Up, il colorato capolavoro Pixar arriva in Blu-ray

Il capolavoro targato Pixar, Up, arriva in alta definizione: recensione dell'edizione in Blu-ray.

Up, il colorato capolavoro Pixar arriva in Blu-ray
Articolo a cura di

Up è un capolavoro. Pixar deve aver stretto un patto con qualche divinità innominabile perché, pur sfornando in media un film ogni anno e mezzo, migliora costantemente, non solo dal punto di vista tecnico (ineccepibile da sempre) ma anche da quello artistico, riempiendo le sue opere di una carica poetica che non ha eguali nel cinema d'animazione occidentale moderno. Forse solo Miyazaki può competere.

Continua a leggere la recensione cinema di Up su Movieye!

Quando il nostro Nicolò Carboni ha recensito Up al tempo della sua uscita nelle sale, uno dei passaggi della recensione che ho maggiormente apprezzato è stato il seguente:

"Ci piace pensare che Steve Jobs, John Lasseter e Docter abbiano messo in Up un po' di loro stessi, la rinascita dopo un periodo di crisi nera (che per Jobs fu la cacciata da Apple, mentre per Lasseter e Docter gli anni bui del dopo - Lucas)"

Da estimatore dell'intraprendenza commerciale ed artistica dei nomi citati, non ho potuto fare altro che abbracciare in toto questa lettura. Le disavventure personali ed economiche dei creativi Pixar culminate poi col successo planetario del primo Toy Story, sono meravigliosamente affrescate nel documentario The Pixar Story di Leslie Iwerks, che potete trovare fra i cotenuti speciali del blu ray di Wall*E: una storia fatta di nottate trascorse a dormire in ufficio sotto la scrivania, di conti in rosso, di diffidenza verso la nuova tecnologia dell'animazione in CGI. Analogamente, Steve Jobs, cacciato da Apple e poi tornato come un autentico Messia (la rinascita iniziata a fine anni novanta si deve a lui e ai personaggi che è riuscito a traghettare nella compagnia), dopo un tumore al pancreas e un trapianto di fegato, ha patito una buona dose di disavventure, senza arrendersi e trovando sempre la forza di rialzarsi. Ma l'intuizione avuta da Nicolò ha avuto un seguito inaspettato. All'ultimo Keynote di Apple, quello durante il quale è stato introdotto al pubblico l'iPad, Jobs, nel mostrare le funzionalità del tablet, nel momento in cui si è trattato d'illustrare quanto sia piacevole guardare un film sullo schermo del dispositivo, ha scelto una scena ben precisa di una pellicola ben specifica: l'ouverture di Up, affermando senza mezzi termini che quella è "one of my favourite sequences ever in any movie". E tutto questo, mentre seduti in seconda fila si trovavano alcuni volti noti di éixar e Disney come Bob Iger, CEO Disney, Ed Catmull, presidente Pixar e Disney Animation, Bob Peterson, co-regista di Up, Lee Unkrich, regista di Toy Story 3 e Pete Docter, regista di Up. Insomma, Nicolò c'aveva visto giusto.
Up è diventato il secondo maggior incasso nella storia Pixar, alle spalle solo di Alla Ricerca di Nemo, ha ricevuto un consenso universale, intascando ben 5 nomination agli Oscar, compresa quella per il Miglior Film. Solo La Bella e la Bestia c'era riuscito prima del film Pixar.
Giusti riconoscimenti per un'opera d'arte che riesce a mischiare con la giusta proporzione elementi drammatici, comici ed avventurosi. Basterebbe, appunto, la sola sequenza iniziale del film ad elevarlo al di sopra di molte pellicole di oggi, di ieri e di domani: il senso di una vita, se non della vita stessa, con tutto il suo bagaglio di felicità, amarezza, gioie e dolori. Il tutto senza alcun pelo sulla lingua e senza l'ipocrita timore di voler tenere i piccoli spettatori del film al riparo da un concetto, l'elaborazione del lutto, col quale, prima o poi, tutti noi avremo a che fare. Ho avuto la fortuna d'intervistare giusto qualche giorni fa, Enrico Casarosa, lo storyboard artist del film e di questo ne abbiamo parlato ampliamente nell'intervista (che potete trovare qui).
Walt Disney Home Entertainment Italia, a partire dal 27 gennaio, ha commercializzato la versione home video di Up. E quindi ora, seguiremo il viaggio della casa volante di Carl fino all'interno del nostro salotto.

Up: Il Blu Ray.

