Rubrica Movieye's Tv Guide: 14 - 20 Agosto

Movieye sceglie per voi i migliori film in tv della settimana 14 Agosto - 20 Agosto

rubrica Movieye's Tv Guide: 14 - 20 Agosto
Articolo a cura di

Benvenuti al secondo appuntamento con la guida tv di Movieye! Anche questa settimana vi proponiamo due film al giorno, in chiaro e pagamento, per saziare la vostra fame cinefila...Come al solito, in apertura, ecco alcuni titoli già coperti dalla nostra redazioneDomenica 14 Agosto: Two Lovers (23.20, RAI 3), Soffio (3.55, RAI 3), Il mondo dei replicanti (21.10, SKY HITS)Lunedì 15 Agosto: The sky crawlers (9.30, RAI 4), Diario di uno scandalo (24.00, CANALE 5), Nel paese delle creature selvagge (21.15 PREMIUM EMOTION)Martedì 16 Agosto: La ragazza che saltava nel tempo (9.55, RAI 4), Louise Michel (21.00, CULT), Giorni e nuvole (23.00, PREMIUM CINEMA), L'uomo che verrà (21.00, SKY PASSION)Mercoledì 17 Agosto: Summer wars (9.40, RAI 4), A Christmas Carol (21.10, SKY HITS)Giovedì 18 Agosto: Un bacio romantico (17.55, RAIMOVIE)Venerdì 19 Agosto: Bastardi senza gloria (21.15, PREMIUM ENERGY)Sabato 20 Agosto: Paranormal Activity (19.30, SKY MAX HD), Solomon Kane (21.00, SKY MAX HD)

[titolo]Arirang

(Domenica 14 Agosto, ore 2.05, RAI 3)Vedere, (ri)trovare sé stesso attraverso gli occhi di una telecamera. Il regista Kim Ki-Duk riflette sulla sua esistenza all'interno di una casa abbandonata, in seguito a una forte crisi depressiva che l'ha portato ad abbandonare il cinema dopo un incidente sul set di Dream, nel quale l'attrice protagonista ha rischiato di morire impiccata. A pochi mesi dalla presentazione al festival di Cannes, Enrico Ghezzi propone a Fuori Orario l'ultima opera del maestro coreano, una sorta di auto-indagine all'interno della sua anima, fatto di immagini e sensazioni, girato con una camera digitale, in una sorta di profonda e intensa riflessione sul mondo del Cinema.

Prima ti sposo poi ti rovino

(Domenica 14 Agosto, ore 21.15, PREMIUM EMOTION)Marilyn Rexroth ha un'autentica passione per il denaro, che la porta a sposare uomini ricchi da cui poi divorziare. Quando incontra Miles Malley, caparbio avvocato divorzista, che prima la incastra ma poi finisce per innamorarsene, la visione del mondo della donna è forse destinata a cambiare. A torto spesso considerato come il film più leggero dei Coen, Prima ti sposo poi ti rovino è una commedia irresistibile e gustosa, un divertissement arguto ricco di situazioni e dialoghi frizzanti con alcune frecciate al sistema giuridico statunitense. Perfetti George Clooney e Catherine Zeta-Jones nei panni della coppia che scoppia.

The Black Dahlia

(Lunedì 15 Agosto, ore 21.05, RAI 3)Lee Blanchard e Bucky Bleichert sono due ex pugili, ora agenti di polizia legati da una solida amicizia. La loro vita cambia quando si imbattono nell'omicidio di una giovane aspirante diva, soprannominata Dahlia Nera. La loro ricerca li porterà a scoprire inquietanti segreti, mentre l'ossessione per la stessa donna incrina il loro rapporto. Brian De Palma trasporta il romanzo di James Ellroy in un'opera affascinante e conturbante, imperfetta ma in grado di appassionare lo spettatore, vuoi per le atmosfere, vuoi per la splendida fotografia. Non tutto funziona in  fase di sceneggiatura, con alcuni buchi e diverse omissioni. Splendide e sensuali Scarlett Johansson e Hilary Swank.

