Rubrica Movieye's Tv Guide: 11 Settembre - 17 Settembre

Movieye sceglie per voi i migliori film in tv della settimana 11 - 17 Settembre

rubrica Movieye's Tv Guide: 11 Settembre - 17 Settembre
Articolo a cura di

Nonostante qualche piccolo contrattempo, ritorna la guida tv di Movieye. Ecco perciò nuovamente una coppia di film al giorno (in chiaro e pagamento) consigliati al nostro pubblico.In apertura, alcuni titoli già coperti dalla redazione.Domenica 11 Settembre: Planet Terror (22.00 - MEDIASET ITALIA 2), Notte folle a Manhattan (21.00 - SKY COMEDY HD)Lunedì 12 Settembre: Stella (22.25 - RAIMOVIE), I mercenari (21.10 - SKY CINEMA HD 1)Martedì 13 Settembre: Yes Man (21.10 - ITALIA 1), The blind side (21.15 - PREMIUM EMOTION)Mercoledì 14 Settembre: In the mood for love (21.10 - RAI4), Il mio amico Eric (23.05 - CULT)Giovedì 15 Settembre: District 9 (21.00 - CIELO), Last night (21.10 - SKY CINEMA 1)Venerdì 16 Settembre: Invictus (21.15 - PREMIUM EMOTION), I figli degli uomini (21.00 - AXN SCI-FI)Sabato 17 Settembre: Breach - L'infiltrato (17.30 - RAIMOVIE), Il nastro bianco (0.25 - CULT)

New York Stories

(Domenica 11 Settembre - 21.10 - RAIMOVIE)Tre racconti di vita a New York. Nel primo (diretto da Martin Scorsese), un pittore è ossessionato dalla compagna che lo tradisce ripetutamente. Nel secondo (Francis Ford Coppola) una ragazzina si rivela più matura dei suoi genitori. Nel terzo (Woody Allen) un avvocato è pronto a risposarsi ma la madre cerca di impedirglielo in tutti i modi. New York, New York cantava Liza Minelli. Alla Grande Mela è dedicato questo progetto a episodi che vede sprazzi intensi nei capitoli di Allen (esilarante) e Scorsese (l'amore in tutto il suo masochismo), e un eccesso di carineria edipiana nella parentesi coppoliana. Un lavoro di tre maestri godibile e con diversi spunti di interesse.

Colazione da Tiffany

(Domenica 11 Settembre - 21.10 - SKY CINEMA 1)Un classico della storia del cinema, che grazie alla protagonista Audrey Hepburn è stato anche capace di diffondere mode e stili. Una commedia romantica in pieno stile Blake Edwards, con un tocco magico che rimane inalterato tutt'oggi a quasi cinquant'anni di distanza. Una storia tenera e sognante, che vede oltre alla strepitosa coppia Hepburn - George Peppard dei comprimari di lusso, dal funanbolico Mickey Rooney nei panni di un cinese sopra le righe, al buffo gatto senza nome della protagonista. Splendida la colonna sonora, con Moon river ormai divenuta un pezzo immortale, così come il finale, entrato nella leggenda dell'immaginario comune.

Kickboxer - Il nuovo guerriero

(Lunedì 12 Settembre - 21.10 - RAI4)Kurt si reca in Thailandia per accompagnare il fratello Eric, campione di kickboxing, in procinto di affrontare il campione nazionale, uomo tanto imbattile quanto spietato. In seguito all'incontro, Eric rimane paralizzato a causa della brutalità dello sfidante, e così Kurt decide di allenarsi duramente per poter gareggiare lui stesso contro l'uomo e ottenere così la sua vendetta. Con un inizio che ricorda in più passaggi quello di Rocky, il film diretto da quattro mani da Mark di Salle e David Worth, con protagonista pressoché assoluto Jean-Claude Van Damme, è un cult degli action b-movies americani a base di arti marziali.

La morte corre sul fiume

(Lunedì 12 Settembre - 21.00 - MGM)Un falso pastore protestante viene a conoscenza della locazione di 10.000 dollari, rubati tempo prima dal suo compagno di cella ormai condannato a morte. Per trovarli non esiterà a ucciderne la moglie e a minacciarne i piccoli figli. Strepitoso dramma surreale, carico di suspence e scene dalla grandissima carica visionaria. La prova di Robert Mitchum, nei panni di un personaggio ambiguo, folle e crudele, è straordinaria e riesce a creare dei momenti di tensione esasperata. Realizzazione eccelsa, dalle notturne e spettrali scenografie ad una colonna sonora malinconica (inquietante nel contesto la canzoncina religiosa cantata da Mitchum) fino a una sceneggiatura perversa ma pregna di enorme fascino. Tra noir e film esistenziale, un'opera più unica che rara, soprattutto per i tempi.

