Netflix

Un'occasione da Dio, la recensione del film con Simon Pegg su Netflix

Un insegnante entra in possesso di incredibili poteri utili a realizzare ogni suo desiderio in Un'occasione da Dio, commedia "sci-fi" di Terry Jones.

recensione Un'occasione da Dio, la recensione del film con Simon Pegg su Netflix
Articolo a cura di

Cosa fareste se un giorno all'improvviso vi ritrovaste dotati di incredibili poteri, capaci di esaudire ogni vostro desiderio? È questo il destino toccato al protagonista di Un'occasione da Dio, film firmato da Terry Jones che ha richiamato per l'occasione i restanti Monty Python ad oltre trent'anni da Il senso della vita (1983), ultimo film (e che film!) a vedere sul grande schermo il gruppo di attori britannici. Attori che qui, in compagnia del compianto Robin Williams, prestano soltanto le voci a diversi personaggi, lasciando a Simon Pegg e Kate Beckinsale il compito di vestire i principali ruoli in carne e ossa. La trama parte da presupposti fantascientifici, con un'astronave aliena all'interno della quale un ristretto concilio di entità superiori ha il compito di decidere il destino dei vari pianeti, distruggendo quelli considerati popolati da creature prive di moralità. L'ultimo globo ad essere oggetto di indagine è proprio la Terra, e per sondare il livello di intelligenza della razza umana gli extraterrestri scelgono casualmente un individuo a cui donare per qualche giorno la capacità di realizzare tutto ciò che desidera. Il fortunato è Neil Clark, un insegnante, con ambizioni da scrittore, innamorato della bella vicina di casa. L'uomo combinerà non pochi danni grazie ai nuovi, straordinari poteri...

Tra il dire e il fare...

Non si può certo dire che Un'occasione da Dio (disponibile su Netflix) sia un film complessivamente riuscito, ma è comunque indubbio che negli ottanta minuti di visione traspaia una comicità rassicurante, mai volgare o urlata, che riporta parzialmente ad un'idea di commedia oggi poco utilizzata. Pur denotando infatti una certa ripetitività e soluzioni non sempre originali, la narrazione regala momenti di gustoso divertimento, adattando il procedere degli eventi ad una struttura classica già sfruttata a suo tempo da un titolo concettualmente molto simile quale Una settimana da Dio (2003), per la serie "da grandi poteri derivano grandi responsabilità". L'impatto del protagonista con la scoperta delle sue infinite capacità non è dei migliori e lo coglie impreparato, spingendolo a dare vita addirittura al ritorno dei morti viventi o a cambiamenti climatici improvvisi, ed è proprio in questa leggiadra inconsapevolezza che prendono vita le sequenze dal maggior impatto comico.

Terry Jones sfrutta poi abilmente due topoi consolidati, in primis il sottotesto romantico (con la bella di turno qui interpretata dalla sempre splendida Kate Beckinsale) e per secondo la presenza di un animale da compagnia: quando il cane Dennis si ritrova dotato della parola (nella versione originale doppiato da Robin Williams) hanno luogo esilaranti vicissitudini e incomprensioni che conquisteranno un pubblico di grandi e piccini. Si può certo notare una certa approssimazione nella messa in scena, e le stesse parti in CG non eccellono dal punto di vista qualitativo, ma la simpatia di Simon Pegg e gli spassosi risvolti secondari trascinano fino ai titoli di coda con il giusto ritmo, caratterizzando con buona verve una commedia tanto innocua quanto gradevole.

Un'occasione da Dio Un insegnante a cui non ne va una giusta entra in possesso di incredibili poteri capaci di esaudire ogni desiderio, ignaro elemento di studio di una razza aliena che deve decidere se distruggere o meno il pianeta Terra in base proprio alle decisioni del prescelto. Un'occasione da Dio, diretto dal Monty Python Terry Jones (anche doppiatore dei bizzarri extraterrestri insieme ai suoi storici compagni) adotta un'ossatura relativamente classica intrisa di una comicità per tutta la famiglia, pagando alcune ingenuità in fase di scrittura ma riuscendo comunque a divertire quanto basta nella sua breve durata. Simon Pegg interpreta qui uno dei suoi tipici personaggi con navigato mestiere, ma a rubare la scena in diverse sequenze è il cane parlante (con la voce nella versione originale di Robin Williams) catalizzatore di esilaranti siparietti.

6.5

Che voto dai a: Un'occasione da Dio

Media Voto Utenti
Voti: 10
6
nd