dona ancor maggior profondità ai suoi protagonisti. Un mistery/drama originale che adempia attraverso il mezzo del fantastico temi più profondi, usando un menage a trois a tratti claustrofobico, con diverse sequenze di grande suggestione e un finale per nulla banale.

Independence Daysaster - La nuova minaccia

Il 4 luglio, giorno della festa dell'Indipendenza americana, la Terra è vittima di un'invasione aliena che arriva sia dal cielo che dalla terra, con piccoli droni che giungono dall'alto e gigantesche trivelle che fuoriescono dalle profondità del pianeta.
Il mondo è nel caos e la stessa Casa Bianca viene distrutta come nulla fosse, con il Presidente che si mette in salvo quasi per miracolo. L'umanità si trova a lottare per la sopravvivenza, con le ultime speranze di sconfiggere il nemico extraterrestre affidate alla collaborazione a distanza tra il chief-in-commander americano, il di lui fratello, un coraggioso pompiere e una coppia di giovani hacker.

Ispirato fin dal titolo a Independence Day (1996), questa produzione si colloca nel range qualitativo tipico dei titoli Asylum, con effetti speciali al di sotto della decenza e una gestione della storia e dei personaggi più che anonima. I novanta minuti di visione seguono così i protagonisti intenti a sconfiggere il distruttivo invasore alieno, con una retorica tipicamente hollywoodiana qui adattata senza alcun istinto parodico ai toni dei mockbuster a tema.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 34
77%
nd