Stone

(Lunedì 15 Agosto, ore 21.10, SKY CINEMA 1)Stone, crudele detenuto condannato per atti piromani, inizia uno spietato gioco psicologico col suo agente di sorveglianza affinchè questi favorisca la sua liberazione. Spinge addirittura la propria moglie tra le braccia dell'uomo, complicando inevitabilmente il suo diabolico piano. Nonostante il cast d'eccezione (Robert de Niro, Edward Norton, Milla Jovovich), il film di John Curran in Italia è uscito direttamente per il mercato home video. Niente di cui lamentarsi eccessivamente, vista la qualità altalenante di una narrazione che si perde tra deliri religiosi che sembrano dominare le vite dei protagonisti, apparenti vittime di un destino già segnato. De Niro è nuovamente vittima di un personaggio incolore, ma la bellezza della Jovovich è sempre magnetica.

Senza tregua

(Martedì 16 Agosto, ore 21.10, RETE 4)Il marinaio Chance Bodreuax, viene assunto a New Orleans da una ragazza affinchè ritrovi il padre scomparso. Durante le sue indagini l'uomo si imbatte in una folle organizzazione che organizza cacce all'uomo. Esordio ad Hollywood di John Woo, che per l'occasione assolda il re degli action b-movie americani, Jean-Claude Van Damme. Ne esce fuori un godibile prodotto di genere, lontano dagli apici del regista di Hong Kong ma comunque ideale per una serata a suon di cazzotti ed esplosioni.

School of Rock

(Martedì 16 Agosto, ore 21.00, SKY COMEDY)Dopo esser stato cacciato dalla sua band, il chirarrista Dewey Finn, seguace dell'heavy metal, viene assunto come insegnante in una scuola elementare. Trasformerà la classe in un gruppo di piccoli rockettari, creando scompiglio e shockando famiglie e istituzioni scolastiche. Troppo semplice definirlo come L'attimo fuggente in versione Hard Rock: il film di Richard Linkater, che vive della straordinaria energia di Jack Black (rocker anche nella vita con i Tenacious D), è un'opera sulla vita, di formazione, che trasmette passione genuina attraverso i miti della musica.

Immortal ad Vitam

(Mercoledì 17 Agosto, ore 23.50, MEDIASET ITALIA 2)New York, 2095. Da una piramide fluttuante nel cielo da diversi anni, il dio Horus torna sulla terra per ingravidare una giovane e misteriosa ragazza dai capelli blu che non ha ricordi del suo passato. Per farlo però la divinità deve entrare nel corpo di un detenuto risvegliato dall'ibernazione, mentre sulle loro tracce intrighi di potere si mescolano a misteri insondabili. Ispirato a delle sue stesse graphic novel, Enki Bilal dirige il terzo film della sua carriera da regista. Immortal (ad vitam) è un'opera che non è facile comprendere, in una commistione di Cinema d'autore e pura visionarietà sci-fi. Non ad uso e consumo del pubblico medio, è in realtà ricca di spunti d'interesse, in una quasi sorta di noir futuristico che tira in ballo addirittura gli dei egizi. Effetti speciali raffinati, nonostante la CG volutamente fumettosa nel design di alcuni personaggi, riescono ad ambientare al meglio in questa New York iper-tecnologica. Di una bellezza quasi sovrumana l'affascinante Linda Hardy, ligio al suo compito Thomas Kretschman, con una Charlotte Rampling sempre splendida.

Scarface

(Mercoledì 17 Agosto, ore 23.20, STUDIO UNIVERSAL)Il profugo cubano Tony Montana, con crudeltà e violenza diventa uno dei più temuti boss della malavita. Si innamora della donna del suo capo, uccide l'uomo e la sposa. Raggiunge l'apice del potere, ma i pericoli sono dietro l'angolo. Ispirato all'omonimo gangster movie degli anni 30, qui però trasformato in fase di sceneggiatura dall'abile mano di Oliver Stone, che lo attualizza e lo rende più cinico e brutale. Tony Montana è un antieroe umano, interpretato straordinariamente da un Al Pacino in stato di grazia. La regia di Brian de Palma è solida, graffiante, sporca al punto giusto anche negli eccessi, pregna di anni '80, nelle sue musiche (splendida la hit "Push it to the limit"), nei suoi abiti sgargianti e nelle mode folkloristiche, nelle auto di lusso e le piscine lunghe un chilometro, le spiagge dorate e le ragazze in bikini.