Walt Disney Home Entertainment Italia ha fatto le cose davvero in grande, riproponendo anche per il marketplace italiano la varietà d'offerta proposta oltreoceano.
Il film di Pete Docter è disponibile in Dvd, in doppio Blu Ray Disc, nella confezione contenente il doppio disco ad alta definizione + il dvd + la copia digitale del film e, per chiudere in bellezza la rassegna, anche in una lussuosa gift edition a tiratura limitata (500 pezzi per l'Italia) che racchiude, all'interno di una voluminoso package la versione a 3 dischi + digital copy e una bellissima riproduzione della mascotte di Pixar, la lampada da lavoro Luxo Jr. (come riportato sull'involucro, la replica non è stata fatta dalla ditta Luxo).
Il prezzo, per quest'appetitosa limited che difficilmente passerà inosservata ai collezionisti, varia fra i 129 e i 149 euro.
La nostra analisi si baserà, ovviamente, sull'edizione in high definition.
Il Video del disco vi trascinerà negli spazi sterminati del cielo e nella lussureggiante vegetazione del Venezuela e delle cascate Paradiso con un transfer semplicemente perfetto. La palette cromatica offerta dai vari frangenti del film, emergerà con una limpidezza e una saturazione dei colori adeguata per ogni frangente narrativo, dalla sequenza iniziale del cinegiornale, con tutti i suoi "difetti" di vecchia pellicola, a quella, talvolta ovattata, della vita di coppia di Carl ed Ellie. Stupefacente il livello di accuratezza dei dettagli: i riflessi su ogni singolo palloncino, i "peletti" delle palline da tennis sotto il bastone da passeggio di Carl, la naturalezza delle ombre proitettate all'interno della casa dell'anziano protagonista. Questo blu ray rende davvero onore agli incredibili progressi fatti dai creativi dello studio di Emeryville. Stesso dicasi per la profondità dell'immagine che, anche senza la riproposizione dell'effetto 3D visto al cinema, regala grandi soddisfazioni.
Sconvolgente anche l'audio in dolby digital 5.1. Particolare menzione meritano gli effetti ambientali, come nei frangenti in cui la casa di Carl è ancora ancorata al suolo nel mezzo di un cantiere o quell'attimo in cui l'edificio veleggia placido nel cielo limpido e sereno e dalle casse del dolby arrivano alle nostre orecchie quegli scricchiolii del legno così simili a quelli di una barca a vela in mezzo al mare. La colonna sonora di Michael Giacchino, davvero encomiabile per come riesce a sottolineare il contesto emotivo dei vari frangenti della storia, sembrerà ora ancora più bella.

Gli Extra

Disco 1

Ecco gli extra presenti:

- L'avventura è qua fuori (22'17''). Pete Docter e gli altri creativi Pixar raccontano il loro viaggio in Venezuela per studiare la montagne dalla cima piatta chiamate Tepui servite come base per elaborare la zona delle cascate Paradiso, con la loro particolare conformazione e vegetazione

- Scena Alternativa. I Molteplici finali di Muntz (4'56''). Alla scoperta del villain del film che, nella visione del regista, è più che altro una persona che ha fatto un errore, più che un malvagio canonico ed è la causa scatenante di quello che accade a Carl ed Ellie. Molte sono state le prove fatte per giungere alla sua uscita di scena. Qua troverete un breve resoconto

- Due Cortometraggi: Parzialmente Nuvoloso (5'46''), visto al cinema prima dell'inizio del film e il nuovo "La Missione Speciale di Dug" che risponderà alle vostre domande in relazione a come il buffo cane abbia incontrato Carl e Russell

- Easter Egg

- Trailer vari

- Funzionalità BD Live

Disco 2

Gli extra proseguono nel secondo blu ray con una variegata offerta di contributi.

- Un Eroe Geriatrico (6'24''). Viaggio attraverso gli studi fatti sul character di Carl, tanto dal punto di vista psicologico che fisico. Curioso constatare come gli artisti Pixar abbiamo optato per una forma "quadrata" per il viso del vecchio proprio per connotare la sua natura "chiusa" e sucome e perché abbiano voluto un personaggio come protagonista.

- Amici a 4 zampe (8'26''). Quelli di Up sono veri cani. Che pensano e si muovono come cani. Solo che sono dotati di un particolare marchingegno che li fa parlare! Per arrivare a questo, gli artist dello studio hanno esaminato decine di veri quadrupedi, col supporto di specialisti del comportamento animale

- Russell, l'esploratore della natura selvaggia (9'00). Russell e l'evoluzione creativa del suo personaggio, reso così entusiasta ed esuberante per far capire che la sua vita è fatta più che altro di assenze mascherate, come quella di suo padre

- Il Nostro amico gigante senz'ali Kevin (5'04''). Più di 70 sono stati i tentativi per arrivare al Kevin definitivo, un uccello immaginario che doveva necessariamente essere molto speciale. Per la sua voce hanno mischiato i suoni di 8 diversi animali.

