Vallanzasca - Gli angeli del male, in Blu-ray il film con Filippo Timi

Il crime movie di Michele Placido arriva in Blu-ray, con Kim Rossi Stuart e Filippo Timi: la recensione dell'edizione in alta definizione.

recensione Vallanzasca - Gli angeli del male, in Blu-ray il film con Filippo Timi
Articolo a cura di

Dopo lo splendido Romanzo criminale, attraverso il quale raccontò nel 2005 le gesta della famigerata banda della Magliana, Michele Placido torna ad occuparsi su celluloide di un'altra pagina di storia della cronaca nera italiana ponendo Kim Rossi Stuart nei panni del boss milanese Renato Vallanzasca. I risultati non sono all'altezza della pellicola precedente, ma il film, ben confezionato e tutt'altro che noioso, funziona e coinvolge pur senza generare grossi entusiasmi.

Continua a leggere la recensione cinema del film su Everyeye.it!

Il Blu Ray

Quella di Renato Vallanzasca Costantini è una delle figure più discusse e controverse della storia contemporanea italiana. Ci rendiamo perfettamente conto che termini come "discusso e controverso" sono solo dei semplici escamotage linguistici che non possono minimamente riassumere il ruolo ricoperto da tale individuo, meglio, criminale nella cronaca passata e presente dello stivale. Lo specialista del genere Michele Placido ne ha tratto un film, Vallanzasca Gli Angeli del male, che durante la scorsa Mostra del Cinema di Venezia è stato accompagnato da molte polemiche, come sempre accade con i film incentrati su personaggi appartenenti al mondo malavitosoe e per le quali non si capisce bene se il processo di mitizzazione avvenga effettivamente col film stesso, quanto, piuttosto, dalla bagarre mediatica che ne consegue. La pellicola di Placido viene ora proposta da 20Th century Fox in un elegante confezione amaray contenente tanto il film in alta definizione quanto la versione a definizione standard in Dvd e la copia digitale, in linea l'apprezzata proposta commerciale Fox nota come Plays Everywhere.
Dal punto di vista tecnico, è un piacere poter mettere le mani su un prodotto come questo, capace di dare ad una pellicola tricolore la stessa cura che, normalmente, noi amanti dell'home video italiani siamo soliti constatare su prodotti originari di altri mercati. La resa visiva è ottima, con una buona grana video e delle texture facciali davvero naturali, ma è la fotografia d'atmosfera di Arnaldo Catinari a trarre il maggiore vantaggio da un comparto video che tende a mostrare il fianco più che altro nelle sequenze dai toni più scuri, in cui il nero appare un po' troppo impastato. Sontuosa la resa dell'audio, ovviamente italiano, in DTS Master Audio: i dialoghi sono mixati ottimamente e tanto il contesto ambientale quanto la colonna sonora ricevono le giuste attenzioni dai satelliti del vostro impianto.
Il comparto extra non è particolarmente ricco:

- Scene tagliate ed estese (Intervista alla stampa - Il Rapimento - Ritorno a casa - Addio a Enzo)

- An Italian Job: il making of Vallanzasca

- Commento audio del regista Michele Placido

- Trailer Cinematografico


Tra questi, risulta particolarmente interessante, seppur nella sua brevità, appena 7 minuti e 30 secondi, il Making Of del film, in cui Placido, Rossi Stuart e gli altri membri del cast artistico esprimono le loro impressioni sulla figura del criminale Vallanzasca e sulla necessità di raccontare la sua storia.

Vallanzasca - Gli angeli del male Vallanzasca, a prescindere dalle polemiche generatesi al tempo della sua presentazione a Venezia e della sua uscita nelle sale cinematografiche italiane, si presenta come un film ben riuscito, seppur inferiore a quel Romanzo Criminale diventato, anche grazie alla serie Tv, un piccolo grande caso della cinematografia italiana, una volta ricca di crine movie proposto ora in home video con un edizione in alta definizione tecnicamente ben fatta, ma contenutisticamente un po' povera. Considerato che la critica più comunque mossa al film è quella di non aver analizzato in maniera efficace il contesto socio-politico degli anni in cui le vicende prendono piede, era legittimo attendersi almeno qualche contenuto extra capace di colmare questa lacuna.

7.5

Che voto dai a: Vallanzasca - Gli angeli del male

Media Voto Utenti
Voti: 46
6.2
nd