L'aldilà - E tu vivrai nel terrore

(Giovedì 18 Agosto, ore 3,40, ITALIA 1)Emily eredita un vecchio albergo nei quali anni prima venne ucciso un pittore sospettato di stregoneria. Strani fenomeni cominciano a infestare il luogo, con morti misteriose, e insieme al dottor John McCabe la donna scoprirà che l'edificio è situato sopra le porte dell'inferno. Un horror cupo, che gioca con perfetto equilibrio tra un'atmosfera gotica e suggestiva e gli eccessi splatter dove il sangue scorre a fiotti, in cui le sequenze più intense sono accompagnate dall'incalzante e "magica" colonna sonora di Fabio Frizzi. Lucio Fulci crea un'opera sublime, d'ispirazione per l'intero genere, con una tensione costante che esplode in scene di macabra violenza e fascinoso mistero. Finale, splendido, dal sapore apocalittico.

Broadway Danny Rose

(Giovedì 18 Agosto, ore 0.30, MGM) Un agente teatrale annovera tra i suoi protetti un cantante di origini italiane, che tradisce la moglie con una giovane bionda. Per colpa della donna l'uomo diventa l'obiettivo di una famiglia di mafiosi. E' un Woody Allen malinconico, tenero, straripante come sempre di genialità ma qui al servizio di una storia più lineare di tradimenti e azione. Alcune scene sono memorabili, e i duetti tra l'autore e Mia Farrow sono davvero irresistibili.

Blade

(Venerdì 19 Agosto, ore 23.30, ITALIA 1)Blade, metà uomo metà vampiro, combatte i vampiri per vendicare la morte di sua madre. I succhiasangue, capeggiati da Deacon Frost, sono pronti al Bagno di Sangue, il giorno in cui ogni essere umano verrà trasformato in uno di loro. Ispirandosi liberamente al fumetto, il film, voluto fortemente dallo stesso Wesley Snipes, è un divertente ed emoglobinico action movie, con tutti i rismi dei film di genere ma con una realizzazione superiore alla media. Buon successo di pubblico, che ha generato due seguiti, il primo dei quali diretto da Guillermo del Toro.

Collateral

(Venerdì 19 Agosto, ore 22.50, AXN)Il taxista Max si ritrova ostaggio di Vincent, spietato e infallibile killer. Ma quando scopre che una delle prossime vittime del sicario è una donna, giudice istruttore di un importante processo, Max cerca di proteggerla ad ogni costo. Una notte infernale, i cui colori e suoni vengono catturati magnificamente dalla regia di Michael Mann, complice una superba fotografia, accompagna i protagonisti in questa storia avvincente e incalzante. Jamie Foxx e, soprattutto, Tom Cruise, sono gli splendidi interpreti di questo noir moderno, esteticamente impeccabile ma ricco anche di solida sostanza cinematografica.

Eraserhead

(Sabato 20 Agosto, ore 1.40, RAIMOVIE)Harry Spencer è un fotografo che vive in piccolo appartamento di un sobborgo cittadino. Obbligato a sposare la fidanzata Mary, ha da lei un figlio deforme, una sorta di creatura mostruosa. L'esordio di David Lynch è un viaggio nel delirio, visivo e psicologico, che vive in un costante surrealismo, a tratti disturbante, innalzato da un bianco e nero che ben si adatta alle atmosfere del film. Geniale, strabordante, intriso di una perversa comicità e di una costante inquietudine, è già pregno del marchio a fuoco di un autore che è ormai leggenda.

Chinatown

(Sabato 20 Agosto, ore 18.45, SKY CLASSICS)Los Angeles, 1937. L'investigatore privato Jake  si trova invischiato in un intrigo che riguarda un caso di pubblica corruzione. Conosce così la signora Evelyn Mulray, moglie (ben presto vedova) del funzionario pubblico Hollis, con la quale inizia una relazione. Durante le indagini, scopre un sottile e fitto nido di complotti e doppi giochi che mettono a rischio la sua vita e quella di Evelyn. Undici nomination agli Oscar, Chinatown è forse il più importante film americano di Roman Polanski. Fortemente debitore delle atmosfere chandleriane, la storia è un continuo crescendo di emozioni e colpi di scena, ibridando al meglio la componente introspettiva a quella d'azione, che esplode verace in scene madri di grande impatto emotivo, su cui spicca il drammatico finale. I cardini del noir sono mantenuti, dal classico investigatore privato (superbo Jack Nicholson), alla dark lady di Faye Dunaway.