Rubrica Box Office Italia 23 - 26 aprile 2015

Il ciclone Avengers travolge il botteghino italiano portando tutto con sé: Adaline - L’eterna giovinezza si piazza al secondo posto, mentre il nuovo di Nanni Moretti regge in terza posizione.

rubrica Box Office Italia 23 - 26 aprile 2015
Articolo a cura di

Vendicatori da record al box-office italiano: ammonta a più di otto milioni di euro (8,2 milioni per la precisione) in cinque giorni il bottino di Avengers - Age of Ultron, il cinecomic diretto da Joss Whedon con protagonisti i supereroi dei fumetti Marvel, riuniti per la seconda volta nello stesso cast. Age of Ultron, distribuito da Disney e interpretato da Robert Downey Jr, Chris Evans, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Mark Ruffalo e Aaron Taylor-Johnson, nel corso dei quattro giorni compresi fra giovedì e domenica ha incassato 7.126.000 euro in 901 cinema, con un’eccellente media di 7909 euro per sala. Il precedente The Avengers, uscito il 25 aprile di tre anni fa, aveva segnato un’apertura di 4.753.000 euro in tre giorni, arrivando ad una cifra complessiva di 18 milioni di euro: vedremo se AoU sarà in grado di ripetere l’exploit del suo predecessore, tuttora fra i massimi campioni d’incassi di sempre al botteghino mondiale. Avengers - Age of Ultron debutterà negli Stati Uniti venerdì prossimo, e anche sul mercato americano le previsioni di incasso sono altissime.

ADALINE E NANNI MORETTI SUL PODIO

L’altra principale new-entry della settimana, al secondo posto, è Adaline - L’eterna giovinezza, il film sentimentale a sfondo fantastico con Blake Lively, Michiel Huisman e Harrison Ford: il debutto è di 879.000 euro in ben 297 cinema, con una buona media di 2959, un risultato positivo per Eagle Pictures (anche se è da vedere quale sarà l’effetto del passaparola). Eccellente tenuta, con un calo inferiore al 35%, per l’apprezzatissimo Mia madre: il nuovo film di Nanni Moretti scende al terzo posto in classifica con 726.000 euro in 442 cinema, con una media di 1644 euro per sala e un totale di 2,1 milioni di euro. Cala dal primo al quarto posto il fenomeno Fast & Furious 7 (già a quota 1,3 miliardi di dollari al box-office mondiale), con 616.000 euro in 301 cinema, meno della metà rispetto allo scorso week-end (la concorrenza di Avengers si è fatta sentire), e un totale di 17,9 milioni di euro nel primo mese di programmazione. Al quinto posto continua invece a riscuotere buoni risultati la commedia Se Dio vuole, con 575.000 euro e un totale di quasi tre milioni dopo appena tre settimane, senz’altro al di sopra delle aspettative. Ma 01 Distribution è nelle sale pure con un’altra commedia, proveniente però dalla Francia: Samba, diretto dai registi di Quasi amici e con protagonisti Charlotte Gainsbourg, Omar Sy e Tahar Rahim, esordisce al sesto posto con 289.000 euro in 142 cinema e una discreta media di 2036 euro per sala.

LE ALTRE NEW-ENTRY, DA SARÀ IL MIO TIPO? A I BAMBINI SANNO

Il thriller Black Sea con Jude Law perde quasi la metà degli incassi e scende dal quarto al settimo posto con 276.000 euro e un totale di poco inferiore al milione, seguito a ruota da Home - A casa, 213.000 euro e 2,8 milioni complessivi, e La famiglia Bélier, 131.000 euro e un totale di 2,4 milioni. Ma c’è un’altra commedia francese, oltre a Samba e La famiglia Bélier, che conquista la Top 10: si tratta di Sarà il mio tipo?, che esordisce al decimo posto con 104.000 euro in 42 sale e una buona media di 2495 euro per sala. Sarà il mio tipo? supera di appena 600 euro il documentario I bambini sanno, diretto da Walter Veltroni, che si ferma all’undicesimo posto con una media deludente di 1132 euro per sala. Ancora una bandierina francese al dodicesimo posto, con Le vacanze del piccolo Nicolas che incassa 100.000 euro, con un totale tutt’altro che esaltante di 315.000 euro. Numeri decisamente bassi per le altre due new-entry in fondo alla Top 20, ovvero l’horror Oscure presenze, al diciassettesimo posto con 44.000 euro, e la commedia italiana Le frise ignoranti, solo diciannovesimo con appena 32.000 euro e una pessima media per sala. Infine, taglia finalmente il traguardo dei tre milioni L’ultimo lupo di Jean-Jacques Annaud, alla sua quinta settimana in classifica.