5 novità a Maggio su Amazon Prime Video, da Argo a Edge of Tomorrow

Andiamo alla scoperta di alcuni film arrivati nelle ultime settimane su Amazon Prime Video, da Sempre Amici a Il patriota.

speciale 5 novità a Maggio su Amazon Prime Video, da Argo a Edge of Tomorrow
Articolo a cura di

Blockbuster di fantascienza, horror girati in prima persona, remake fotocopia di classici recenti, kolossal storici ambientati nella guerra d'indipendenza e thriller ispirati a storie vere: nuovo appuntamento con le novità rese disponibili nelle ultime settimane nel catalogo filmico di Amazon Prime Video e nuovo viaggio tra i generi. Nella canonica cinquina settimanale segnaliamo in quest'occasione il remake Sempre amici, rifacimento del cult francese Quasi amici - Intouchables (2011), il mockumentary/found-footage SXTape, l'action sci-fi con protagonisti Tom Cruise ed Emily Blunt Edge of tomorrow - Senza domani, la pellicola a sfondo storico Il patriota, con Mel Gibson e il compianto Heath Ledger, e il terzo lavoro da regista di Ben Affleck, Argo, vincitore di ben tre Oscar incluso quello per il miglior film. Buona visione!

Sempre amici

Dell Scott è un afroamericano cresciuto in un quartiere difficile, nel suo recente passato inoltre non mancano piccoli crimini, i quali hanno messo in crisi il suo matrimonio e il rapporto col figlio (studente delle medie). Ora l'uomo è in libertà vigilata e deve dimostrare al suo tutore di darsi da fare per cercare un impiego stabile.
Dell decide così di candidarsi a diverse offerte di lavoro e tra queste vi è quella per il ruolo di badante per un ricco miliardario, Philip Lacasse, rimasto sulla sedia a rotelle per il suo stato tetraplegico e con la possibilità di muovere solo i muscoli facciali. Contro ogni logica, e nonostante i dubbi espressi dalla segretaria del magnate, l'apprensiva Yvonne, Philip decide di assumerlo per dare un po' di verve alla sua grigia esistenza.

A dispetto delle differenze culturali, tra i due protagonisti si forma ben presto un rapporto di rispetto e amicizia che condizionerà le rispettive vite, con il nuovo aiutante che nel frattempo tenta anche di ricostruire i legami familiari: tra mille difficoltà e incredibili avventure, Philip e Dell diventeranno compagni inseparabili.
Un remake fotocopia dell'originale a cui non basta la scusa di essere (come il prototipo francese Quasi amici - Intouchables) ispirato a una storia vera.
Sempre amici non offre spunti personali e si limita a un'operazione di copia/incolla superflua, puntando tutto sulle performance del cast. Ma se Nicole Kidman nei panni della segretaria e Bryan Cranston in quelli del malato convincono, Kevin Hart è troppo debole nelle parti più intense e non riesce a caratterizzare al meglio il suo personaggio.

SX Tape

Il videomaker Adam e Jill, la sua nuova fidanzata nonché aspirante pittrice, hanno un rapporto morboso: lui infatti riprende con la camera la compagna in ogni atteggiamento quotidiano, inclusi i rapporti sessuali, con lei che sembra essere attratta da queste attenzioni, dimostrandosi disinibita in più occasioni anche nei luoghi pubblici. Un giorno la coppia si trova nei pressi di un ex ospedale, abbandonato da anni, nel quale in passato veniva praticato l'aborto ed erano rinchiuse pazienti con problemi psichici.
La ragazza si sente immediatamente attratta dalla struttura e vi entra di nascosto tramite una falla nella recinzione. Adam e Jill vengono però notati da un poliziotto di pattuglia e decidono di nascondersi all'interno dell'edificio, finendo per perdersi nei bui corridoi. Sarà solo l'inizio di un incubo che cambierà per sempre le loro esistenze.

Un mockumentary che scade in più occasioni nel ridicolo volontario e in cui le riprese in stile found footage non trovano un reale motivo d'essere: dopo i primi minuti, dal carattere voyeuristico e con un pregnante erotismo gratuito (il pubblico maschile potrà almeno apprezzare le sinuose grazie della sexy Caitlyn Folley), l'azione si sposta tra le mura dell'ospedale abbandonato, mentre la sceneggiatura smette di seguire una linea precisa. Tra inquietanti apparizioni e un delirio psico-fisico sempre più nonsense, la vicenda si conclude nel più improbabile dei modi.

