Way Down Rapina alla Banca di Spagna Recensione, un film godibile su SKY

Il regista spagnolo Jaume Balagueró prende spunto da una storia vera e firma un prevedibile ma godibile prodotto di genere.

Way Down Rapina alla Banca di Spagna Recensione, un film godibile su SKY
Articolo a cura di

Molto spesso la realtà è fonte di ispirazione per progetti che poi prendono altre vie, basandosi su un evento chiave effettivamente accaduto e sfruttato in tono romanzesco ai fini del racconto, letterario o cinematografico che sia. Questo è anche il caso di Way Down - Rapina alla banca di Spagna, ultimo film diretto dal regista spagnolo Jaume Balagueró.

Il creatore della saga horror di REC (leggete qui la nostra recensione di REC) si cimenta con l'heist-movie e prende spunto dalla vicenda giudiziaria che ha visto coinvolta nel 2007 la società Odyssey Marine Exploration, responsabile del recupero in acque spagnole di un tesoro inestimabile, consistente in diverse tonnellate di monete d'oro e d'argento, poi trasportate negli Stati Uniti.

Società poi citata in giudizio dal governo iberico, con il processo che l'ha costretta a restituire il "maltolto" al Paese europeo. La sceneggiatura sembra voler proprio riprendere le fasi iniziali della vicenda, per dar vita a un moderno heist-movie che cerca di inserirsi sulla scia di acclamati prototipi.

Way Down - Rapina alla banca di Spagna: un tesoro da recuperare

Walter Dealer ha curato in prima persona il recupero del prezioso tesoro, salvo poi vederselo sottrarre dalle logiche giudiziarie e rimanere a mani vuote. La sua non è una questione prettamente economica, bensì di "vendetta", quando decide di rapinare la Banca di Spagna, dove le ricchezze sono state celate.

Una struttura apparentemente inespugnabile, frutto di un complesso progetto in grado, sulla carta, di sventare qualsiasi tipo di atto criminale. Ma Walter ha approntato una squadra di veri professionisti, con la preziosa e recente aggiunta del giovane Thom, fresco laureato in ingegneria dotato di un particolare intuito. Proprio grazie a lui viene escogitato un piano nei minimi dettagli, dove ogni particolare dovrà essere eseguito alla perfezione per la completa riuscita. La rapina dovrebbe inoltre avere luogo durante un evento che potrebbe catalizzare l'attenzione dell'intero popolo spagnolo, anche di coloro che vigilerebbero sulla Banca. Stiamo parlando della finale dei Mondiali di calcio del 2010, ma la nazionale delle cosiddette furie rosse deve prima superare alcune avversarie per poter partecipare all'ambito match e concorrere per il titolo.

Liscio come l'olio

Dopo l'inizio, atto a introdurre il background e i relativi personaggi principali, col procedere dei minuti si ha sempre più l'impressione di assistere a un qualcosa di già visto, riformulato per l'ennesima occasione con diverse dinamiche ambientali di sorta. Impressione sottolineata dal prosieguo e da un epilogo che risulta alquanto scontato.

Eppure, nonostante la sua prevedibilità di fondo Way Down - Rapina alla banca di Spagna - in onda stasera alle 21.15 su SKY Cinema Uno - riesce a intrattenere e divertire per due ore, senza tempi morti o fasi superflue che vadano a intaccare le solide dinamiche di genere. Scontato ma divertente: si potrebbe riassumere in questi due termini l'essenza di un film che non aspira a segnare nuove vette di originalità nel relativo filone, ma si affida a una formula collaudata con il solo scopo di coinvolgere il principale target di riferimento.

Restando sempre nell'ambito di produzioni realizzate in Spagna, il primo confronto che salta all'occhio è quello con l'incalzante pellicola di Daniel Calparsoro (potete leggere qui la recensione di Box 314 - La rapina di Valencia), sia per alcuni risvolti interpersonali tra i protagonisti che per la presenza nel cast della star nazionale Luis Tosar, qui accompagnato da volti amati e conosciuti del calibro del Liam Cunningham di Game of Thrones, Freddie Highmore e Sam Riley, senza dimenticare la Famke Janssen che ha vestito i panni di Fenice nei primi, storici, film degli X-Men.

Way Down - Rapina alla Banca di Spagna Jaume Balagueró, maestro dell'horror iberico, si cimenta nell'heist movie realizzando un film che guarda palesemente ai classici ma che, nonostante la sua essenza derivativa, è in grado di intrattenere il target di riferimento. Prendendo spunto da una storia realmente accaduta e conclusasi nella realtà con le fasi processuali, Way Down - Rapina alla banca di Spagna ne immagina una sorta di continuazione in un'ottica plasmata sulle tipiche dinamiche di genere, con una banda di ladri, ognuno specializzato in diversi campi, alle prese con un piano organizzato nel minimo dettaglio. Ma come si sa, qualcosa può sempre andare storto e anche in questo caso non mancheranno tradimenti e colpi di scena, fino a quell'epilogo che pur nel suo essere già visto era comunque necessario per quanto raccontato in precedenza. Il film andrà in onda lunedì 18 ottobre alle 21.15 su SKY Cinema Uno.

6.5

Quanto attendi: Way Down - Rapina alla Banca di Spagna

Hype
Hype totali: 4
68%
nd