Rubrica Box Office Italia 15 - 18 ottobre 2015

È ancora Hotel Transylvania 2 a troneggiare al primo posto della classifica del box-office italiano, davanti al grande successo tutto italiano di Suburra e alla new entry Maze Runner - La fuga, che si piazza terzo, segnando un buon esordio.

Rubrica Box Office Italia 15 - 18 ottobre 2015
Articolo a cura di

È Hotel Transylvania 2 a mantenere il primo posto nella classifica del box-office italiano. Dopo l'ottimo esordio dello scorso week-end, il film d'animazione distribuito da Warner Bros ha incassato altri 2.464.000 euro in 565 cinema, con una flessione molto contenuta del 22% rispetto al debutto; Hotel Transylvania 2 conserva una buona media di 4362 euro a sala e raggiunge un totale di 6,4 milioni di euro (quasi la stessa cifra raccolta nel 2012 dal primo capitolo), con discrete chance di raggiungere il traguardo dei dieci milioni. Un debutto positivo, al secondo posto, per il nuovo film di Stefano Sollima, Suburra, un dramma corale ambientato in una Roma apocalittica, tratto dal romanzo di Giancarlo De Cataldo e interpretato da Pierfrancesco Favino, Elio Germano e Claudio Amendola. Distribuito da 01 Distribution in 471 cinema, Suburra ha incassato 1.742.000 euro, per una media di 3699 euro per sala; la cifra complessiva, però, sale a 1.958.000 euro considerando anche il mercoledì, giorno d'uscita del film, e il passaparola dovrebbe costituire un'arma formidabile per l'opera di Sollima.

OTTIMO DEBUTTO PER MAZE RUNNER AL TERZO POSTO

Un'altra new-entry occupa il terzo gradino del podio della classifica italiana: si tratta di Maze Runner - La fuga, secondo capitolo della saga di fantascienza distopica basata sui romanzi young adult di James Dashner. Il film con il giovane Dylan O'Brien ha incassato 1.318.000 euro in 303 cinema, facendo registrare alla Fox un'ottima media di 4350 euro per sala, superiore perfino alla media di Suburra; un risultato sensibilmente più alto rispetto a quello di Maze Runner - Il labirinto, che esattamente un anno fa aveva aperto con 908.000 euro per poi fermarsi a un bottino di 2,5 milioni nel nostro paese (una sostanziale delusione). Inside Out scende al quarto posto con altri 1,3 milioni di euro, arrivando così a 23,6 milioni di euro in sole cinque settimane: effettuato l'atteso sorpasso su Minions, fermo a quota 23,2 milioni, per il nuovo campione d'incassi di Pete Docter, che ha stabilito un record assoluto sul mercato italiano per quanto riguarda la Disney Pixar. Sopravvissuto - The Martian di Ridley Scott scivola dal terzo al quinto posto, con 927.000 euro in 328 cinema e un robusto totale di 6,1 milioni nelle prime tre settimane di programmazione, mentre al sesto posto debutta Lo stagista inaspettato: la commedia di Nancy Meyers con Robert De Niro e Anne Hathaway registra 824.000 euro in 252 cinema, per una media di 3273 euro per sala.

FRA LE NEW-ENTRY WOMAN IN GOLD E THE LOBSTER

Pesante flessione per Black Mass: il gangster-movie con Johnny Depp scende dal quarto al settimo posto con 471.000 euro e un pesante calo del 56% rispetto all'esordio. Finora, il film di Scott Cooper ha fatto incassare alla Warner Bros due milioni, ma il passaparola non sembra giocare in suo favore. Tiene bene al contrario la commedia Poli opposti con Luca Argentero, all'ottavo posto con 451.000 euro (una flessione del 36%) e 1,4 milioni di totale, mentre al nono posto debutta il film drammatico Woman in Gold, con Helen Mirren e Ryan Reynolds; distribuito da Eagle Pictures, Woman in Gold raccoglie 430.000 euro in 186 cinema, per una media di 2312 euro per sala. Padri e figlie di Gabriele Muccino chiude la Top 10 con 362.000 euro (2,9 milioni di totale), mentre all'undicesimo posto apre a sorpresa la commedia Fuck You, Prof!, con 244.000 euro in 108 cinema. Discreto debutto, al quattordicesimo posto, per l'apprezzato dramma surreale The Lobster di Yorgos Lanthimos, Premio della Giuria al Festival di Cannes, con Colin Farrell e Rachel Weisz: 120.000 euro in 48 cinema, un risultato positivo per la coraggiosa distribuzione Good Films.