Rubrica Cinema: le uscite dell'11 Giugno 2015

Un week-end piuttosto adrenalinico questo che ci aspetta al cinema, con dinosauri da 'Jurassic World', pistoleri da 'The Salvation' e serial killer sadici da 'Wolf Creek 2'. Ma non mancano le commedie e i film drammatici...

rubrica Cinema: le uscite dell'11 Giugno 2015
Articolo a cura di

Il secondo week-end di questo giugno 2015 è piuttosto adrenalinico e riserva sorprese soprattutto agli amanti dell'azione e del brivido. Non è un caso che in uscita c'è l'attesissimo Jurassic World di Colin Trevorrow, nuovo capitolo della saga di Jurassic Park, con Chris Pratt come protagonista; ma ci sono anche The Salvation, il western con Mads Mikkelsen ed Eva Green e l'horror Wolf Creek 2 - La preda sei tu. Per gli amanti della commedia, invece, è in uscita Affare fatto con Vince Vaughn mentre per il made in Italy abbiamo Io, Arlecchino e Le Badanti. Non mancano nemmeno i drammi con La Vita Oscena, Acrid - Storie di donne e Vulcano. Per gli amanti dei documentari, invece, segnaliamo l'arrivo in sala di Il teorema della crisi - The Forecaster e Fela Kuti - Il potere della musica. E voi cosa vedrete? Fatecelo sapere nei commenti!

JURASSIC WORLD

Steven Spielberg ritorna nei panni di produttore esecutivo per Jurassic World, attesissimo nuovo capitolo della saga di Jurassic Park. Colin Trevorrow dirige un'epica avventura d'azione basata sui personaggi creati da Michael Crichton, con protagonisti Chris Pratt e Bryce Dallas Howard. Potete leggere la nostra recensione cliccando qui.


WOLF CREEK 2

L'outback australiano è un luogo deserto e isolato: il terreno di caccia ideale per un serial killer sadico con un debole per uno sport sanguinario. In una rossa terra desolata, il calore soffocante e opprimente non è l'unica minaccia da temere. Annoiati dal cosiddetto turismo commerciale della città, i viaggiatori giovani e idealisti Rutger e Katarina desiderano esplorare la "vera" Australia e si mettono in viaggio verso la bellezza ossessionante ma desolata del Parco nazionale di Wolf Creek. Lontani dalla civiltà, i panorami mozzafiato e i vasti spazi aperti celano un pericolo in agguato nell'ombra: lo psicopatico cacciatore Mick Taylor. Scritto da Greg McLean e Aaron Sterns e prodotto da Helen Leake, Greg McLean e Steve Topic, Wolf Creek 2 è il tanto atteso sequel del primo incubo nell'outback datato 2004. Qui trovate la nostra recensione.


ACRID

Acrid è la storia di cinque donne, alle prese con altrettanti uomini, in una società che le rende sempre più invisibili, inclini alla rassegnazione ed educate a subire nella Teheran odierna. Soheila (medico) lavora in una clinica per bambini malati, e ogni sera torna a casa da un marito che ha il vizio del tradimento e l'abitudine di assumere nel suo studio medico solo segretarie nubili. L'ultima impiegata in ordine cronologico è Azar che, pur di ottenere quel lavoro, nasconde al medico di essere sposata, con Koshro. Tra Azar e Koshro a casa è un inferno e non si attende altro che il divorzio, ma mentre Azar continua solo a lamentarsi, Koshro frequenta Simin, donna divorziata che insegna chimica all'università e ha una sorella in crisi con il marito. Tra gli studenti di Simin, infine, c'è Masha, una esile e giovane studentessa fin troppo presa dalla relazione con il suo ragazzo. La nostra opinione in merito? Potete leggerla qui.

AFFARE FATTO

In Affare fatto Vince Vaughn interpreta un uomo d'affari di una piccola azienda che viaggia in Europa con i suoi dipendenti (interpretati da Tom Wilkinson e Dave Franco) per chiudere l'affare più importante della loro vita: una commedia "esagerata" e piena di verve che arriva nel nostro Paese dopo un non eccellente seguito in patria.


IO, ARLECCHINO

Io, Arlecchino è una fiaba moderna che racconta la storia di un padre e di un figlio, avvolta dalla magia del personaggio di Arlecchino e della tradizione della Commedia dell'Arte italiana che tutto il mondo ci riconosce. Paolo, noto conduttore di un talk show televisivo pomeridiano, viene raggiunto a Roma da una telefonata che gli comunica che il padre Giovanni è stato ricoverato in ospedale. Costretto a tornare nel piccolo villaggio medievale di Cornello del Tasso, in provincia di Bergamo, Paolo scopre che il padre è gravemente ammalato. Giovanni, ex attore teatrale e famoso Arlecchino, manifesta il desiderio di voler spendere gli ultimi mesi della sua vita continuando a recitare con la piccola compagnia teatrale del paese, mettendo in scena spettacoli di Commedia dell'Arte. Il ritorno al paese, ed il contatto con il padre e il suo mondo, porteranno Paolo a ricucire un rapporto con le sue origini, a ridefinire la sua identità e a riscoprire il tesoro artistico rappresentato dal personaggio di Arlecchino, del quale si troverà a vestire i panni. Trovate la nostra recensione a quest'indirizzo.