Weekend con il morto

(Martedì 13 Settembre - 10.00 - RAIMOVIE)Larry e Richard, amici e colleghi, scoprono una truffa perpetrata ai danni della compagnia di assicurazioni per la quale lavorano. Si recano così alla villa al mare di Bernie Lomax, il loro capo, per avvisarlo, ma lo trovano morto. Perseguitati da una gang di mafiosi, decidono di far credere che Bernie sia ancora vivo, dando il via a una serie di situazioni imprevedibili. Commedia "nera ma non troppo" che ha generato un grande successo di pubblico (tanto da generare un sequel), e pur non esente da vistosi difetti, riesce comunque a regalare un buon numero di risate. Semplice e innocuo, ma sicuramente migliore di molti prodotti odierni.

Gruppo di famiglia in un interno

(Martedì 13 Settembre - 3.15 - CULT)Un vecchio intellettuale che vive da solo affitta l'ultimo piano della sua dimora a una signora snob, che la lascia poi in affido al suo giovane amante e ai suoi due figli. Luchino Visconti dipinge un intenso ritratto dello scorrere dei tempi, nello scontro / incontro di due diverse correnti di pensiero, dai valori classici di un tempo alle "sconcerie" dilaganti della nuova borghesia romana. Ne esce un film potente basato quasi interamente sulle figure dei personaggi di Burt Lancaster e Helmut Berger, splendidi interpreti di questo dramma dialettico che vive di alcune scene madri di grande suggestione.

La maschera di ferro

(Mercoledì 14 Settembre - 21.10 - RETE 4)Il giovane re Luigi XIV governa crudelmente la Francia.  Quando un mistero legato alla misteriosa maschera di ferro vede finalmente la luce, i moschettieri, ormai invecchiati, tornano a lottare insieme per il bene del regno. Esordio alla regia per Randall Wallace, autore del libro Braveheart - Cuore impavido da cui Mel Gibson ha tratto il suo kolossal (e che si dichiara egli stesso discendente del vero William Wallace). Il novello regista si prende enormi libertà in fase di sceneggiatura, arrivando a improbabili conclusioni che poco hanno a che fare con i classici di Dumas. La visione è comunque salvata da un buon ritmo e da un cast faraonico, che vede nomi del calibro di Leonardo di Caprio, Gerard Depardieu, Jeremy Irons, John Malkovich e Gabriel Byrne.

Masquerade

(Mercoledì 14 Settembre - 21.00 - MGM)Miliardario americano residente a Venezia organizza una folle "commedia", chiamando un attore a interpretare la parte del suo avvocato, per capire quale delle sue tre amanti lo ami sul serio. Fingendosi malato di cuore, spera di arrivare alla verità. Ma niente sarà quel che sembra. Derivato dal classico testo teatrale del Volpone, è una divertente analisi dell'animo umano, sui sospetti e sui tradimenti. Recitata in maniera impeccabile, raffinata ed elegante con atmosfera più da cinema inglese che americano, è un'opera capace di regalare colpi di scena degni di nota, che tengono incollati davanti allo schermo fino all'ultimo secondo.

I segreti di Brokeback Mountain

(Giovedì 15 Settembre - 1.00 - RAIMOVIE)Durante un comune lavoro in montagna, due giovani cowboy si innamorano e avviano una relazione che durerà nell'arco di 20 anni, nonostante entrambi siano ormai sposati e con prole a carico. Difficile trattare un tema come quello dell'omosessualità senza scadere nella facile retorica, impresa che riesce perfettamente a un maestro come Ang Lee. Se la storia e i personaggi possono o meno suscitare reazioni contrastanti, è innegabile la perfezione stilistica della messa in scena, impeccabile. Dai paesaggi strepitosi del Wyoming, all'atmosfera rurale della provincia americana,con qualche lungaggine forse eccessiva, e un invecchiamento dei personaggi praticamente inesistente all'occhio dello spettatore. Bravi i due protagonisti, ma la menzione d'onore va fatta per un'intensa Michelle Williams, sul set dove conobbe il futuro marito, il compianto Heath Ledger.

