5 novità a giugno su Amazon Prime Video, da Halloween a Blade Runner 2049

Andiamo alla scoperta dei film arrivati recentemente nel catalogo di Amazon Prime Video, da 21 grammi a Baby Driver - Il genio della fuga.

speciale 5 novità a giugno su Amazon Prime Video, da Halloween a Blade Runner 2049
Articolo a cura di

Sequel diretti di grandi classici del cinema horror, intensi drammi a intreccio, visionarie rivisitazioni di iconici romanzi, sequel di cult di fantascienza e scatenati action-musical. Nel nostro nuovo appuntamento dedicato ai titoli da poco disponibili nel catalogo di Amazon Prime Video parliamo del ritorno della saga di Halloween firmato da David Gordon Green, del bruciante 21 grammi di Alejandro González Iñárritu, dell'affascinante rilettura di Alice operata da Jan Švankmajer, di Blade Runner 2049 - divisivo seguito diretto da Denis Villeneuve e dell'energico Baby Driver - Il genio della fuga di Edgar Wright, originale mix tra film di genere e musical.

Halloween

Pur essendo diventata nonna, Laurie Strode si allena ancora in attesa del ritorno di Michael Myers. Quando lo psicopatico riesce a fuggire dal manicomio nel quale è rinchiuso, la donna fa tutto il possibile per proteggere la sua famiglia e uccidere la sua nemesi una volta per tutte.

Avallato da John Carpenter, che figura nelle vesti di produttore esecutivo e si è occupato in prima persona della colonna sonora, il nuovo capitolo dell'iconica saga horror è un sequel diretto dell'originale del 1978, che ignora i nove seguiti realizzati nel corso degli anni. Jamie Lee Curtis ritorna nei panni del mitico personaggio di Laurie Strode, diretta qui da David Gordon Green (Joe, Prince Avalanche) su una sceneggiatura curata dallo stesso regista con Danny McBride. Il risultato è un efficace omaggio al leggendario passato del franchise che tenta di aggiornare il villain al cinema horror moderno senza dimenticare le origini e le atmosfere anni '80, con tanto di numerosi jump-scare nel corso della visione e una macabra ferocia nell'ultima parte, tra influenze slasher/splatter che faranno la gioia degli appassionati.

21 grammi

Paul Rivers è un matematico che soffre di una grave patologia cardiaca. L'uomo, che vive con la compagna Mary (desiderosa di avere un figlio da lui), è prossimo alla morte a meno che non venga trovato un donatore di cuore compatibile.
Christina è un'ex cocainomane che ora si è costruita una vita felice insieme al marito e alle due figlie piccole.
Jack Jordan è un ex detenuto che ha trovato nella Fede l'ancora di salvezza e, nonostante il passato gli complichi le cose nella ricerca di un nuovo lavoro, si gode la sua oasi di felicità insieme all'amata famiglia.
Una sera un incidente è destinato a cambiare per sempre le loro vite, intrecciandole beffardamente in un amaro gioco del destino.

Il secondo lungometraggio per il grande schermo di Alejandro González Iñárritu, nonché capitolo di mezzo della sua Trilogia della morte, è un'opera realistica che non fa sconti e si basa su un montaggio per nulla cronologico nella costruzione del contorto ma preciso intreccio narrativo. Il regista gioca col fuoco in questo dramma a tinte nerissime, trovando nello strepitoso trio di protagonisti - Sean Penn, Naomi Watts e Benicio del Toro - l'ideale carica emozionale.

Alice

La piccola Alice vive un'incredibile avventura, in un viaggio magico e inquietante nel quale segue le orme di un bizzarro coniglio bianco, fino all'incontro con la regina di cuori.

Il primo lungometraggio del regista cecoslovacco Jan Švankmajer - autore di culto noto in particolare per le sue opere animate dal taglio surrealista - è ispirato al classico di Lewis Carroll ed è un'opera visivamente affascinante e poco adatta a un pubblico di bambini. Ibridando alla perfezione live action e stop-motion, il cineasta firma un film visionario e macabro, giocato sulla presenza di Alice in mondi a lei ostili (e per i quali spesso è costretta a improvvise "trasformazioni"), abitati da personaggi minacciosi, rendendola una piccola eroina in un mondo trasfigurato della sua stessa realtà, utilizzando gli oggetti e i giocattoli della sua stanza in chiave ambientale onirica e inquietante di grande fascino.

Blade Runner 2049

Denis Villeneuve firma un'opera potente e visionaria e aggiorna l'iconico franchise di Blade Runner, accompagnandoci di nuovo nelle atmosfere futuristiche e noir della saga, mettendo al centro del racconto l'ufficiale K., "blade runner" della polizia di Los Angeles interpretato da un imperturbabile, e si scoprirà consono al personaggio, Ryan Gosling. Incaricato di indagare su un vecchio modello di Nexus, il protagonista porta alla luce inquietanti verità che potrebbero rimettere completamente in gioco le credenze riguardo al destino dei replicanti nonché risvegliare dall'oblio vecchie conoscenze.

Atmosfere tese, sequenze di grande suggestione e imponenza visiva, un'emotività che sgorga potente in diverse scene madri danno vita a due ore e mezza di puro e avvolgente spettacolo, con la magistrale resa estetica che offre spazio anche a momenti più intimi ed emotivamente vibranti. La figura dell'ologramma di una splendida Ana de Armas è già entrata nel cuore degli amanti del cinema di fantascienza, mentre il film ha diviso il pubblico tra estimatori e chi invece rimpiange i toni dell'originale. Blade Runner 2049 comunque la si pensi rimane una visionaria rilettura, aggiornamento di un pezzo fondante del genere.

Baby driver - Il genio della fuga

Baby è un giovane pilota, ritenuto il migliore nel suo campo, che presta le proprie abilità su quattro ruote al servizio di Doc, un boss criminale. Il ragazzo, che soffre di acufene - un disturbo dell'udito - dà il meglio di se al volante quando ascolta le sue numerose playlist musicali. Tutto sembra procedere per il meglio, ma un colpo finito male dà il via a una serie di eventi che cambieranno per sempre la sua vita e lo porteranno a lottare per l'amore di una bella cameriera.

Edgar Wright, autore della leggendaria Trilogia del Cornetto, si scatena in questo action/musical già cult dove il protagonista, cuffie perennemente nelle orecchie, si adatta al ritmo ascoltando le sue canzoni preferite per ottenere la necessaria adrenalina e compiere spericolate imprese automobilistiche. Un'opera di genere originale e ambiziosa che convince per la sua freschezza e la commistione di generi, nonché per le interpretazioni di un cast all-star che include Kevin Spacey, Jamie Foxx, Lily James, Jon Benthal e Jon Hamm ad accompagnare le peripezie del giovane protagonista Ansel Elgort. E pur a dispetto di un paio di forzature, la visione sa come gasare il suo target di riferimento con grintosa efficacia.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 105
74%
nd