Rubrica Box Office Italia 8 - 11 ottobre 2015

Dopo tre settimane consecutive al vertice, Inside Out cede infine il primo posto in classifica ad un altro film d'animazione, il divertente Hotel Transylvania 2: terzo posto, invece, per Sopravvissuto - The Martian.

Rubrica Box Office Italia 8 - 11 ottobre 2015
Articolo a cura di

Un cambio al vertice della classifica del box-office in Italia, dove però è l'animazione che continua a farla da padrona. Dopo tre settimane consecutive al vertice, Inside Out ha ceduto infine il primo posto al sequel Hotel Transylvania 2, che al suo debutto ha fatto raccogliere alla Warner Bros 3.179.000 euro in ben 515 cinema, equivalenti a un'ottima media di 6173 euro per sala. Nel novembre di tre anni fa, il precedente Hotel Transylvania aveva aperto con 2,4 milioni di euro in tre giorni, per poi arrivare a un bottino di 6,6 milioni nel nostro paese, ma Hotel Transylvania 2 sembra avere tutte le credenziali per sorpassare questa cifra, arrivando anche a otto o nove milioni. Flessione per Inside Out, che perde il 44% scivolando al secondo posto, con 2.170.000 euro in 545 cinema e una robusta media di 3982 euro per sala; in meno di un mese di programmazione, il capolavoro targato Disney Pixar ha già raccolto un totale di 21,7 milioni di euro nel nostro paese, accingendosi dunque a un probabile sorpasso su Minions (ora a quota 23,1 milioni).

THE MARTIAN ANCORA FRA LE STELLE, JOHNNY DEPP APRE AL QUARTO POSTO

Eccellente tenuta per Sopravvissuto - The Martian: il blockbuster di fantascienza di Ridley Scott scende dal secondo al terzo posto con 1.648.000 euro d'incasso (un calo di appena il 27% rispetto al week-end d'esordio) in 425 cinema, con una solida media di 3878 euro per sala. Il film interpretato da Matt Damon, un autentico trionfo al botteghino internazionale, in Italia è arrivato a 4,6 milioni di euro e sta beneficiando di un passaparola molto positivo. Un debutto più che onorevole, nel frattempo, per Johnny Depp, protagonista del gangster-movie Black Mass: il dramma di Scott Cooper, presentato fuori concorso al Festival di Venezia e distribuito da Warner Bros, si piazza al quarto posto con 1.070.000 euro in 329 cinema, segnando una discreta media di 3254 euro per sala. Un secondo week-end altamente positivo, al quinto posto, per il nuovo film di Gabriele Muccino: dopo una partenza non esaltante, infatti, Padri e figlie perde appena il 15%, incassando altri 875.000 euro per un totale di 2,2 milioni nelle prime due settimane. Partenza debole, invece, per il secondo titolo italiano in classifica, ovvero Poli opposti, al sesto posto: la commedia sentimentale con Luca Argentero e Sarah Felberbaum fa registrare alla 01 Distribution 703.000 euro in 246 cinema, per una media di 2860 euro per sala.

FRA LE NEW-ENTRY THE PROGRAM E I RITRATTI DI JAMES DEAN E JANIS JOPLIN

Il resto della Top 10 vede in caduta, rispettivamente al settimo e all'ottavo posto, il catastrofico Everest, con 568.000 euro e un totale di 4,1 milioni, e la commedia Io e lei, con 389.000 euro e un totale un po' deludente di 1,3 milioni in due settimane. Al decimo posto incontriamo invece un'altra new-entry: si tratta di The Program, dramma sportivo diretto da Stephen Frears, con Ben Foster nei panni del ciclista Lance Armstrong. Un debutto molto debole per il film distribuito da Videa, che raccoglie 175.000 euro in 140 cinema, per una media di soli 1256 euro per sala. A Napoli non piove mai sale all'undicesimo posto con 108.000 euro, mentre al dodicesimo posto compare il thriller sudamericano Reversal - La fuga è solo l'inizio, con 94.000 euro in 82 cinema. Straight Outta Compton precipita dal settimo al tredicesimo posto con appena 90.000 euro (totale di 564.000 euro), mentre Non essere cattivo si mantiene stabile al quattordicesimo posto, incassando altri 73.000 euro per una cifra complessiva di 498.000 euro, grazie soprattutto al passaparola. Altre quattro novità, infine, fra il sedicesimo e il diciannovesimo posto: sono, nell'ordine, il biopic su James Dean Life, con Dane DeHaan e Robert Pattinson, mezzo flop con 63.000 euro in 82 cinema; il dramma marocchino Much Loved, con 56.000 euro in 28 sale; la commedia spagnola La vita è facile ad occhi chiusi, con 47.000 euro in 24 cinema; e il documentario Janis su Janis Joplin, con 39.000 euro in 22 sale.