Edge of tomorrow - Senza domani

In un prossimo futuro l'umanità è coinvolta in una devastante guerra contro i Mimic, una razza aliena supertecnologica. Per cercare di sconfiggere il nemico, le superpotenze mondiali hanno unito le forze formando un esercito di soldati dotati di esoscheletro. Nelle milizie armate viene arruolato con la forza anche il maggiore Cage, addetto all'ufficio stampa e totalmente a digiuno di scontri sul campo.
L'uomo muore in battaglia ma si risveglia come se niente fosse accaduto e comincia a rivivere ogni volta lo stesso giorno che si conclude, ogni volta, nello stesso identico modo, ossia con la propria dipartita. Almeno fino a quando Cage non cercherà di sfruttare a suo vantaggio i ricordi ottenuti prima di ogni sua morte...

Un Ricomincio da capo (1993) in chiave sci-fi, avvincente adattamento della light novel All You Need Is Kill, dove Tom Cruise è (al solito) assoluto protagonista, affiancato da un'altrettanto tosta Emily Blunt. Gli ottimi effetti speciali, una sceneggiatura attenta (controverso epilogo escluso) e una notevole dose d'azione rendono Senza domani - Edge of tomorrow uno spettacolare blockbuster fantascientifico.

Il patriota

Carolina del Sud, 1776. Benjamin Martin ha partecipato al conflitto tra francesi e indiani e ora ha deciso di abbandonare per sempre le armi per concentrarsi sulla famiglia, diventando agricoltore per mantenere la folta prole (composta da ben sette figli). Allo scoppio della guerra d'indipendenza però il maggiore sceglie di arruolarsi, costringendo il padre a tornare controvoglia sul campo di battaglia...
Pur lontano dai livelli d'eccellenza che contraddistinguevano la fonte d'ispirazione, Il patriota è una sorta di impreciso aggiornamento dell'epica di Braveheart - Cuore impavido (1995) in cui lo stesso Mel Gibson si trova questa volta alle prese con un personaggio che condivide diversi tratti in comune con l'iconico William Wallace, qui contestualizzato all'epoca della guerra civile americana.

Nonostante tutte le retoriche ingenuità e una messa in scena che non va per il sottile, il film di Roland Emmerich - se preso per quello che è - può rilevarsi un'avventura godibile, guidata dal carisma del suo protagonista e dalla coinvolgente colonna sonora di John Williams, potendo inoltre contare su un efficace cast di comprimari tra i quali sono presenti il compianto Heath Ledger, nelle vesti del primogenito, e Jason Isaacs in quelle del crudele colonnello William Tavington.

Argo

Per riportare sani e salvi a casa sei diplomatici americani, rifugiatisi a Teheran nelle ore successive alla rivolta della popolazione locale nei confronti dell'ambasciata statunitense (provocata dall'asilo concesso dal governo a stelle e strisce al dittatore Mohammad Reza Pahlavi), il più esperto esfiltratore della CIA, Tony Mendez, organizza la realizzazione di una fittizia pellicola e atterra nella capitale iraniana spacciando i sei reclusi come membri della troupe.
Tre Oscar (miglior film, sceneggiatura non originale e montaggio) per la definitiva consacrazione dietro la macchina da presa di Ben Affleck, già autore nella sua breve carriera registica di due titoli solidi e riusciti come Gone Baby Gone (2007) e The Town (2010), che qui veste anche i panni del protagonista.

La pellicola è tratta dal libro di memorie Master of Disguise: My Secret Life in the CIA (1999) del vero Tony Mendez, che a sua volta racconta quanto realmente avvenuto nella capitale iraniana nel novembre del 1979. Nel cast di lusso anche John Goodman, Alan Arkin e Bryan Cranston, per un'operazione che tenta di coniugare impegno e intrattenimento con un occhio rivolto al grande pubblico.

Quanto attendi: Amazon Prime Cinema

Hype
Hype totali: 23
78%
nd