The Company Men

(Giovedì 15 Settembre - 23.05 - CULT)In seguito alla crisi che ha colpito l'economia nel 2008, la THX è costretta a ridimensionare il suo organico. Molti dei suoi dipendenti, anche storici, vengono licenziati e si trovano con le difficoltà di arrivare alla fine del mese. Prendendo spunto da una tragedia sociale del recente passato, il regista John Wells pone la sua attenzione su tre protagonisti, incapaci di tornare ad una vita "modesta" dopo aver assaporato il successo, professionale ed economico. Senza scadere in facile retorica o falso patetismo, il film riesce a tenere alto l'interesse fino alla fine, grazie anche ad un ricco cast (Ben Affleck, Kevin Costner, Maria Bello, Tommy Lee Jones, Chris Cooper) in ottima forma.

Rocco e i suoi fratelli

(Venerdì 16 Settembre - 21.00 - RAISTORIA)Una famiglia lucana si trasferisce a Milano, dove abita già da tempo uno dei fratelli. Tra liti, incomprensioni e crisi economica, ben presto i rapporti si compromettono inevitabilmente, fino a una tragica conclusione. Melodramma sontuoso, intenso e potente, sorretto da un cast in forma straordinaria. Rappresentando le contraddizioni tra due mondi diversi, tra la difficoltà dell'integrazione e l'incomunicabilità di caratteri agli antipodi, Luchino Visconti ci regala una grande pagina di Cinema. La lunghezza corposa è necessaria per calarsi a pieno in questa storia a tinte forti, anche causa di censure e processi -mediatici e non- allo stesso regista. Ma le disavventure di Rocco e i suoi fratelli sono assunte a pagine immortale di un tempo che fu, non poi così lontano e diverso dall'Oggi.

Il colosso d'argilla

(Venerdì 16 Settembre - 6.00 - SKY CLASSICS HD)Un giornalista sportivo, d'accordo con un losco manager di pugilato, decide di "lanciare" un nuovo presunto talento della boxe. In realtà, e all'insaputa dell'atleta, tutti gli incontri da lui vinti sono truccati. Intenso dramma sul mondo del pugilato, crudo e diretto. Si mostra senza paura e/o abbellimento il mondo della boxe professionistica, con i magheggi e le vendette al suo interno. Il combattimento finale è di una violenza fisica, ma soprattutto morale, non indifferente. Il personaggio di Humprey Bogart, qui al suo ultimo film e come sempre superbo, mostra i due volti di un uomo attaccato ai soldi ma legato indissolubilmente a dei valori etici.

Riso amaro

(Sabato 17 Settembre - 10.15 - RAI3)L'amante di un ladro si unisce a un gruppo di mondine per nascondere una preziosa collana rubata dal compagno. La refurtiva fa però gola anche a Silvana, sfacciata mondina, di cui si invaghisce un tenente dell'esercito. Melodramma di ambientazione popolare, teso, sanguigno e dal drammatico epilogo, che coinvolge grazie a un ritmo incalzante. Sfoggia interpretazioni di ottimo livello, da un giovane Vittorio Gassman nei panni di insolito "villain", alla procace bellezza di un'erotica Silvana Mangano. Lo spaccato che offre sulla realtà delle mondine è interessante e ci ricorda come eravamo, così come le simpatiche e storiche canzoni cantate dalle donne al lavoro.

La terra dei morti viventi

(Sabato 17 Settembre - 23.10 - PREMIUM CINEMA)Gli zombi dominano ormai incontrastati sulla Terra. Gli uomini, rifugiatisi in una sorta di città bunker, cercano di sopravvivere al meglio eliminando al contempo quanti più morti viventi possibile. Ma questi diventano ogni giorno più intelligenti, arrivando ad insidiare anche l'ultimo rifugio della civiltà. Il quarto capitolo "zombiesco" di George A. Romero è un avvincente action horror che non maschera più le tematiche sociali, ma anzi le getta con condivisibile sfrontatezza in faccia allo spettatore. Un'umanità allo sbando, dove in pochi sperano ancora in un futuro migliore, inserita in un contesto apparentemente ludico che nasconde i temi classici della filmografia romeriana. Buono il cast, con la presenza di un'Asia Argento più convincente del solito, forse a suo agio diretta da "un amico di papà".