LA VITA OSCENA

Rimasto solo per lo sgretolamento improvviso della sua famiglia, Andrea intraprende un viaggio alla ricerca della morte, ma finisce per trovare la vita. Sulle ruote del suo skateboard, Andrea inizia così un percorso allucinato, in cui la visione drogastica si sovrappone alla realtà, deformandola. In attesa di una fine che non arriva e non arriverà mai, attraverserà il fuoco onirico della dissoluzione, inseguito dallo sguardo della madre. Fino a trovare il senso più profondo della sua Vita Oscena.


LE BADANTI

In Le badanti Lola (Samantha Castillo), Carmen (Nadiah M.Din) e Irina (Anna Jimskaya), arrivano in Italia in cerca di un futuro migliore e dopo diversi episodi di invidie, violenze e soprusi, decidono di cambiare vita e si trasferiscono nella provincia veronese per lavorare alla Casa di Cura "Villa Bella". Iniziano a diventare amiche tra di loro e ad instaurare un rapporto con gli anziani. Un lavoro all'apparenza duro e non appagante come quello delle badanti diventa per loro una missione di vita. Qui le ragazze si trasformeranno e, superate le difficoltà iniziali, si dedicheranno totalmente alla casa di cura, tanto da doverla salvare dalle mani del truffaldino direttore.Eccovi la nostra opinione in proposito.


THE SALVATION

The Salvation è un racconto epico sulla vendetta, sull'amore perduto, e sull'avidità. Nel 1871, tra colonizzatori e fuorilegge, l'immigrato Danese Jon (Mads Mikkelsen) sta attendendo da anni di portare in America sua moglie e il figlio di dieci anni. Ma quando finalmente riescono a raggiungerlo, cadono vittime di un crimine orribile. Distrutto dal dolore e dalla disperazione, Jon uccide il responsabile. Ma l'uomo che Jon ha ucciso è il fratello dello spietato colonnello Delarue (Jeffrey Dean Morgan), un bandito che terrorizza il villaggio di Black Creek e che è disposto a tutto per vendicare l'assassinio di suo fratello. Tradito e isolato dalla comunità, Jon è costretto a trasformarsi da uomo per bene, onesto e pacifico, in un guerriero, un fuori legge solitario, per salvare il villaggio e trovare pace. Potete leggere il nostro parere qui.


VULCANO (IXCANUL)

Esistono regioni, in Guatemala, in cui le popolazioni vedono ancora la nostra civiltà come un miraggio, e dove gli Stati Uniti, vicini eppure lontanissimi, vengono raccontati come un sogno proibito fatto di macchine, di elettricità sempre attiva e di denaro. In queste regioni l'aria sa di caffè, i giorni sono scanditi dal lavoro nelle piantagioni ed il denaro non ha potere: al contrario del vulcano, che veglia sui villaggi a cui vanno offerte e preghiere. Proprio in uno di questi villaggi si consuma la storia della diciassettenne Maria, a metà tra le antiche tradizioni e la voglia di scoprire il nuovo mondo che, a causa di una gravidanza indesiderata, abbandonerà per tornare invece ad avvicinarsi alle proprie tradizioni. Un viaggio intenso all'interno di un universo completamente diverso da quello occidentale che Jayro Bustamante sembra voler omaggiate in ogni suo aspetto all'interno di Vulcano (Ixcanul), un film estremamente spirituale e prezioso documento, che regala allo spettatore la scoperta di un modo di vivere a noi completamente estraneo ma importante da conoscere. Trovate la nostra recensione del film qui.


IL TEOREMA DELLA CRISI - THE FORECASTER

Il Teorema della Crisi - The Forecaster è una storia vera che sembra quasi il soggetto di un libro di fantascienza,:quella del genio della finanza Martin Armstrong, un uomo CHE progetta un modello matematico che può "prevedere il futuro". Grazie a questo modello è in grado di calcolare con inquietante precisIone l'andamento dell'economia internazionale e persino lo scoppio della guerra. Finché l'FBI non si presenta alla sua porta e lo sbatte in prigione, un arresto forse finalizzato a impedirgli di rivelare le fragilità del sistema economico statunitense, destinato secondo i suoi calcoli a crollare su se stesso a partire dal primo ottobre 2015.


FELA KUTI - IL POTERE DELLA MUSICA

Fela Kuti - Il potere della musica del regista Premio Oscar Alex Gibney racconta la vita, la musica, il ruolo politico e culturale e l'eredità del genio assoluto dell'afrobeat, il nigeriano Fela Kuti, musicista, rivoluzionario e attivista dei diritti umani. Il film di Gibney racconta come Fela abbia creato un nuovo movimento musicale, l'afrobeat: esprimendo grazie alla musica le sue opinioni politiche, Fela si è scagliato contro il governo dittatoriale nigeriano degli anni ‘70 e '80 contribuendo a un radicale cambiamento in chiave democratica in Nigeria e promuovendo la politica panafricana in tutto il mondo. Il potente messaggio di Fela, testimoniato anche dallo strepitoso successo dello show dedicato alla sua vita in scena a Broadway, rimane ancor oggi di assoluta attualità e si esprime nei movimenti politici dei popoli oppressi, che abbracciano la sua musica e il suo pensiero nella loro lotta per la libertà.