5 novità su Amazon Prime Video a ottobre, da Hellboy a Mission: Impossible

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati recentemente nel catalogo di Amazon Prime Video, da Over the top a Io sono vendetta.

speciale 5 novità su Amazon Prime Video a ottobre, da Hellboy a Mission: Impossible
Articolo a cura di

Entusiasmanti nuovi capitoli di amati franchise action-spionistici, interessanti noir nostrani, classici muscolari degli anni '80, cinecomic cult di matrice autoriale e godibili titoli di genere. In questo nuovo appuntamento dedicato agli ultimi arrivi nel catalogo filmico di Amazon Prime Video andiamo a parlare dell'esplosivo Mission: Impossible - Fallout, con uno scatenato Tom Cruise ancora una volta nei panni di Ethan Hunt, dell'affascinante ma imperfetto L'odore della notte, del sempre piacevole Over the top con Sylvester Stallone, del magnifico Hellboy di Guillermo Del Toro e di Io sono vendetta, onesto revenge-movie con John Travolta in cerca di giustizia.

Mission: Impossible - Fallout

Il ritorno di Ethan Hunt e della sua squadra in una nuova avventura ai limiti del possibile, questa volta in collaborazione con la CIA, inaspettati alleati e temibili villain.
Nuovo capitolo della leggendaria saga con protagonista Tom Cruise, qui sempre alle prese con scene d'azione incredibili e potenzialmente pericolose, girate come di consueto senza controfigure.

Baciato dai favori della critica internazionale, sulle nostre pagine in primis, il film vede ritornare dietro la macchina da presa Christopher McQuarrie (già regista del precedente MI) e regala un esaltante spettacolo di stampo spionistico in compagnia degli storici personaggi del franchise, tra graditi come-back e new entry di lusso.
Insieme alle scoppiettanti sequenze di genere è presente anche un comparto emozionale di tutto rispetto, per uno dei capitoli più completi e appassionanti dell'intera saga.

L'odore della notte

Nella Roma degli anni '70 Remo è un agente di polizia che conduce una doppia vita: di notte infatti è il leader di una banda di rapinatori, specializzato in "colpi di strada" e d'appartamento, nel tentativo di colpire sempre le fasce più abbienti della popolazione.
Ma gestire questa duplicità comincia a diventare difficile per il protagonista, che spesso si trova arso dal rimorso e incapace di scegliere i giusti partner per i colpi. E neanche l'apertura di un nuovo bar, comprato con i soldi dei furti, sembra poter cambiare il suo destino malavitoso...

Il secondo film del compianto Claudio Caligari è un film di razza, parzialmente indebolito da una sceneggiatura non sempre all'altezza: nell'adattamento del romanzo di Sacchettoni il regista realizza una messa in scena ispirata e concreta, risulta però impreciso in alcune scelte di casting e di script - non sempre convincenti purtroppo. Valerio Mastandrea si conferma già qui come uno dei volti più interessanti del cinema italiano.

Over the top

Il camionista Lincoln Hawks ha un solo, grande rimpianto, quello di aver abbandonato la moglie e il figlio Michael poco dopo la nascita di quest'ultimo. Ora però l'uomo, a causa della malattia incurabile della ex compagna, è pronto a prendersi le proprie responsabilità e a ottenere la custodia del figlio che, inizialmente riluttante, entra ben presto in sintonia con il padre mai conosciuto.
Quando la madre muore, il nonno materno è deciso a ogni costo ad assicurarsi l'affido di Michael, giocando per via legali e non.
Quando ogni speranza sembra perduta, Lincoln comprende che la vittoria al campionato di braccio di ferro, che si terrà a Las Vegas con un grosso montepremi in denaro per il primo classificato, potrebbe essere l'ultima chance per provare a essere il genitore che non è mai stato.

Un film ingenuo e improbabile ma anche ricco di incredibile cuore, in piena tradizione anni '80: Over the Top ha retto bene il peso del tempo, anche soprattutto per il volto e corpo da eroe popolare da sempre incarnato da Sylvester Stallone, qui alla ricerca di diverse sfumature (non sempre centrate appieno) per coinvolgere, pur al netto di una facile retorica, il relativo pubblico di riferimento.

Hellboy

Durante le fasi cruciali della seconda guerra mondiale, i nazisti stanno conducendo su una piccola isola scozzese un esperimento per portare sulla Terra le forze dell'aldilà. Per riuscirci, i tedeschi collaborano con il mistico di origini russe Rasputin, ma l'intervento delle forze alleate manda a monte il piano: Rasputin viene risucchiato nel portale interdimensionale e i tedeschi definitivamente sconfitti.
Il professor Broom è convinto che da quel collegamento tra mondi qualcosa sia entrato nel nostro e, nelle rovine circostanti, trova un esserino rosso dalle sembianze diavolesche, un cucciolo inoffensivo che l'intero commando decide di adottare dandogli il nome di Hellboy. Nel presente filmico John T. Myers, giovane agente dell'FBI, viene trasferito nel reparto speciale gestito da un ormai anziano Broom e scopre che nella struttura sono custodite creature di origine paranormale: al suo arrivo si imbatte prima nell'uomo anfibio Abe Sapiens e poco dopo nello stesso Hellboy, al quale dovrà fungere come assistente. E quando Rasputin farà il suo ritorno, sarà proprio il demone dal cuore umano l'unico a poterlo fermare.

La prima incursione sul grande schermo di Hellboy, firmata da Guillermo del Toro, è un cinecomic memorabile nel quale le atmosfere dark si mescolano a toni ironici e leggeri con un esemplare equilibrio, un esaltante mix di puro intrattenimento stilisticamente ispirato che può contare su un ottimo cast e su notevoli effetti speciali. Un cult osannato da milioni di fan, così come il sequel sempre a opera del regista messicano.

Io sono Vendetta

Stanley Hill sta facendo ritorno a casa dalla sua famiglia e in aeroporto, mentre si sta dirigendo con la moglie verso la macchina, viene importunato nel parcheggio da una banda di teppisti che, dopo una breve colluttazione, uccidono la donna lasciandola morente a terra.
L'uomo riconosce l'autore dell'omicidio tra un gruppo di sospetti ma questi poco dopo lascia la caserma come persona libera. Stanley, incapace di darsi pace e convinto che la polizia stia proteggendo il criminale, contatta il suo vecchio amico Dennis, un suo vecchio collega d'armi nelle forze speciali: Stanley infatti, che ha sempre nascosto il proprio passato, è un ex Black Ops e ora tutta la sua esperienza gli tornerà utile per farsi giustizia e individuare i reali mandanti dietro la tragica morte della compagna.

John Travolta, nell'ultima parte di carriera solito prender parte ad action/b-movie, è assoluto protagonista in questo godibile titolo incentrato sul tema della vendetta che, a dispetto di una certa prevedibilità in fase narrativa, crea una discreta atmosfera di genere, con una regia piacevolmente grezza e sanguigna che garantisce la giusta dose di divertimento in questo percorso di giustizia privata contro tutti e tutto.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 56
75%
nd