Un amore improvviso, la recensione del film con Margo Harshman

Due ex fidanzati sono costretti a collaborare nella gestione di una vigna co-ereditata, ma qualcuno trama contro di loro.

recensione Un amore improvviso, la recensione del film con Margo Harshman
Articolo a cura di

Diana è un'avvocato di successo che, alla morte dello zio, eredita metà della sua ricca vigna. La parte restante va invece all'ex fidanzato della ragazza, Seth, che aveva aiutato il defunto nell'ultimo periodo. Il dipartito, nel suo testamento, aveva espresso la volontà che la coppia gestisse assieme la proprietà, nonostante la rottura avesse lasciato tra di loro degli strascichi non indifferenti.
In Un amore improvviso, il potenziale riavvicinamento, che sembra farsi più fondato giorno dopo giorno, è messo in discussione dal rivale d'affari Grant Garritson, intenzionato a trarre il maggiore profitto dalla complicata situazione.

Love on the vines

Conta oltre ottanta lavori dietro la macchina da presa, realizzati per la quasi totalità per il circuito televisivo: il regista Bradford May si trova qui alle prese per l'ennesima volta con una commedia sentimentale di stampo classico, dove i buoni sentimenti sono come ovvio destinati a trionfare contro ogni insidia. Insidia in questo caso rappresentata da interessi economici, capaci di mettere a rischio non solo la love story principale ma anche quella secondaria che, un po' gratuitamente, viene inserita per aumentare il minutaggio alla durata necessaria. Un amore improvviso evita ogni rischio di eccesso drammatico di sorta e nonostante qualche battibecco e parziale rottura di sorta, gli eventi seguono il corso prestabilito all'insegna di un romanticismo patinato, tanto che il primo e ultimo bacio si vede brevemente solo prima dei titoli di coda.
Tecnicamente anonimo, con un fotografia tipica delle produzioni per il piccolo schermo, il film può almeno contare sulla simpatia dell'eterogeneo cast, con lo storico frequentatore di soap opera Jack Wagner nel ruolo di villain "dal cuore di pietra" (salvo un finale che rimette tutte le cose a toni più soft). Troviamo poi Margo Harshman e Steve Talley a sfumare in maniera frizzante i relativi personaggi, incarnazioni di un moderno amore soft accompagnato da una colonna sonora a tema, fatta di canzoni pop che ben si adattano alla comunque piacevole quiete della messa in scena, sicuramente adatta per il pubblico di riferimento.

Un amore improvviso Un vigneto conteso, due ex fidanzati costretti ad unire le forze e interessi economici che rischiano di minare la possibile riappacificazione: Un amore improvviso segue fedelmente le linee guida del filone romantico per il piccolo schermo, mentre le anonime scelte stilistiche sono parzialmente risollevate dalle genuine interpretazioni di un cast che, senza prendersi troppo sul serio, infonde una contagiosa simpatia ai relativi personaggi. Il film andrà in onda oggi, lunedì 23 luglio, alle 16.30 su CANALE 5 in prima visione tv.

5

Che voto dai a: Un amore improvviso

Media Voto Utenti
Voti: 1
5
nd