5 novità ad aprile su Prime Video, da Hobbs & Shaw a Il giorno sbagliato

Andiamo alla scoperta dei migliori film arrivati recentemente nel catalogo di Amazon Prime Video, da Asher al primo, leggendario, Robocop.

5 novità ad aprile su Prime Video, da Hobbs & Shaw a Il giorno sbagliato
Articolo a cura di

Eccoci nuovamente a parlare delle novità da poco disponibili nel foltissimo catalogo filmico di Amazon Prime Video, che ogni settimana si arricchisce di proposte per tutti i gusti, provenienti da ogni latitudine o periodo storico.
In quest'occasione i nostri consigli riguardano il poliziesco old-school Asher, in cui un granitico Ron Perlman interpreta un implacabile killer su commissione, il potente dramma 1945, ambientato in un paesino ungherese nei giorni precedenti la fine della Seconda Guerra Mondiale e Il giorno sbagliato, godibile action-thriller con un cattivissimo Russell Crowe sull'orlo di una crisi di nervi.
A concludere la canonica cinquina troviamo il pirotecnico Fast & Furious: Hobbs & Shaw, spin-off della popolare saga automobilistica incentrato sui personaggi di Dwayne Johnson e Jason Statham, e un grande classico del cinema di fantascienza come il primo, inimitabile, Robocop di Paul Verhoeven.

Asher

Asher è un infallibile assassino su commissione che ha trascorso gran parte della sua vita a uccidere. L'uomo, dal carattere schivo e solitario, lavora per Avi, che gli procura il maggior numero di incarichi e con il quale esiste un rapporto di reciproca fiducia da molto tempo.
Questi gli assegna una nuova missione relativa all'eliminazione di tre obiettivi di una banda rivale, ma la situazione prende una piega del tutto imprevista. Mentre si sta preparando a compiere il primo omicidio, Asher è infatti vittima di uno svenimento e in questo modo finisce per fare la conoscenza della bella Sophie, un'insegnante di ballo alle prese con gravi problemi personali, che entra prepotentemente nella sua vita. Ma per un killer l'amore non è così semplice

Un gradevole action-thriller dal sapore rétro, lontano dalle frenetiche scorribande action contemporanee, che si affida alle dinamiche di genere più classiche nel raccontare la storia del tormentato protagonista, interpretato con il corretto spessore da Ron Perlman. Cento minuti di visione impreziositi anche dall'ottimo cast di comprimari, con un Richard Dreyfuss sempre in gran forma e Famke Janssen nel ruolo di interesse romantico.

1945

Il 12 agosto del 1945, con la Seconda Guerra Mondiale prossima alla conclusione, un villaggio ungherese sta per festeggiare il matrimonio tra due giovani del posto: lui è figlio del segretario comunale, lei cova ancora dei sentimenti verso il suo ex, da poco ritornato a casa.
Con il momento delle nozze che si avvicina sempre di più, in un'atmosfera di festa generale, l'arrivo nella stazione locale di due misteriosi personaggi rischia di scuotere la quiete e comincia a pesare come un'ombra sull'intera comunità. I nuovi arrivati sono infatti ebrei e la loro comparsa riporta alla mente loschi fatti avvenuti anni prima all'interno del villaggio. Qual è lo scopo dei due, che recano con loro una cassa dal contenuto misterioso?

Una storia di demoni personali che riemergono dal passato, capaci di minare le fondamenta del piccolo microcosmo al centro del racconto, solo apparentemente unito e giovale ma che nasconde in realtà invidie e gelosie.
Lo splendido bianco e nero e la regia di Ferenc Török, capace di gestire nel migliore dei modi i volti dell'incisivo e numeroso cast nonché le spartane e suggestive location, impreziosiscono esteticamente una sceneggiatura stratificata e profonda, dove l'essere umano diventa bestia e la cupidigia e l'egoismo sono ben peggiori di qualsiasi guerra.

Il giorno sbagliato

Rachel è in ritardo al lavoro quando finisce per discutere al semaforo con uno sconosciuto che si trova in una delicata fase della sua esistenza, in cui si sente impotente e invisibile. Così Rachel diventerà, insieme a tutti quelli che ama, il bersaglio di un uomo che decide di lasciare un ultimo segno nel mondo impartendole una serie di lezioni... mortali.
Ne scaturirà un pericoloso gioco al gatto e al topo che dimostrerà come non si possa mai sapere quanto si è vicini a qualcuno sul punto di esplodere.

Non raggiunge i picchi di un grande classico a tema come Un giorno di ordinaria follia (1993) e neanche quelli di un film molto similare a livello concettuale quale il Duel (1971) di Steven Spielberg, ma Il giorno sbagliato riesce a costruire una partitura tensiva di discreto livello e mette in mostra un inedito Russell Crowe, mai così cattivo e arrabbiato in un ruolo non propriamente positivo.
Le godibili scene d'azione su quattro ruote garantiscono anche un buon impatto spettacolare, per una visione che mette in mostra i pericoli di un mondo, oggi come non mai, costantemente sull'orlo di una crisi di nervi.

Fast & Furious: Hobbs & Shaw

Da quando il corpulento veterano del dipartimento di polizia Hobbs, fedele agente del Diplomatic Security Service americano, e il fuorilegge Shaw, ex membro delle forze speciali britanniche, si sono affrontati per la prima volta non si sono risparmiati colpi bassi nel tentativo di eliminarsi l'un l'altro.
Ma quando l'anarchico Brixton, cyber-criminale geneticamente potenziato, ottiene il controllo di una insidiosa arma biologica che potrebbe modificare per sempre l'umanità, riuscendo ad avere la meglio sulla sorella di Shaw, brillante e indomita agente del MI6, i due nemici giurati saranno costretti a unire le forze per annientare l'unico villain che potrebbe essere ancor più cattivo di loro.

Il primo spin-off della popolare saga di Fast & Furious ne condivide il gusto per l'eccesso, con sequenze action che vanno oltre il limite e marcate dosi di ironia a rendere l'insieme più leggero.
Non tutto funziona, ma l'alchimia tra i carismatici personaggi di Dwayne Johnson e Jason Statham riesce a coprire qualche evidente forzatura, sia in fase narrativa che di relativa messa in scena. Per chi è in cerca di uno spettacolo a base di testosterone e adrenalina, il divertimento è comunque garantito grazie anche all'ottimo cast di supporto.

Robocop

Detroit, 2029. La città è in mano alla criminalità e la polizia non riesce a tenere testa alle gang. La ricca multinazionale OCP stipula un contratto con le forze dell'ordine e prepara dei progetti per mantenere le strade più sicure, proponendo la creazione di un vero e proprio cyborg, realizzato tramite resti umani e parti robotiche.
Quando il poliziotto Alex Murphy viene brutalmente ucciso in un conflitto con la banda capeggiata da Clarence Boddicker, il suo corpo senza vita viene utilizzato per dar vita a Robocop, entità metà uomo e metà macchina che si dimostra sin da subito un vero incubo per il crimine.

Violento e con una satira di fondo nuda e cruda, il cult di Paul Verhoeven è la perfetta comunione tra sci-fi e poliziesco-action Anni Ottanta. Un film ancora oggi attualissimo, tutto giocato su quel complesso legame dicotomico tra carne e metallo che si sarebbe poi perso e svilito in sequel e reboot non all'altezza.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 129
72%
nd