- La casa di Carl ed Ellie (4'38''). Approfondimento su quella che a tutti gli effetti è la co-protagonista del film, la casa di Carl ed Ellie che, pur con tutte le sue particolarità, doveva mantenere un massimo realismo strutturale. Per fare ciò, oltre ad analizzare diverse case, in Pixar hanno dovuto montare vari modellini per studiare la fisica dell'edificio, gli interni, la diffusione della luce. Doveva inoltre riflettere a livello visivo tanto la sensazione d'isolamento di Carl quanto il fatto di rappresentare l'anima stessa del rapporto fra i due coniugi

- Palloncini e volo (6'52''). Sguardo ai lavori svolti per offrire una sensazione di concretezza a un'insieme di palloni che trascina nel cielo un'intera abitazione

- La composizione dei personaggi (7'37'). Video che scava quanto elaborato dagli artisti Pixar per connotare ciascun character con un background plausibile, sull'importanza del doversi focalizzare tanto sulla storia, quanto sul substrato dei personaggi. Molto adeguati gli interventi di Michael Giacchino, autore della splendida solonna sonora, che non mancherà delucidarci come la musica evolva coi vari protagonisti nel corso del film

- Scena Alternativa: La vita Coniugale (9'15''). Prima di arrivare alla splendida scena di apertura di Carl ed Ellie che tutti noi abbiamo visto al cinema, in Pixar avevano tentato un'altra strada, poi abbandonata. Qua scoprirete di cosa si tratta.

- Montaggio Promo (6'00''). Montaggio dei minipod video promozionali del film

- Gioco a Punti "Il Guardiano Globale

- 2 Trailer Internazionali

L'articolo prosegue a pagina due con un'intervista ad Arturo Valli, il piccolo doppiatore di Russell

Intervista ad Arturo Valli

 In occasione della presentazione del DVD e Blu-ray di Up che uscirà il 27 gennaio, abbiamo chiesto ad Arturo Valli, il bambino di 10 anni che ha dato la voce a Russell, di raccontarci qualcosa della sua esperienza nei panni del giovane boy scout e del suo hobby, il doppiaggio.

E' la tua prima esperienza come doppiatore? Ti sei divertito?

No, ho già lavorato in altri film. Recentemente ho interpretato Patrick, il bambino del film Walt Disney "Racconti Incantati" e lavoro anche in alcune serie televisive come ad esempio "Casalinghe Disperate". Devo dire che durante il doppiaggio di Up, come pure degli altri film, mi diverto moltissimo.

I personaggi di Up sono doppiati da attori famosi come Giannini e Marcorè. Ti piacerebbe diventare come loro?


Sicuramente sono bravissimi, e mi piacerebbe diventare come loro. Io però non so ancora se diventerò un doppiatore o se lavorerò in questo ambiente. Per il momento è semplicemente un hobby, mi viene naturale e mi piace molto.

Come hai scoperto il tuo talento?
Grazie all'incoraggiamento dei miei genitori che sono doppiatori e di mio fratello che aveva vissuto questa esperienza prima di me.

Cosa ti piace di Russell? Ti senti vicino al personaggio?
E' un personaggio divertente. Mi piace perchè è curioso e amante della natura, proprio come me!

Il film sottolinea l'importanza dell'incontro tra bambino e anziano. Tu cosa ne pensi?
Credo che sia una cosa molto importante, perchè le persone anziane con la loro esperienza hanno tanto da insegnare ai bambini e noi, in un certo senso, li aiutiamo a sentirsi giovani.

Trascorri molto con i tuoi nonni?
I miei nonni non abitano nella mia città, ma li sento spesso, trascorro con loro le vacanze e mi diverto molto. I miei nonni sono molto giovanili, ci divertiamo insieme: il nonno mi insegna a fare dei lavoretti e la nonna a preparare la pasta fatta in casa.

Ti è capitato di vivere, insieme ad uno dei nonni, un'esperienza divertente e avventurosa, simile a quella di Carl e Russell?

Con nonno la scorsa estate siamo andati in un parco in bicicletta e ci siamo avvicinati ad una casetta fra gli alberi di albicocche dove vive un signore che possiede un grande struzzo e devo dire che mi ricorda proprio Kevin!!! Mi sono sentito un po' Russell insieme al "nonno" Carl.

Nel film Carl e Russell si affezionano ai loro compagni di avventura Dug e Kevin. Tu hai animali? Pensi sia importante per un bambino prendersi cura di un animale?
Ho tre gatti a cui sono molto affezionato e mi piace occuparmi di loro. Aiuta i bambini a responsabilizzarsi.

Up Up è un'opera d'arte che ha ottenuto il giusto riconoscimento tanto a livello di critica quanto di pubblico. E chissà che il 7 marzo prossimo, non possa arrivare anche qualche statuetta dorata, nella notte in cui a Hollywood si celebrerà il cinema.... La proposta di Walt Disney Home Entertainment Italia raggiunge l'eccellenza e se già eravate rimasti sbalorditi dalla tecnica sublime del blu ray di Wall*E con Up preparatevi a viaggiare su binari analoghi, con un comparto tecnico esente da difetti. Gli extra sono corposi, esaustivi e mai noiosi e anche se si sente la mancanza di un documentario come The Pixar Story, tutti gli aspetti della produzione della pellicola sono sviscerati a dovere. Acquisto obbligato.

9.5

Che voto dai a: Up

Media Voto Utenti
Voti: 284
8.7
nd